Ricetta panissa condita genovese

Ricetta panissa condita genovese

Oggi una particolare ricetta: panissa condita genovese! Molti di voi si chiederanno cosa sia la panissa, vero?La panissa non è altro che una polenta di farina di ceci che si prepara in Liguria, e a Genova in particolare, si può gustare, sia fatta raffreddare, poi tagliata a fette e fritta, che, sempre fatta solidificare, tagliata e servita tipo insalata, di solito ci si aggiungono delle olive e del cipollotto fresco, io ho messo la cipolla rossa perchè non avevo quella fresca.
Tanti anni fa, quando ero una ragazza, capitavo spesso a Genova e devo dire che mi sono innamorata delle tante friggitorie che vendevano non solo la panissa, si poteva comprare a fette per poi friggerla, ma anche cuculli, che sarebbero delle specie di frittelle di farina di ceci e altre prelibatezze. Nonostante siano passati 20 anni circa mi ricordo ancora la bontà di quelle preparazioni, ed è un vero peccato che, come mi ha detto la mia amica genovese Fernanda, quelle friggitorie stiano un po’ scomparendo, quei posti dove insieme a delle alici fritte ti potevi bere un bicchiere di vino.
Per questa ricetta, ringrazio proprio Fernanda che essendo genovese mi ha svelato un po’ di trucchi, vi segnalo il suo blog con tante ricette liguri Illeccapentoleelesuepadelle.

Veniamo alla ricetta che è molto semplice, basta vedere la preparazione base della panissa, nella ricetta: panissa fritta al rosmarino.

Ricetta panissa condita genovese

Ricetta panissa condita genovese

Seguimi anche qui e lasciami un like se ti piacciono le mie ricette: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

8 fette di panissa cotta (QUI ricetta)

80 gr di olive nere deocciolate

cipolla rossa o cipollotto fresco

prezzemolo

olio extra vergine di oliva

pepe nero

aceto (facoltativo )

sale

ESECUZIONE:

1) Ovviamente per prima cosa si prepara la panissa, come scritto nella ricetta della panissa fritta (QUI), poi si versa su un piatto e si fa raffreddare molto bene, meglio lasciare alcune ore o farla la sera prima.

2) Adesso si taglia a cubotti e si condisce con olive, olio, aceto (facoltativo), prezzemolo e cipolla rossa affettata fine, oppure, come vuole la tradizione, del cipollotto fresco. La nostra panissa condita è pronta ed è perfetta come antipasto o contorno.

 

Melanzane in padella con mozzarella-piatto unico

Le melanzane in padella con mozzarella sono un piatto facile e gustoso, se fatto in quantità abbondante può essere un bel piatto unico e…perchè no, si può fare anche una bella scarpetta, con il Fior di filetto Cirio la qualità è assicurata!

Io di solito compro le melanzane scure, quelle oblunghe, non quelle lunghe e strette, perchè non c’è bisogno di fargli fare l’acqua, visto che non sono amare (solitamente).

UN TRUCCO: se vi capita di acquistare melanzane amare (del tipo viola chiaro ad esempio) e non volete metterle sotto sale, affettatele e lasciatele a bagno nel latte per 30 minuti circa.
Sono anche su Facebook : Una pasticcera matta

Melanzane in padella con mozzarella-piatto unico

Melanzane in padella con mozzarella-piatto unico

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi anche su Facebook: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER CIRCA 3-4 PERSONE :

2 melanzane medie scure oblunghe

1 lattina di Fior di filetti Cirio

200 gr di mozzarella

50-60 gr di Grana o Parmigiano

1/2 cipolla (anche meno)

1 spicchio d’aglio

Olio extra vergine d’oliva

origano q.b.

qualche foglia di basilico

sale

ESECUZIONE :

1) Per prima cosa pulire le melanzane e tagliarle a cubetti, in una padella o casseruola soffriggere la cipolla nell’olio, unire lo spicchio d’aglio (che poi toglierete) e anche le melanzane tagliate, girare, salare e far rosolare bene per diversi minuti.

2) Adesso si aggiungono i Fior di filetto Cirio e si continua la cottura per altri 25 minuti circa unendo dell’origano e qualche foglina di basilico.

