Crea sito

Panta o sogliola impanata al forno

Panta o sogliola impanata al forno

Oggi ricetta dedicata agli amanti del pesce con le lische [quindi non a mio marito]: panta o sogliola impanata al forno.

Le ho impanate con pangrattato integrale e semola integrale di grano duro macinato a pietra.

Le ho cotte al forno: risultato asciutto, croccante e dorato ma leggero.

Mio padre li chiama pante o strazzi, sono pesci piatti simili alle sogliole dalle carni bianche delicate e ipocaloriche, meno pregiati e meno costosi ma non per questo meno buoni.
 
Chiedendo lumi sui gruppi di cucina sono venuti fuori numerosi altri nomi: linguate, limande, passere, passerini, suaci, zanchette.

Puoi utilizzare anche la platessa.

Non dimenticare di tenere conto della panatura nel conteggio dei carboidrati totali del tuo pasto.

Panta o sogliola impanata al forno
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni2 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4pante o sogliole
  • 25 gpangrattato integrale
  • 25 gsemola integrale di grano duro macinato a pietra
  • 1 pizzicosale
  • 1 pizzicopepe misto in grani (con macinino)
  • q.b.succo di limone

***

  • 1 pizzicosale
  • 1 pizzicopepe misto in grani (con macinino)
  • q.b.prezzemolo (tritato)
  • 1 filoolio extravergine d’oliva (a crudo)
  • q.b.limone (a fette)

Strumenti

  • Leccarda
  • Carta forno

Preparazione

  1. pesci piatti pante o strazzi

    In generale: i pesci piatti vanno privati delle pinne, spellati ed eviscerati, sciacquati accuratamente e sfilettati.

    Se li acquisti dal tuo pescivendolo di fiducia chiedili già puliti.

    Per evitare spreco di carni, mia madre prima li spella poi li eviscera attraverso un taglio aiutandosi con una forbice, in questo modo i pesci piatti spellati rimangono interi con pinne e lische.

  2. Estrai i pesci dal frigo almeno mezz’ora prima di cuocerli.

  3. Passa i pesci sotto l’acqua corrente, lasciali sgocciolare in uno scolapasta e tampona l’acqua residua con dei fogli di carta assorbente da cucina.

  4. Per la panatura occorrono:

    • pangrattato integrale;

    • semola integrale di grano duro macinato a pietra;

    in proporzione 50 e 50, quantità quanto basta secondo i pesci da panare.

  5. Versa in un piatto:

    • pangrattato integrale;

    • semola integrale di grano duro macinato a pietra;

    • un pizzico di sale;

    • un pizzico di pepe;

    e mescola.

  6. Fodera una leccarda da forno* con un foglio di carta forno.

    ampia, i pesci panati non vanno sovrapposti.

  7. Irrora i pesci con il succo di limone.

  8. Passa i pesci nella panatura facendoli aderire per bene e disponili sulla leccarda in un unico strato evitando di sovrapporli.

  9. Riscalda brevemente il forno.

  10. Impiatta.

  11. Inforna a 180° C in forno ventilato per 20-25 minuti,  secondo il grado di doratura desiderato.

  12. Condisci con sale e pepe, prezzemolo e un filo di olio a crudo.

    Servilo accompagnato da fette di limone.

  13. La tua panta o sogliola impanata al forno è pronta.

    Buon appetito!

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.