Rose del deserto ricetta semplice

Rose del deserto ricetta semplice e tutta mia devo aggiungere perchè anzichè la farina di mandorle o mandorle sbucciate  io preferisco usare le mandorle con la pelle. Spiego il motivo di questa scelta: la pelle delle mandorle ha tantissime virtù per cui gettarla mi sembra un vero peccato.  “Le bucce di mandorle sono in grado di stimolare la risposta immunitaria e contribuire così a una difesa immunitaria antivirale” (Giuseppina Mandalari dell’Institute of Food Research). Comunque sia questi dolcetti oltre ad avere un aspetto davvero grazioso sono veramente buonissimi.

rose del deserto ricetta semplice

Ingredienti per le rose del deserto ricetta semplice:

questi ingredienti sono sufficienti per 20 pezzi circa;

  • 125 grammi di farina
  • 70 grammi di mandorle
  • 70 grammi di burro
  • 70 grammi di zucchero
  • 1 uovo grande
  • 1/3 di bustina  di lievito vanigliato istantaneo
  • 2 cucchiai di uvetta sultanina
  • corn flakes quanto basta
  • zucchero a velo

Preparazione delle rose del deserto ricetta semplice:

  • accendere il forno a 180 gradi;
  • preparare una ampia teglia con carta forno;

preparazione delle rose del deserto ricetta semplice

  • mettere le mandorle in un mixer e ridurle finissime;
  • lavorare il burro a temperatura ambiente con lo zucchero;
  • aggiungere l’uovo, mescolare e poi aggiungere la farina setacciata e il lievito;
  • aggiungere le mandorle e mescolare;
  • aggiungere l’uvetta e mescolare per distribuirla uniformemente;
  • mettere i corn flakes in una ciotola;
  • a questo punto l’impasto è morbido ma lavorabile quindi prenderne una parte grande come una noce e passarla nei corn flake facendone aderire il più possibile con le dita;
  • cuocere in forno statico a 180 gradi per i primi dieci minuti e poi continuare la cottura a 170 gradi con il programma ventilato per dolci per altri 10 minuti;
  • cospargere i corn flakes di zucchero a velo.

rose del deserto ricetta semplice

Nota: usando farina di mandorle l’impasto sarà più liscio e si otterranno dolcetti ugualmente buonissimi e meno rustici; al posto dell’uvetta si possono mettere gocce di cioccolato e si avranno ugualmente rose golose e irresistibili. Questi dolci si conservano per due o tre gioni ma…solo se ben nascosti!

Precedente Minestra con cavolo nero fagioli e maltagliati Successivo Come fare le cresciole marchigiane

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.