3) Nel frattempo tagliare la mozzarella a fette e asciugarla su carta assorbente; a cottura delle nostre melanzane in padella spegnere il fornello, cospargere di Grana o Parmigiano, coprire con la mozzarella e lasciare coperto con un coperchio 2-3 minuti

4) Se avete una padella in ghisa potrete metterla sotto al grill del forno per qualche istante per avere le melanzane gratinate.

Insalata di patate fredda pronta in 20 minuti

Insalata di patate fredda pronta in 20 minuti

D’estate avete poca voglia di fare piatti elaborati, lasagne e quant’altro? Questa insalata di patate fredda è pronta in 20 minuti, fresca fresca e facile, con un gusto particolare!

Io di solito, durante la stagione calda preferisco cucinare verdure, o alla griglia, o in forno, tipo le melanzane e patate arraganate, ad esempio, oppure i peperoni ripiene di riso alla pizzaiola, sempre al forno, cose semplici insomma, anche perchè con il caldo passa la voglia di cibi pesanti, la parmigiana è buona ma mica la si può mangiare sempre, diciamocelo!!!

UN’IDEA IN PIU’: Potrete unire alla nostra insalata anche olive taggiasche o quello che vi suggerisce la vostra fantasia.

Insalata di patate fredda pronta in 20 minuti

Insalata di patate fredda pronta in 20 minuti

Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche sulla mia pagina Facebook: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

8 patate medie

300 gr di yogurt intero greco

160 gr di tono sott’olio

olio extra vergine di oliva

il succo di 1 limone

foglie di menta

pepe nero

sale

ESECUZIONE:

1) Io lesso le patate già a tocchetti, le sbuccio e le taglio nella forma che desidero, a pezzettoni belli grandi, lessandole in acqua salata. Per vedere se sono cotte fate la prova della forchetta: se i rebbi entrano vuol dire che la patata è pronta da scolare.

2) Nel frattempo in una ciotola si mescolano lo yogurt greco con l’olio e il succo del limone e se vi piace delle foglioline di menta tritate.

3) Quando le patate sono cotte si scolano e si raffreddano sotto l’acqua corrente.

4) Adesso non ci resta che mescolare le nostre patate con la salsa di yogurt e aggiungere il tonno ben scolato e mettere in frigo se volete servire l’insalata di patate fredda, come contorno o come antipastino (magari fatene allora metà dose) insieme a dei pomodorini.

Zucchine ripiene alla mediterranea-ricetta leggera

Zucchine ripiene alla mediterranea-ricetta leggera

Zucchine, melanzane, peperoni sono le verdure più “gettonate” della stagione calda, un classico sono le zucchine ripiene, però non di carne, ma alla “mediterranea”.

Mediterranea perché direte voi? Perché il ripieno è fatto di ingredienti usati nelle tipiche ricette della nostra tradizione, mediterranea, appunto, come olive, capperi, pomodorini e basilico, per non parlare della “mollica”, cioè il pangrattato messo sopra, che dà quel tocco in più!

Zucchine ripiene alla mediterranea-ricetta leggera

Zucchine ripiene alla mediterranea-ricetta leggera

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su Facebook: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

6 zucchine lunghe

150 gr di scamorza affumicata

10-12 pomodorini

50 gr di olive nere denocciolate

2-3 cucchiai di capperi

3 cucchiai di Grana o Parmigiano

pangrattato grossolano casalingo

basilico q.b.

olio extra vergine di oliva

sale

ESECUZIONE :

Zucchine ripiene alla mediterranea-ricetta leggera

1) Lavare le zucchine e tagliarle a metà longitudinalmente, poi inciderle a circa 5 mm dal bordo con un coltello ed estrarre la polpa aiutandosi con la lama di un coltello, come si vede dalla foto. (Io faccio delle incisioni in modo tale che estrarrò meglio l’interno della zucchina).

2) Mettere le “barchette” di zucchine sulla carta forno, salarle e spennellarle appena con olio extra vergine di oliva e infornarle per circa 10 minuti. Io ho messo anche la polpa fatta a dadini in un coccino, con un po’ di sale, in modo da non soffriggere nulla, se volete potete rosolarla un attimo anche in padella voi, a vostra scelta.

