Crea sito

Torta Pasqualina

Torta Pasqualina, un classico sulle nostre tavole, a Pasqua che decisamente non può mancare assolutamente ,ora io per farla ho seguito i consigli della mia amica genovese doc Luisa, quindi se qualcosa non dovesse andare prendetevela con lei.. scherzo ovviamente, è una ricetta facilissima e buonissima ,sostanziosa e come ho detto prima a Pasqua non può mancare assolutamente, una torta rustica che farà felice anche i bambini, troppo bello l’uovo che si vede ad ogni taglio, mi piace troppo preparare le ricette di Pasqua, e questa torta è davvero il massimo, allora seguitemi che vi racconto la ricetta per fare la Torta Pasqualina.

La ricetta della pasta matta è di Luisa del blog Allacciate il grembiule e la trovate QUI

Seguimi anche su FACEBOOK

Torta Pasqualina

Ingredienti

Per la pasta matta
250 grammi farina 00
250 grammi di farina Manitoba
300 ml di acqua
3 cucchiai di olio
sale
Per il ripieno
1 kg di bietole a coste grandi
250 grammi di ricotta vaccina
6 uova (uno servirà per il ripieno)
sale
100 grammi di parmigiano
albume per spennellare la superficie

Torta Pasqualina

 

Torta Pasqualina

Procedimento

Preparare la pasta matta impastando le due farine insieme ad acqua,olio e sale e poi farla riposare per 30 minuti.
Lavare la bieta e lessarla, scolarla e farla a piccoli pezzi con un coltello, metterla in una ciotola ed unire , ricotta, parmigiano, sale ed un uovo, mescolare bene fino ad ottenere un impasto omogeneo.
Riprendere la pasta matta e stendere due sfoglie sottili, rivestire uno stampo a cerniera del diametro di 24 centimetri con la prima sfoglia, bucherellare la base e versare tutto il ripieno, con il dorso di un cucchiaio fare piccoli incavi distanti tra loro ed uno al centro e in ogni incavo rompere un uovo.
Coprire il ripieno con l’altra sfoglia sigillando benissimo i bordi, spennellare la superficie con l’albume e mettere la torta in forno statico, preriscaldato a 170° per circa 35 minuti, poi regolarsi sempre con i propri forni per tempi e temperature.
La Torta Pasqualina è pronta, lasciarla intiepidire e sarà ancora più buona , gustata fredda è decisamente ottima, ideale da mettere nel cesto del pic nic di Pasquetta e per la colazione di Pasqua, parola della parola della Vale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *