Ceci peso crudi e cotti

Ceci peso crudi e cotti

Ceci peso crudi e cotti

Dovendo seguire uno schema alimentare preparato su misura dal medico diabetologo del mio compagno, una delle prime nuove abitudini acquisite in cucina e a tavola è stata quella di pesare gli alimenti e di farlo a crudo.

Trovandomi però a ricevere spesso legumi già cotti da mamma e suocera, mi è successo di avere difficoltà ad individuarne le quantità da consumare.

Il dietometro Accu-Check

Per fortuna ci viene in soccorso il dietometro Accu-Check che fornisce indicazioni su:

  • peso crudo e peso cotto della porzione o dell’ingrediente;
  • contenuto in g di carboidrati della porzione [conta dei CHO];

ed è disponibile anche come app per il cellulare.

Proseguiamo con i ceci peso crudi e cotti; il dietometro Accu-Check prevede 3 porzioni:

  • porzione da 60 g di ceci secchi peso crudo → 175 g di ceci peso cotto;
  • porzione da 80 g di ceci secchi peso crudo → 230 g di ceci peso cotto;
  • porzione da 100 g di ceci secchi peso crudo → 290 g di ceci peso cotto.

Individua la tua porzione

Lo schema alimentare preparato su misura dal medico diabetologo del mio compagno prevede:

  • porzione personale da 70 g di ceci secchi peso crudo;

non rientrando tra le porzioni previste dal dietometro, opero una semplice proporzione:

  • porzione personale da 70 g di ceci secchi peso crudo → 204 g circa di ceci peso cotto;

ricorda che le grammature sono personali.

Cucino per due persone e preparo più porzioni

Personalmente cucino per due persone [io e lui] e preparo più porzioni, in modo da averne una piccola e pratica scorta in freezer.

Volendone cucinare tre porzioni doppie:

  • porzione personale del mio compagno da 70 g di ceci secchi peso crudo;
  • porzione personale del mio compagno per 2 persone 140 g di ceci secchi peso crudo;
  • porzione personale del mio compagno per 2 persone per 3 volte → 420 g di ceci secchi peso crudo;

quindi metto in ammollo 420 g di ceci secchi.

Ripartizione porzioni

Se invece ricevo i ceci già cotti mi aiuto con la proporzione annotata poco sopra.

Ceci peso crudi e cotti

Consigli su come abbinare i legumi

I legumi rappresentano una valida alternativa alle fonti proteiche di origine animale, cerca di portarli in tavola almeno 2-3 volte a settimana.

Essendo proteine a basso valore biologico [non contengono tutti gli amminoacidi essenziali] il consumo in abbinamento con i cereali [pane, pasta o riso] che noi scegliamo preferibilmente integrali consente di realizzare una complementazione proteica per cui i cereali vanno a compensare gli amminoacidi mancanti nei legumi e i legumi vanno a compensare gli amminoacidi mancanti nei cereali ottenendo un pool amminoacidico completo e permettendo di assorbire al meglio le proteine dei legumi.

Lo schema alimentare preparato su misura dal medico diabetologo del mio compagno prevede:

  • 70 g di ceci secchi peso crudo in abbinamento con 60 g di cereali integrali;

ricorda che le grammature sono personali.

L’alternativa è consumarli in abbinamento ad altre proteine, si formeranno legami amminoacidici differenti per cui in un certo senso i legumi si comporteranno da carboidrati e non sarà necessario e opportuno assumere pane, pasta o riso.

Per approfondire: come abbinare i legumi nella dieta.

Tra i pregi dei legumi ricordiamo l’elevato contenuto in fibre.

Contenuto in g di carboidrati della porzione [conta dei CHO]

Nel dietometro Accu-Check trovi indicato il conteggio dei CHO per porzione:

  • porzione da 60 g di ceci secchi peso crudo → CHO 28,1 g;
  • porzione da 80 g di ceci secchi peso crudo → CHO 37,5 g;
  • porzione da 100 g di ceci secchi peso crudo → CHO 46,9 g.

Pubblicato da azuccherozero

Mi chiamo Francesca e la mia mission è: prevenire o tardare l’insorgenza del diabete attraverso un’alimentazione corretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.