3) Intanto tagliare i pomodorini, salarli e farli sgocciolare dentro a uno scolapasta, in modo che perdano la loro acqua di vegetazione, altrimenti le zucchine verranno bagnate.

4) In una ciotola mescolare le olive, spezzandole con le mani a metà, i capperi (se usate come me quelli sottosale, abbiate cura di sciacquarli più volte, lasciandoli dopo, magari, 10 minuti in acqua). il Grana, il basilico, la zucchina a dadini, un po’ di sale e olio.

5) Con il preparato riempire le barchette di zucchine, spolverare con abbondante pangrattato, dare un giro d’olio e infornare a 180° per circa 15-20 minuti.

 

⇐ CLICCA SULLA FOTO per aprire anche questa ricetta.Zucchine al forno ripiene di tagliatelle e stracchino

Zucchine al forno ripiene di tagliatelle e stracchino

Primo piatto, secondo o contorno? Decidete voi…comunque sia le le zucchine al forno ripiene di tagliatelle e stracchino sono una portata gustosa e completa: verdure, carboidrati, grassi e proteine!

ATTENZIONE però: per realizzare questo piatto le zucchine andranno cotte prima molto bene in forno, indicativamente per 25 minuti, anche 30, altrimenti rimarranno crude; cotte così da svuotate potrete riempirle anche con del riso o del cous cous, etc.

Zucchine al forno ripiene di tagliatelle e stracchino

Zucchine al forno ripiene di tagliatelle e stracchino

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su Facebook: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

8 zucchine tonde

300 gr di stracchino

10-12 pomodorini

1/2 peperone rosso o 1 piccolo

1/2 cipolla rossa

1 spicchio d’aglio

250 gr di tagliatelle paglia e fieno

1 mazzettino di basilico

olio extra vergine di oliva

sale

pepe nero

ESECUZIONE :

1) Tagliare la calotta, cioè la parte superiore della zucchine dopo averle lavate , inciderle a un po’ meno di 1 cm dai bordi e scavarle con delicatezza aiutandosi con uno scavino o cucchiaino; estrarre la polpa e tenerla da parte.Salare l’interno delle zucchine, disporle sulla carta forno e infornarle a 180° per circa 25 minuti, girandole a testa in giù dopo 15 minuti circa di cottura, spegnere il forno e metterle sempre così capovolte sulla griglia ad asciugare, lasciando lo sportello del forno aperto.

2) Tagliare a listarelle il peperone e metterlo a soffriggere in una padella con la cipolla rossa affettata fine; poi unire la polpa delle zucchine tagliata a dadini e lo spicchio d’aglio in camicia per dare sapore. A fine cottura unire i pomodorini, in precedenza tagliati in 2 e spegnere il fornello.

3) Cuocere le tagliatelle molto al dente in acqua salata, ( scolarle diciamo a metà cottura), saltarle nella padella del condimento, spegnere il fornello e unire il Grana e lo stracchino.

4) Riempire infine le zucchine con le tagliatelle e infornarle a 180° per circa 15 minuti.

Polpette di spinaci e patate al forno-ricetta light

Polpette di spinaci e patate al forno-ricetta light

L’estate è alle porte, se state cercando di rimettervi in forma vi lascio una ricetta dietetica e sana a base di verdure (o quasi): polpette di spinaci e patate al forno, molto molto leggere, solo appena spennellate con olio extra vergine d oliva.

 

Polpette di spinaci e patate al forno-ricetta light

Polpette di spinaci e patate al forno-ricetta light

Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche su Facebook: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER CIRCA 16 POLPETTE:

400 gr di spinaci freschi

4 patate medie

1 uovo

4-5 cucchiai di Grana Padano o Parmigiano Reggiano

1/2 spicchio d’aglio

pangrattato q.b.

farina di mais fioretto (cioè fine)

noce moscata q.b.

pepe nero

sale

olio extra vergine di oliva

ESECUZIONE:

1) Per prima cosa mettere a lessare le patate con la buccia in acqua salata.

