Crema chantilly al limoncello

La crema Chantilly al limoncello è quanto di più soffice arioso setoso possiate immaginare: una nuvola delicata e profumata che è squisita per farcire torte e ciambelle !
PERCHE’ SI CHIAMA CHANTILLY?
Con Chantilly si intende una crema di base della pasticceria della vecchia Europa dalle origini che si perdono nel tempo arrivando ad alcuni scritti di Cristoforo di Messisburgo ferrarese nel lontano 1549 e del famoso Bartolomeo Scappi romano del 1570.
Documenti quindi che smentiscono che la ricetta sia di François Vatel che lavorava agli ordini di   Nicolas Fouquet, sovrintendente alle finanze del regno di Luigi XIV e che fu incaricato di occuparsi dell’inaugurazione del castello di Vaux-le-Vicomte. Altre voci affermano che Vatel trovandosi una partita di uova marce e dovendo preparare un dessert, montò la panna con lo zucchero per accompagnare delle fragoline di bosco mentre era al lavoro al castello di Chantilly.
Spesso si fa confusione tra la ricetta originale della Chantilly e quella fatta dall’unione di crema pasticcera e panna montata che deve essere più propriamente chiamata crema diplomatica.

COME USARE LA CREMA CHANTILLY?
E’ come dicevo prima una crema squisita che è ottima come farcia di pan di Spagna di millefoglie e anche per tartellette di frolla completate da frutta fresca.
Il suo aroma delicato è indicato anche accompagnare preparazioni dolci a base di cioccolato, mascarpone, caffè, panna e fintanto anche il caramello!

Con questa crema liscia e golosa possiamo anche preparare torte più scenografiche per compleanni ed eventi importanti.

Sul blog trovate la
Chantilly alla italianaCHANTILLY ALL’ITALIANA

CREMA CHANTILLY AL LIMONCELLO
La cucina di ASI

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni4/6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
350,70 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 350,70 (Kcal)
  • Carboidrati 43,80 (g) di cui Zuccheri 34,06 (g)
  • Proteine 4,15 (g)
  • Grassi 13,87 (g) di cui saturi 1,73 (g)di cui insaturi 1,43 (g)
  • Fibre 0,02 (g)
  • Sodio 22,48 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 350 glatte
  • 150 glimoncello
  • 2uova
  • 150 gzucchero
  • 80 gamido di mais (maizena)
  • 200 gpanna fresca da montare
  • 1limone (bio o non trattato)

Preparazione della Ricetta della Crema Chantilly al Limoncello

  1. Inizio la preparazione di questa crema squisita al limoncello mettendo il latte con il liquore e la scorza del limone in un tegame su fiamma bassa.

    In una ciotola a parte unisco le uova con lo zucchero aggiungendo poi l’amido setacciato.

  1. Incorporati bene gli ingredienti stempero il tutto versando il latte aromatizzato.

  2. Lasciamo cuocere qualche minuto lasciando addensare la crema.

    ATTENZIONE QUINDI…la crema deve appena “fremere” come la crema inglese non superando la temperatura di 82° C altrimenti finirà per stracciarsi fino a diventare a pezzetti come la stracciatella intesa la minestra ! Come inizia a fremere spegnete subito il fuoco e portate il pentolino fuori dalla fiamma….

    FREMERE → verbo che si traduce in quella leggera increspatura di un liquido quando pian pian si avvicina al punto di ebollizione detto in soldoni eh!

  1. Copriamo con pellicola alimentare e quando la crema è fredda aggiungo con spatola e movimenti dal basso all’alto, la panna fresca ben montata.

  2. Buon appetito con la squisitissima crema chantilly al Limoncello!

    Annalisa

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento