Crea sito

Hot Cross Buns

Gli Hot Cross Buns hanno una storia antica e molto affascinante, ricca di simboli cristiani: sono un dolce pasquale tipico del Regno Unito da gustare il Venerdì Santo. Sono dei piccoli e soffici panini semidolci arricchiti da spezie (un mix di cannella, noce moscata e chiodi di garofano), da uvetta e presentano sulla parte superiore la caratteristica croce. Un tempo la croce era data dall’incisione effettuata prima della cottura ma ora la croce è disegnata con un impasto di acqua e farina.
La storia di questi dolci sembra cominci nel 1300, anche se la prima traccia scritta risalga al 1700, ma non voglio tediarvi …
Questi panini dolci sono così buoni che non si aspettano più le festività… ed esistono tante personalizzazioni.
Non potevo che affidarmi a un sito inglese per confezionare gli Hot Cross Buns e ho fatto solo piccole modifiche: ho usato solo la cannella e non ho usato l’uvetta, poiché in famiglia non la amiamo particolarmente.
Per la rifinitura dei panini ho usato lo sciroppo d’acero come ho scoperto confezionando i Kanelbullar e poi ho utilizzato nelle Brioches e i vostri dolci saranno perfettamente lucidi e si manterranno morbidi.
Il risultato è stato super! Soffici, profumati, ottimi da gustare da soli o da farcire con burro, confetture, creme al cioccolato.

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura18 Minuti
  • Porzioni15 pezzi
  • CucinaBritannica

Ingredienti per l’impasto

  • 200 gFarina Manitoba
  • 300 gFarina 00
  • 300 mlLatte (tiepido)
  • 70 gZucchero
  • 7 gLievito di birra secco
  • 1Uovo (medio)
  • 1 cucchiainoCannella in polvere
  • 40 gBurro
  • Arancia (la scorza di 1/2 arancia)
  • 1/2 cucchiainoSale

Ingredienti per la croce

  • 40 gFarina 00
  • 35 mlAcqua
  • 2 gocceAroma alla mandorla

Ingredienti per la finitura

  • q.b.Sciroppo di acero (o miele)

Preparazione per l’impasto

  1. Fate fondere il burro a bagnomaria e quando si sarà raffreddato grattugiatevi dentro la buccia dell’arancia.

    Sbattete leggermente l’uovo e tenete da parte.

    Nella planetaria riunite le farine, lo zucchero, la cannella e il lievito. Attivate la macchina e in successione e a filo unite il latte, l’uovo e il burro fuso. Impastate bene poi  unite per ultimo il sale. Dovete impastare fino a quando il composto non si sarà incordato. L’impasto finale dovrà essere un po’ appiccicoso.

    Rovesciate l’impasto sul piano infarinato e impastate leggermente. Ponete l’impasto in una ciotola imburrata e fate lievitare fino al raddoppio (circa 2/3 ore).

    Riprendete l’impasto, sgonfiatelo delicatamente e dividetelo in 15 pezzi di circa 70 g l’uno. Create tante palline, arrotolandole con le mani per formare delle sfere regolari. Adagiate i vostri panini nella teglia (io ho usato 2 teglie) lasciandoli distanti 2 cm gli uni dagli altri (continueranno  a lievitare e  si abbracceranno) rivestita dalla carta forno. Fate lievitare fino al raddoppio (2 ore circa).

Preparazione della croce

  1. Versate il latte sulla farina e mescolate velocemente con una piccola frusta per evitare la formazione dei grumi (dovete ottenere una crema densa per avere l’effetto della croce sui panini).

    Mettete la crema in un sac a poche.

Cottura e finitura degli Hot Cross Buns

  1. Riprendete la vostra teglia e con il sac à poche disegnate le croci sui panini.

    Cuocete in forno statico a 200 °C per 18/20 minuti.

    Sfornate gli Hot Cross Buns e spennellateli con lo sciroppo d’acero.

    Fate intiepidire e serviteli.

Hot Cross Buns

Dopo la prima lievitazione incorporate 40 g di gocce di cioccolato per una versione golosa.

Si conservano per 2 o giorni in un sacchetto per alimenti. Per renderli fragranti il giorno dopo, mettili nel forno per qualche minuto.

Se questo articolo ti è piaciuto, continua a seguirmi sulla mia pagina Facebook AppuntidiGusto

Se vuoi ricevere tutte le novità, iscriviti alla Newsletter di AppuntidiGusto, è gratuita!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.