Pasticcio di patate e cavolfiore al forno

Pasticcio di patate e cavolfiore al forno

L’idea per questo pasticcio di patate e cavolfiore al forno  mi è venuta guardando Nigella Lawson che cucinava il cavolfiore direttamente in forno, senza prima averlo lessato, devo dire una cosa per me nuova, anche se lei lo cucinava non in modo “mediterraneo” come ho fatto io, con il pomodoro e patate, ma in bianco con la cannella e altre spezie. Invece l’idea di aggiungere proprio le patate con il pomodoro mi è venuta dalla ricetta, del tutto toscana, che mia nonna faceva sempre: le patate in umido con il pomodoro, appunto!

Se avete poco tempo per cucinare questa ricetta vi piacerà: si infila tutto dentro al forno per circa 45-50 minuti (bisogna solo girare cavolfiore e patate 1-2 volte) e alla fine si mette la mozzarella!

Seguimi anche su Facebook : Una pasticcera matta

Pasticcio di patate e cavolfiore al forno

Pasticcio di patate e cavolfiore al forno

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

4 patate grandi

1 palla di cavolfiore media

400 gr circa di pelati o passata

7-8 alici sott’olio

1 ramettino piccolo di rosmarino

2 spicchi d’aglio

250 gr di mozzarella

8 cucchiai di Grana o Parmigiano

pepe nero

olio extra vergine di oliva

sale

ESECUZIONE:

1) Per prima cosa lavare il cavolfiore e tagliarlo a cimette, poi sbucciare le patate e fatele a tocchetti non troppo grossi.

2) In una ciotola versare il pomodoro (pelati o passata), unire l’olio evo, le alici spezzate in due, il sale, il pepe nero, i 2 spicchi d’aglio in camicia, degli aghi di rosmarino tritati e il Grana, mescolare bene e unire patate e cavolfiore girando il tutto con un mestolo.

3) Versare il tutto in una pirofila da forno e infornare a 180° per circa 45-50 minuti, girando almeno una volta; gli ultimo 10 minuti tirare fuori la pirofila dal forno e aggiungere la mozzarella a fettine sopra le verdure infornando nuovamente fino a completa cottura.

 

 

Gattò di zucca e patate

Gattò di zucca e patate

Se dico autunno dico zucca, io la amo, che sia cucinata in padella, sia sotto forma di zuppa (vedi la zuppa di zucca e vongole) che sia utilizzata nella salsa per la pasta, oppure che dire di una bella parmigiana di zucca? Stasera, a cena dai miei genitori, il gattò di zucca e patate ha fatto letteralmente furore. Un gattò, come si dice alla napoletana e non gateau alla francese, ricco, con formaggio e salame, insomma provate questo favoloso piatto unico, riscuoterete il successo dei vostri commensali!

Seguimi anche su Facebook per rimanere aggiornato sulle mie ultime ricette e altro ancora!!!

Gattò di zucca e patate

Gattò di zucca e patate

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

500 gr di zucca già pulita e sbucciata

700 gr di patate

200 gr di Asiago (o altro formaggio come provolone o scamorza o mozzarella)

100 gr di salame a dadini

50 gr di Grana o Parmigiano

1 uovo

50 gr di burro

pepe nero q.b.

noce moscata q.b.

pangrattato q.b.

sale

ESECUZIONE:

1) Per prima cosa mettere le patate con la buccia a lessare in acqua salata e bollente; per vedere quando saranno pronte infilzatele con i rebbi di una forchetta.

2) Dopo aver sbucciato la zucca  disporla su una teglia coperta di carta forno, salare e cuocere in forno a 180° per circa 20-25 minuti (il tempo dipende dal tipo di zucca che userete).

3) Una volta che la zucca e le patate sono cotte salarle e passarle allo schiacciapatate ancora da calde , tritare il prezzemolo e unirlo al composto, poi unire il burro, del pepe, una grattata di noce moscata, l’uovo, il Grana, il formaggio e il salame (io molto campanilista ho usato il salame toscano).

4) Imburrare una pirofila da forno, spolverizzare il fondo di pangrattato e versare il composto, livellare, cospargere di altro pangrattato e qualche fiocchetto di burro.

5) Infornare a 180°per circa 30 minuti.

Gustare con moderazione il gattò…se ci riuscite!

Parmigiana di fiori di zucca “sabbiosa”

Parmigiana di fiori di zucca "sabbiosa"

Lavorare d’estate in una cucina stanca, ma quando mi metto in testa una cosa, non mi ferma nessuno, da giorni volevo fare la parmigiana di fiori di zucca “sabbiosa”, e devo dire che ne è valsa la pena, troppo troppo buona, provatela!

Ma perchè “sabbiosa”, vi chiederete? Perchè i fiori di zucca (già buoni anche solo impastellati e fritti), li ho passati nella pastella di farina e acqua e poi nel pangrattato, rigorosamente casalingo!

 IDEE IN PIU’:

– Potrete preparare la parmigiana di fiori di zucca “sabbiosa” in anticipo e congelarla mettendola in vaschette di stagnola usa e getta, infornandola direttamente al momento del bisogno.

 

 Parmigiana di fiori di zucca "sabbiosa"

Parmigiana di fiori di zucca “sabbiosa”

Seguimi anche su Facebook e lascia un like, rimarrai aggiornato sulle mie ricette: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER CIRCA 4 PERSONE:

15-16 fiori di zucca

farina q.b

pangrattato q.b.

olio di semi di girasole per frigger (o altro a vostra scelta)

600 gr di passata di pomodoro Verace Cirio

250 gr di mozzarella

60 gr di Grana o Parmigiano

cipolla q.b.

1 spicchio d’aglio

una decina di foglie di basilico

olio extra vergine d’oliva

sale

ESECUZIONE :

Parmigiana di fiori di zucca "sabbiosa"

1) Per prima cosa preparare una pastella densa con acqua, farina e sale (non lavorarla molto, devono rimanere i grumi in modo che i fiori di zucca rimangano croccanti).

2) Lavare i fiori di zucca anche all’interno, togliere i filetti esterni e passarli nella pastella, poi nel pangrattato e friggerli in olio caldo, girandoli, ci vogliono circa 3-4 minuti di cottura; scolarli e disporli su carta assorbente da cucina.

3) Nel frattempo soffriggere in una casseruola la cipolla tritata fine, lo spicchio d’aglio e 5-6 foglie di basilico; dopo qualche istante unire la passata; cuocere per circa 25-30 minuti.

Parmigiana di fiori di zucca "sabbiosa"

4) Velare con la salsa una pirofila da forno , disporre i fiori di zucca fritti, poi un altro giro di salsa, sopra mettere la mozzarella tagliata a fettine e il formaggio; continuare con un altro strato di fiori di zucca finendo con la salsa, mozzarella a fettine e abbondante Grana o Parmigiano.

5) Infornare a 180° per circa 20-25 minuti.

Torta rustica con melanzane tipo scacciata

Se vi piacciono le melanzane non potete assolutamente perdervi questa torta rustica con melanzane, un piatto dal sapore mediterraneo, tipo le famose “scacciate” siciliane, con pomodorini, tanto basilico, mozzarella e Grana.

Per il mio impasto della base ho utilizzato il lievito madre, voi potete utilizzare anche il lievito di birra mettendone 2 gr per 300 gr di farina.

Torta rustica con melanzane tipo scacciata

Torta rustica con melanzane tipo scacciata

SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK E LASCIA UN LIKE PER RIMANERE AGGIORNATO : QUI

INGREDIENTI PER UNA TORTA DI CIRCA 28 CM DI DIAMETRO:

PER L’IMPASTO DELLA TORTA VEDI QUI  (BASTA META’ DOSE)

125 gr di mozzarella

1  lattina di Pomodorini Cirio

1 melanzana grande oblunga

50 gr di Grana

1 mazzetto di basilico

1/2 cipolla

sale

olio extra vergine di oliva q.b.

ESECUZIONE:

1) Dopo aver rinfrescato il lievito con pari dose di farina, procedere all’impasto della torta rustica così: impastare la farina, il lievito e l’acqua ( aggiungendola poco per volta, in modo che la farina la assorba pian piano) per 10 minuti (a mano o in impastatrice), fin quando la pasta non è bella liscia; fermarsi, 5 minuti e finire di impastare per altri 10 minuti, verso la fine aggiungere il sale.