2) Nel frattempo lavare bene gli spinaci, sciacquandoli più volte, poi scolarli, tritarli abbastanza fini a coltello (evitate il mixer che li ridurrebbe a una poltiglie acquosa) e metterli in una padella, meglio  se antiaderente, farli cuocere per circa 10 minuti, in modo che ritirino l’acqua. Non salare, in questo modo gli spinaci manterranno il bel colore verde.

3) Passare le patate ancora calde allo schiacciapatate, metterle in una ciotola e unire gli spinaci cotti, l’uovo, il Grana Padano o Parmigiano (a vostra scelta), una bella grattata di noce moscata, il sale, il pepe nero e l’aglio privato dell’anima verde e schiacciato bene; mescolare bene, se fosse necessario unire 1-2 cucchiai di pangrattato per legare il tutto.  Fare delle polpettine e appiattirle appena.

4) Mescolare in un piatto metà pangrattato e metà farina di mais e passarvi le polpettine; ricoprire la leccarda del forno con la carta e spennellarla con olio extra vergine di oliva, adagiarvi le polpette di spinaci e spennellarle appena sopra.

5) Io solitamente cuocio le polpette al grill del mio forno, girandole a metà cottura, in tutto ci vorranno circa 15 minuti.

Servire le polpette con dei pomodorini…buon appetito!

 

 

Verdure in padella a “buglione”-ricetta svuota-frigo

Verdure in padella a "buglione"-ricetta svuota-frigo

Verdure in padella a “buglione”-ricetta svuota-frigo
Le verdure in padella che ho fatto oggi si dicono a ” buglione” perchè si rifanno ad una ricetta tipica toscana le zucchine a buglione, appunto e costituiscono più che un contorno, volendo anche un secondo piatto, vedrete adesso perchè.

Le zucchine a buglione sono un piatto che mi ricorda mia nonna perchè le preparava spesso e le nominava ogni tanto…
Ma che cos’è il “buglione” mi chiederete? Sono le zucchine cucinate in padella con un soffritto di cipolla, del pomodoro, con l’aggiunta dell’uovo sbattuto, una specie di fricassea, fatta di verdure però.

Io ho usato le verdure di stagione che avevo nel frigo, voi potete anche solo usare le zucchine oppure solo zucchine e carciofi o solamente cucinare la ricetta con i carciofi, perchè no!

Verdure in padella a "buglione"-ricetta svuota-frigo

Verdure in padella a “buglione”-ricetta svuota-frigo

SE TI PIACCIONO LE MIE RICETTE SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK : UNA PASTICCERA MATTA

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

1 zucchina

1 carciofo

1/2 finocchio

1 carota piccola

cimette di broccoli

2 uova

3-4 cucchiai di Grana Padano o Parmigiano

1/2 cipolla rossa toscana ( io l’avevo bianca ! )

olio extra vergine di oliva

prezzemolo q.b.

sale

ESECUZIONE :

1) Lavare le verdure, pulire il carciofo e affettarlo, affettare anche le zucchine, la carota e il finocchio.

2) Nel frattempo tagliare a rondelle la cipolla e rosolarla dolcemente nell’olio insieme a un po’ di prezzemolo tritato, unire per prima cosa il carciofo, cuocere per circa 5 minuti e aggiungere carote, finocchi e broccoli, far andare ancora 3-4 minuti e unire la zucchina tagliata a rondelle; portare a cottura aggiungendo un po’ di acqua calda e aggiustando di sale.

3) In una ciotola sbattere le uova con un pizzico di sale e rovesciare sulle verdure, rimestare delicatamente e cuocere per altri 2-3 minuti.

4) Infine cospargere di Grana Padano o Parmigiano e coprire con un coperchio.

Scotch eggs con salmone-ricetta scozzese

Scotch eggs con salmone-ricetta scozzese

Questa ricetta, scotch eggs, è una rivisitazione di una ricetta inglese che ho gustato a Londra da Fortnum & Mason, la ricetta originale prevede lo strato esterno di salsiccia, io ho usato invece patata lessa e polpa di salmone, ispirandomi agli Scotch eggs di Peter Sidwell fatti di patate e polpa di granchio.

Di solito gli scotch eggs sono con il tuorlo cremoso e vanno cotti solo 6 minuti, io però ho lessato le uova per 7 minuti perchè non amo molto l’uovo non cotto perfettamente.

