Crea sito

gelato artigianale roma

Come festeggiare San Valentino 2020

Come festeggiare San Valentino 2020

Come festeggiare San Valentino 2020

Quest’anno San Valentino cade di venerdì e quindi è perfetta per festeggiare con un romantico week-end fuori porta tra coccole e abbracci.

Come festeggiare San Valentino 2020 ?

Se siete amanti delle città d’arte, potrete festeggiare il Carnevale a Venezia, il più bello d’Italia, e assistere persino al cerimoniale del “volo dell’angelo” che si terrà il 16 febbraio.

Con l’occasione, potrete anche celebrare la festa degli innamorati con una cena sul lungo canale o con vista su Piazza San Marco.

Se volete rimanere al centro Italia, allora fate tappa nella storica Firenze  il capoluogo toscano sulle rive del fiume Arno, dove potrete anche visitare 3 tesori italiani: la cattedrale di Santa Maria del Fiore, il Ponte Vecchio e la Galleria degli Uffizi.

Non cito la magnifica Roma perché, oltre ad essere la mia città d’adozione, sarebbe proprio come “sparare sulla Croce Rossa”: Roma è bella in qualsiasi periodo dell’anno e non esiste un momento perfetto per visitarla!

Altre città interessanti da visitare in un week-end sono Napoli, un mix tra arte, storia e buona cucina.

Una cena di San Valentino con una bella pizza Da Michele potrebbe essere un’idea accattivante!

Anche Salerno con la magnifica costiera amalfitana, uno scorcio di bellezza e romanticismo tutto italiano, potrebbero essere ideali per San Valentino.

Se invece alle città d’arte preferite il relax assoluto, allora non vi resta che prenotare un week-end alle terme o alla spa,

Qui potreste scegliere una camera con vasca idromassaggio e prenotare trattamenti di coppia (come massaggi), così da trascorrere la maggior parte del tempo con il vostro partner.

Se preferite la campagna, allora optate per un bel week-end in un agriturismo,

l’occasione giusta per mangiare cibi a km zero e depurarvi dallo stress cittadino per immergervi nella quiete.

Vi consiglio di prenotare un agriturismo che offra molte attività come escursioni, gite a cavallo, trekking, degustazioni ecc, così da non rischiare di annoiarvi.

Allettante potrebbe essere anche un tour tra i borghi italiani come San Miniato in Toscana, la Tuscia viterbese, Arrone (in Umbria), Gradara (in Emilia Romagna) e la pittoresca Portovenere, la perla delle Cinque Terre.

Tralasciando i più fortunati che potranno per mettersi di festeggiare per tutto il fine settimana, dedichiamoci ora invece a chi onorerà il san valentino solo nella giornata di venerdì.

Non credo serva consigliarvi di prenotare in un ristorante romantico e, magari, anche con vista panoramica.

Se volete fare qualcosa di più speciale, potreste prenotare in un ristorante etnico che nè voi nè il vostro partner avete mai provato ma che vorreste provare, oppure nel ristorante dove siete stati la prima volta che siete usciti insieme (che sarà anche un modo per mettere a dura prova la memoria del vs. partner).

Se avete a disposizione un budget limitato, allora non vi resta che organizzare una cena in casa ma, niente paura: potrebbe non essere così scontata!
Mettendo da parte il solito menu di pesce con piatti elaborati (come, ad esempio, i gamberi alla catalana o le tagliatelle panna e salmone).

Potreste anche prendere tutto già pronto stendendo una lista dei cibi da asporto preferiti dal vostro partner: ad esempio, il pollo allo spiedo con le patate, gli arancini, il gelato artigianale ecc.

Sarà sicuramente una cena molto apprezzata e che non richiederà un grosso sforzo da parte vostra.

Chiaramente, visto che non perderete tempo ai fornelli, potreste decorare la tavola con petali di rose e candele gallegianti, così da impreziosire la mise en place.

In una cena romantica, immancabili saranno i cioccolatini (meglio se artigianali) e le bollicine per brindare al vostro amore!

 

 

I gelati più buoni di Roma

I gelati più buoni di Roma
I gelati più buoni di Roma

I gelati più buoni di Roma

Se siete fan del gelato in qualsiasi stagione dell’anno, allora state leggendo il post che fa per voi!

E’ difficile dire quale sia il gelato più buono di Roma perché in ogni quartiere e, in alcuni casi, in ogni strada, c’è una gelateria degna di essere testata.

Dopo tante riflessioni e tentennamenti, ecco a voi I gelati più buoni di Roma !

 

 

I gelati più buoni di Roma

 

Gelateria dei Gracchi (4 sedi)

Storica gelateria romana nata nel 1999 dalla passione di Alberto e Vittorio Manasei, due fratelli sardi innamorati del gelato.