2) Mettere la pasta in una ciotola unta e far lievitare fino a raddoppio, coperta, prima 1-2 ore a temperatura ambiente e poi mettere tutta la notte in frigo.

3) Se si vuol preparare la torta rustica di melanzane per la sera, tirare fuori l’impasto dal frigo dopo pranzo e spezzarlo in due palline, far rilievitare poi ungere una tortiera e stendere con le mani un disco allargandolo anche sui lati in modo che possa contenere il ripieno, e un altro disco che appoggerete su un piano.

4) Adesso si prepara il ripieno: tagliare a dadini la melanzana (io non gli faccio fare l’acqua perchè di solito le melanzane scure oblunghe non sono amare), soffriggere la cipolla a dadini nell’olio e dopo qualche istante unire la melanzana tagliata e le foglie del basilico spezzettate con le mani; cuocere per circa 20-25 minuti e gli ultimi 5 minuti unire i Pomodorini Cirio, spegnere il fornello e unire il Grana e la mozzarella a pezzi.

5) Disporre il ripieno sulla base della torta, ricoprire con lì’altro disco, chiudere bene i bordi e praticare dei fori sulla superficie con i rebbi di una forchetta, spennellare di olio evo e sale e infornare a 180° per circa 40-45 minuti. Attendere che si raffreddi prima di tagliare il rustico.

Ricetta panissa condita genovese

Ricetta panissa condita genovese

Oggi una particolare ricetta: panissa condita genovese! Molti di voi si chiederanno cosa sia la panissa, vero?La panissa non è altro che una polenta di farina di ceci che si prepara in Liguria, e a Genova in particolare, si può gustare, sia fatta raffreddare, poi tagliata a fette e fritta, che, sempre fatta solidificare, tagliata e servita tipo insalata, di solito ci si aggiungono delle olive e del cipollotto fresco, io ho messo la cipolla rossa perchè non avevo quella fresca.
Tanti anni fa, quando ero una ragazza, capitavo spesso a Genova e devo dire che mi sono innamorata delle tante friggitorie che vendevano non solo la panissa, si poteva comprare a fette per poi friggerla, ma anche cuculli, che sarebbero delle specie di frittelle di farina di ceci e altre prelibatezze. Nonostante siano passati 20 anni circa mi ricordo ancora la bontà di quelle preparazioni, ed è un vero peccato che, come mi ha detto la mia amica genovese Fernanda, quelle friggitorie stiano un po’ scomparendo, quei posti dove insieme a delle alici fritte ti potevi bere un bicchiere di vino.
Per questa ricetta, ringrazio proprio Fernanda che essendo genovese mi ha svelato un po’ di trucchi, vi segnalo il suo blog con tante ricette liguri Illeccapentoleelesuepadelle.

Veniamo alla ricetta che è molto semplice, basta vedere la preparazione base della panissa, nella ricetta: panissa fritta al rosmarino.

Ricetta panissa condita genovese

Ricetta panissa condita genovese

Seguimi anche qui e lasciami un like se ti piacciono le mie ricette: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

8 fette di panissa cotta (QUI ricetta)

80 gr di olive nere deocciolate

cipolla rossa o cipollotto fresco

prezzemolo

olio extra vergine di oliva

pepe nero

aceto (facoltativo )

sale

ESECUZIONE:

1) Ovviamente per prima cosa si prepara la panissa, come scritto nella ricetta della panissa fritta (QUI), poi si versa su un piatto e si fa raffreddare molto bene, meglio lasciare alcune ore o farla la sera prima.

2) Adesso si taglia a cubotti e si condisce con olive, olio, aceto (facoltativo), prezzemolo e cipolla rossa affettata fine, oppure, come vuole la tradizione, del cipollotto fresco. La nostra panissa condita è pronta ed è perfetta come antipasto o contorno.

 

Melanzane in padella con mozzarella-piatto unico

Le melanzane in padella con mozzarella sono un piatto facile e gustoso, se fatto in quantità abbondante può essere un bel piatto unico e…perchè no, si può fare anche una bella scarpetta, con il Fior di filetto Cirio la qualità è assicurata!

Io di solito compro le melanzane scure, quelle oblunghe, non quelle lunghe e strette, perchè non c’è bisogno di fargli fare l’acqua, visto che non sono amare (solitamente).

