Crea sito

Pan di Spagna

Il pan di Spagna è una delle prime ricette dolci che ho preparato. Devo dire che bastano poche accortezze ed il risultato è assicurato. A prescindere dagli ingredienti di qualità, è necessario che le uova siano a temperatura ambiente e quindi fuori dal frigo almeno per mezz’ora  (poi dipende dalla stagione e dalla temperatura) e che le fruste con cui andiamo a montare siano pulitissime.Premesso ciò, procedo ad elencare gli ingredienti.
Pan di Spagna

Pan di Spagna, ricetta base

Per ogni uova, io utilizzo 30 g di farina e altrettanti g di zucchero. 
Secondo tradizione, il pan di Spagna si fa senza lievito, ma se non volete rischiare, potete aggiungere un cucchiaino di lievito.
 
Io faccio una dose di 4 uova  per uno stampo da 24 cm di diametro.
 

Cosa serve per il Pan di Spagna :

  • 4 uova
  • 120 g di farina 00
  • 120 g di zucchero
  • aroma a piacere 
  • se non volete rischiare, un cucchiaino di lievito
Pan di Spagna
Pan di Spagna

Come fare il Pan di Spagna :

Vi spiego la procedura facilissima. In una terrina (io ho la struttura legata al frullatore)  mettete le 4 uova intere e cominciate a montare, partendo da una velocità più bassa per aumentare via via. Dopo un minuto aggiungere un po’ dello zucchero; ed in più,  un cucchiaio di acqua bollente per ogni uovo, quindi 4 cucchiai. Questa procedura serve a montare tantissimo le uova; si può ovviare montando le stesse a bagnomaria. Vedrete che cominciano a diventare spumose, aggiungete via via lo zucchero e un po’ di aroma a seconda della torta che poi andrete a preparare; io uso di solito la vaniglia, che sta bene un po’ con tutto.   Adesso dovete montare, per almeno 20 minuti, ne verrà fuori un composto altissimo e molto montato, come potete vedere dalle foto. A questo punto posate le fruste e prendete un mestolo di legno per amalgamare la farina setacciata bene  ( e se volete il lievito), con un movimento dal basso verso l’alto, per non smontare il composto. Imburrare e infarinare una teglia  e infornare a forno statico (così non si forma la montagnetta)  a 160° per almeno 50 minuti (non aprite prima il forno perché altrimenti si smonta). Passati almeno 50 minuti , fare la prova stecchino, infilando nel pan di Spagna uno spiedino o stuzzicadenti; se è asciutto , allora è pronto. Io l’ho tagliato e l’ho congelato; eh si avete letto bene,provare per credere! Ne acquista in sofficità; faccio sempre così, lo preparo e lo congelo e all’evenienza lo scongelo un paio d’ore prima. Buone preparazioni e a presto con altre ricette.
 
Se vi va di restare aggiornati sulle mie preparazioni, vi ricordo che potete seguirmi anche con Blogloinv’

Commenti

Commenti

10 Risposte a “Pan di Spagna”

  1. Finalmente una ricetta del Pan di Spagna spiegata come si deve!
    Non tutti infatti sanno o specificano che le uova devono essere a temperatura ambiente; lo stesso vale per gli altri passaggi che tu hai ben spiegato!
    Hai realizzato delle torte favolose, complimenti!

  2. amo il tuo blog e le ricette che fai,sei davvero bravissima,se devo fare un dolce o un’altra pietanza sò da chi prendere consiglio,un bacio,Kiara!

  3. …è venuto non bene di più..sofficissimo!!! e poi che bella la decorazione finale, deve essere veramente buono!!! anch’io lo faccio spesso per guarnire le mie torte ma sinceramente non mi è venuto così bene come te!!!

  4. Il pan di spagna mi piace tantissimo e io lo adoro. La questione dei cucchiai di acqua tiepida l’ho scoperta lo scorso mese quando mia cognata lo ha suggerito a sua sorella. Per me era una cosa proprio nuova nuova. Non so se la ricetta è la stessa… lei il lievito lo mette perchè ha timore che non venga bene. Il tuo è venuto una meraviglia.

  5. questa ricetta la metto nel mio quaderno delle delizie. Sono sempre alla ricerca di una ricetta di pan di spagna e questa mi sembra ottima per le mie esigenze. Io però uso il lievito, per sicurezza.

  6. i miei bambini adorano le torte ma purtroppo non le faccio spesso proprio per il pan di spagna che a volte mi esce bene e altre no ora provero i tuoi consigli e se va tutto bene i miei bambini te ne saranno grati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.