Bisogna sfatare il mito che all’estero si mangia male, io ad esempio in Inghilterra ho mangiato benissimo, fish & chips da congestione e i cheese cakes….che te lo dico a fare, per non parlare del thè, anche quello dell’albergo lasciato in camera era uno sballo !!!

Scotch eggs con salmone-ricetta scozzese

 Scotch eggs con salmone-ricetta scozzese

TI PIACCIONO LE MIE RICETTE?ALLORA SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK: QUI

INGREDIENTI PER 4 SCOTH EGGS :

4 uova sode

250 gr di polpa di salmone (anche congelato va bene)

250 gr di patate lessate e schiacciate

1 uovo sbattuto per impanatura

pangrattato q.b.

farina q.b.

timo

prezzemolo

sale

pepe nero

olio per friggere

succo di limone

ESECUZIONE :

1) Lessare le uova per 6 minuti dal bollore dell’acqua

2) Dopo aver lessato le patate con la buccia, mischiarle alla polpa di salmone, alle erbe aromatiche, sale, pepe e succo di limone

3) Schiacciare il composto tra le mani, infarinare le uova sode (così non scivoleranno ) e metterle all’interno del composto, come quando si fanno gli arancini ; fare una palla e passare nella farina.

4) Passare poi i nostri scotch eggs nell’uovo sbattuto e infine nel pangrattato.

5) Friggere a fuoco medio, in modo che si cuocia per bene la parte esterna e anche il salmone, che è crudo si cuocia bene.

Servire gli scotch eggs con insalatina mista.

Tartellette salate pasqualine- ricetta facile

Queste tartellette salate pasquali sono molto facili e veloci da fare, sono a base di ingredienti tipici delle preparazioni del periodo pasquale, come la ricotta, le zucchine e i piselli.
Io per velocizzare il tutto ho usato i piselli in scatola, certamente quelli freschi hanno tutto un altro sapore, ma necessitano di una cottura abbastanza lunga (così come quelli surgelati), quindi se avete poco tempo sono perfetti.
UN CONSIGLIO UTILE: se volete avvantaggiarvi per le vostre tartellete salate potrete preparare la pasta brisée la sera prima o anche il giorno prima, impellicolarla bene e metterla in frigo, dopo il riposo avrà anche una resa migliore.

Tartellette salate pasqualine

Tartellette salate pasqualine

QUESTA E’ LA MIA PAGINA SU FACEBOOK: UNA PASTICCERA MATTA

INFREDIENTI PER 6 TARTELLETTE:

Per la pasta brisée:

200 gr di farina

100 gr di burro

acqua q.b. (circa 40 gr)

Per il ripieno :

200 gr di ricotta

1 zucchina

200 gr di piselli in scatola

80 gr di speck a listarelle

1 uovo

3 cucchiai di Grana

sale, pepe

ESECUZIONE:

1) Per prima cosa si deve preparare la pasta brisée. Prendere il burro freddo dal frigo, tagliarlo a dadini e lavorarlo con la farina, usando la punta delle dita, unire l’acqua fredda e lavorare velocemente la pasta, giusto per far amalgamare il tutto; metterla in frigo per almeno 30 minuti (meglio sarebbe lasciarla di più).

2) Nel frattempo si grattugia la zucchina con una grattugia a fori larghi e si mette a rosolare in una padella dove abbiamo messo dell’olio, si gira e si unisce lo speck dopo 3-4 minuti portando a cottura (se necessario unire un goccino di acqua).

3) In una ciotola lavorare un po’ la ricotta con una forchetta, unire poi i piselli, le zucchine con lo speck, il Grana, l’uovo e dare una macinata di pepe nero, aggiustare di sale.

4)Passato questo tempo, prendere delle formine da crostatine, imburrare ed infarinare poi stendere la pasta brisée a rettangolo, arrotolarla sul mattarello e adagiarla sugli stampini, con le dita far aderire la pasta alle formine e poi passare sui bordi con il mattarello, in questo modo l’eccesso di pasta brisée verrà tagliata.Bucherellare il fondo delle tartellette con i rebbi di una forchetta.

5) Riempire adesso le nostre tartellette salate con il composto ed infornare per circa 20-25 minuti a 180°.