UN TRUCCO: se vi capita di acquistare melanzane amare (del tipo viola chiaro ad esempio) e non volete metterle sotto sale, affettatele e lasciatele a bagno nel latte per 30 minuti circa.
Sono anche su Facebook : Una pasticcera matta

Melanzane in padella con mozzarella-piatto unico

Melanzane in padella con mozzarella-piatto unico

Ti piacciono le mie ricette? Seguimi anche su Facebook: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER CIRCA 3-4 PERSONE :

2 melanzane medie scure oblunghe

1 lattina di Fior di filetti Cirio

200 gr di mozzarella

50-60 gr di Grana o Parmigiano

1/2 cipolla (anche meno)

1 spicchio d’aglio

Olio extra vergine d’oliva

origano q.b.

qualche foglia di basilico

sale

ESECUZIONE :

1) Per prima cosa pulire le melanzane e tagliarle a cubetti, in una padella o casseruola soffriggere la cipolla nell’olio, unire lo spicchio d’aglio (che poi toglierete) e anche le melanzane tagliate, girare, salare e far rosolare bene per diversi minuti.

2) Adesso si aggiungono i Fior di filetto Cirio e si continua la cottura per altri 25 minuti circa unendo dell’origano e qualche foglina di basilico.

3) Nel frattempo tagliare la mozzarella a fette e asciugarla su carta assorbente; a cottura delle nostre melanzane in padella spegnere il fornello, cospargere di Grana o Parmigiano, coprire con la mozzarella e lasciare coperto con un coperchio 2-3 minuti

4) Se avete una padella in ghisa potrete metterla sotto al grill del forno per qualche istante per avere le melanzane gratinate.

Insalata di patate fredda pronta in 20 minuti

Insalata di patate fredda pronta in 20 minuti

D’estate avete poca voglia di fare piatti elaborati, lasagne e quant’altro? Questa insalata di patate fredda è pronta in 20 minuti, fresca fresca e facile, con un gusto particolare!

Io di solito, durante la stagione calda preferisco cucinare verdure, o alla griglia, o in forno, tipo le melanzane e patate arraganate, ad esempio, oppure i peperoni ripiene di riso alla pizzaiola, sempre al forno, cose semplici insomma, anche perchè con il caldo passa la voglia di cibi pesanti, la parmigiana è buona ma mica la si può mangiare sempre, diciamocelo!!!

UN’IDEA IN PIU’: Potrete unire alla nostra insalata anche olive taggiasche o quello che vi suggerisce la vostra fantasia.

Insalata di patate fredda pronta in 20 minuti

Insalata di patate fredda pronta in 20 minuti

Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche sulla mia pagina Facebook: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

8 patate medie

300 gr di yogurt intero greco

160 gr di tono sott’olio

olio extra vergine di oliva

il succo di 1 limone

foglie di menta

pepe nero

sale

ESECUZIONE:

1) Io lesso le patate già a tocchetti, le sbuccio e le taglio nella forma che desidero, a pezzettoni belli grandi, lessandole in acqua salata. Per vedere se sono cotte fate la prova della forchetta: se i rebbi entrano vuol dire che la patata è pronta da scolare.

2) Nel frattempo in una ciotola si mescolano lo yogurt greco con l’olio e il succo del limone e se vi piace delle foglioline di menta tritate.

3) Quando le patate sono cotte si scolano e si raffreddano sotto l’acqua corrente.

4) Adesso non ci resta che mescolare le nostre patate con la salsa di yogurt e aggiungere il tonno ben scolato e mettere in frigo se volete servire l’insalata di patate fredda, come contorno o come antipastino (magari fatene allora metà dose) insieme a dei pomodorini.

Zucchine ripiene alla mediterranea-ricetta leggera

Zucchine ripiene alla mediterranea-ricetta leggera

Zucchine, melanzane, peperoni sono le verdure più “gettonate” della stagione calda, un classico sono le zucchine ripiene, però non di carne, ma alla “mediterranea”.

Mediterranea perché direte voi? Perché il ripieno è fatto di ingredienti usati nelle tipiche ricette della nostra tradizione, mediterranea, appunto, come olive, capperi, pomodorini e basilico, per non parlare della “mollica”, cioè il pangrattato messo sopra, che dà quel tocco in più!

