Passata la festa dell’Immacolata è proprio arrivato il momento di iniziare a pensare al menù dei pranzi e delle cene delle feste. Io quest’anno devo dire che non ho proprio idee: da un lato vorrei andare sul sicuro e affidarmi alle ricette classiche di sempre e, dall’altro, vorrei stupire i miei ospiti con qualcosa di nuovo.

La ricetta che vi propongo oggi è code di gambero in pasta sfoglia, un antipasto che ho proposto l’anno scorso per il cenone della vigilia di Natale.

Niente di impegnativo per un pasto a base di pesce: nel mio caso li ho serviti senza aggiungere nulla in più in quanto non sapevo se i miei commensali avrebbero gradito diversamente, ma si potrebbe aggiungere sulla superficie, prima della cottura, dei semi di sesamo o dei semi di papavero.

Devo dire che nonostante la semplicità e la banalità di questa ricetta, sono stati molto graditi. Chissà, magari, se non mi viene in mente nient’altro, finirò per rifarli anche quest’anno…

Code di gambero in pasta sfoglia
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    15 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 1 rotolo Pasta Sfoglia (rettangolare)
  • 16-20 Gamberi (solo le code)

Preparazione

  1. Iniziare pulendo le code di gambero: eliminare il carapace stando attenti a mantenere la codina, togliere il budello nero lungo tutta la schiena, sciacquarle sotto acqua fredda corrente  e asciugarle tamponando con carta assorbente.

    Srotolare la pasta sfoglia e tagliarla in striscioline larghe 1 cm nel senso della larghezza del rettangolo.

    Arrotolare le strisce così ottenute intorno alle code di gambero e adagiare gli “involtini” così ottenuti su una teglia ricoperta da carta forno.

    Cuocere in forno caldo a 200 gradi per circa 15 minuti e lasciar intiepidire prima di servire.

Note

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.