Zucchine ripiene alla mediterranea-ricetta leggera

Zucchine ripiene alla mediterranea-ricetta leggera

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su Facebook: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

6 zucchine lunghe

150 gr di scamorza affumicata

10-12 pomodorini

50 gr di olive nere denocciolate

2-3 cucchiai di capperi

3 cucchiai di Grana o Parmigiano

pangrattato grossolano casalingo

basilico q.b.

olio extra vergine di oliva

sale

ESECUZIONE :

Zucchine ripiene alla mediterranea-ricetta leggera

1) Lavare le zucchine e tagliarle a metà longitudinalmente, poi inciderle a circa 5 mm dal bordo con un coltello ed estrarre la polpa aiutandosi con la lama di un coltello, come si vede dalla foto. (Io faccio delle incisioni in modo tale che estrarrò meglio l’interno della zucchina).

2) Mettere le “barchette” di zucchine sulla carta forno, salarle e spennellarle appena con olio extra vergine di oliva e infornarle per circa 10 minuti. Io ho messo anche la polpa fatta a dadini in un coccino, con un po’ di sale, in modo da non soffriggere nulla, se volete potete rosolarla un attimo anche in padella voi, a vostra scelta.

3) Intanto tagliare i pomodorini, salarli e farli sgocciolare dentro a uno scolapasta, in modo che perdano la loro acqua di vegetazione, altrimenti le zucchine verranno bagnate.

4) In una ciotola mescolare le olive, spezzandole con le mani a metà, i capperi (se usate come me quelli sottosale, abbiate cura di sciacquarli più volte, lasciandoli dopo, magari, 10 minuti in acqua). il Grana, il basilico, la zucchina a dadini, un po’ di sale e olio.

5) Con il preparato riempire le barchette di zucchine, spolverare con abbondante pangrattato, dare un giro d’olio e infornare a 180° per circa 15-20 minuti.

 

⇐ CLICCA SULLA FOTO per aprire anche questa ricetta.Zucchine al forno ripiene di tagliatelle e stracchino

Zucchine al forno ripiene di tagliatelle e stracchino

Primo piatto, secondo o contorno? Decidete voi…comunque sia le le zucchine al forno ripiene di tagliatelle e stracchino sono una portata gustosa e completa: verdure, carboidrati, grassi e proteine!

ATTENZIONE però: per realizzare questo piatto le zucchine andranno cotte prima molto bene in forno, indicativamente per 25 minuti, anche 30, altrimenti rimarranno crude; cotte così da svuotate potrete riempirle anche con del riso o del cous cous, etc.

Zucchine al forno ripiene di tagliatelle e stracchino

Zucchine al forno ripiene di tagliatelle e stracchino

Se ti piacciono le mie ricette puoi seguirmi anche su Facebook: Una pasticcera matta

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

8 zucchine tonde

300 gr di stracchino

10-12 pomodorini

1/2 peperone rosso o 1 piccolo

1/2 cipolla rossa

1 spicchio d’aglio

250 gr di tagliatelle paglia e fieno

1 mazzettino di basilico

olio extra vergine di oliva

sale

pepe nero

ESECUZIONE :

1) Tagliare la calotta, cioè la parte superiore della zucchine dopo averle lavate , inciderle a un po’ meno di 1 cm dai bordi e scavarle con delicatezza aiutandosi con uno scavino o cucchiaino; estrarre la polpa e tenerla da parte.Salare l’interno delle zucchine, disporle sulla carta forno e infornarle a 180° per circa 25 minuti, girandole a testa in giù dopo 15 minuti circa di cottura, spegnere il forno e metterle sempre così capovolte sulla griglia ad asciugare, lasciando lo sportello del forno aperto.

2) Tagliare a listarelle il peperone e metterlo a soffriggere in una padella con la cipolla rossa affettata fine; poi unire la polpa delle zucchine tagliata a dadini e lo spicchio d’aglio in camicia per dare sapore. A fine cottura unire i pomodorini, in precedenza tagliati in 2 e spegnere il fornello.

3) Cuocere le tagliatelle molto al dente in acqua salata, ( scolarle diciamo a metà cottura), saltarle nella padella del condimento, spegnere il fornello e unire il Grana e lo stracchino.

4) Riempire infine le zucchine con le tagliatelle e infornarle a 180° per circa 15 minuti.