Il gelato è fatto con prodotti naturali, senza conservanti, coloranti e grassi idrogenati.

I gusti da assaggiare assolutamente sono il pistacchio di Bronte, cioccolato fondente integrale, ricotta e pere, crema ai pinoli e riso al miele.

I gusti alla frutta sono preparati con frutta bio e di stagione, e tutti i gusti sono pensati anche per gli intolleranti al glutine e al lattosio.

Un gelato cremoso e sostanzioso, dove ogni gusto ha una sua caratteristica e non c’è nulla di banale o “già assaggiato altrove”.

 

 

Il gelato tentatore (Via Appia Nuova 409)

Una minuscola gelateria proprio di fronte al centro commerciale Happio, che non passa inosservata a causa dell’enorme fila di gente in attesa fuori la porta.

Qui trovate, a mio parere, uno dei gelati più buoni dell’Appio Latino.

Ampia scelta anche di gusti pensati per celiaci e intolleranti al lattosio.

Alcuni esempi: il pistacchio preparato con latte di riso, il variegato alla nutella senza glutine, il fior di riso (senza glutine e senza lattosio), e poi i classici nocciola, zabaione, tiramisù ecc.

Se siete alla ricerca di un vero peccato di gola, lasciatevi tentare dalle brioches artigianali ripiene di gelato, le crepes o le monoporzioni di cheesecake, velvet cake, panna cotta, tiramisu ecc.

Il tocco in più? La panna, fresca e montata alla perfezione, disponibile, per i più golosi, anche nelle varianti allo zabaione e al caffè.

 

 

Cremeria Family (Largo Guglielmo Bilancioni 3/4)

In zona Monteverde, una piccola gelateria artigianale dove potrete assaggiare il gelato di una volta, cremoso e leggero.

Il gelato è preparato solo con ingredienti naturali, senza coloranti, conservanti, grassi idrogenati e monogliceridi.

Proprio come una volta, il gelato viene conservato nelle carapine che ne garantiscono la perfetta conservazione.

Tutti i gusti sono pensati per celiaci, intolleranti al lattosio e persino per vegani (quindi alla frutta e senza uova).

Tra i gusti imperdibili segnalo il sorbetto con basilico e lampone, croccante di amarena e zabaione, da gustare nel cono wafer al cioccolato o alla vaniglia.. gnammm!!!
Buonissime anche le monoporzioni di tiramisù, cheesecake, le torte fredde e le coppe gelato.

Un piccolo gioiello di quartiere da non perdere per nulla al mondo!

 

 

Sweet life (Corso Vittorio Emanuele II)

Una piccola gelateria artigianale nel pieno centro di Roma, dove il gelato si fa con soli 4 ingredienti: latte fresco, zucchero, panna fresca, frutta di stagione e paste varie.

Qui il gelato è cremoso, morbido e vellutato, perfetto per essere gustato nelle coppette o nei coni di cialda wafer super croccanti.

Agli amanti delle creme consiglio i gusti cremino, tiramisù e nocciola mentre, ai fanatici della frutta, consiglio mora e gelso, una delizia autentica che vi porterà in un attimo al caldo sole della Sicilia.

Se cercate qualcosa di insolito, provate i macaron ripieni di gelato, sublimi e perfetti da gustare passeggiando per le vie del centro.

 

 

Il cannolo siciliano (2 sedi)

Vincitore del Gelato Festival 2016, Il cannolo siciliano non offre solamente cannoli farciti sul momento, ma anche gelati, brioches e torte.

La chiave di un gelato così buono? Gli ingredienti scelti con cura e l’impegno messo in tutte le fasi della lavorazione, dalla pastorizzazione al riposo in congelatore.

Piuttosto che proporre mille gusti differenti ma dal sapore identico, quelli de Il cannolo siciliano preferiscono concentrarsi su pochi gusti (una ventina), spaziando tra i grandi classici (cioccolato, nocciola) ed i più innovativi.

Il mio preferito? Sicuramente il gusto Cannolo siciliano, una crema di ricotta condita con cialde di cannolo sbriciolate, gocce di cioccolato e pistacchi di Bronte, una vera delizia!

Chi non ama la ricotta può optare per il pistacchio di Bronte, la crema di mascarpone con pere williams cotte al forno, mela e cannella, mandarino tardivo, limone e basilico (perfetto per chi è attento alla linea).

 

 

Freddo (Piazza Tuscolo 7/8/9)

Nel quartiere San Giovanni, Freddo è una pasticceria e gelateria artigianale dove ogni giorno, nel laboratorio a vista, vengono preparati gelati naturali, senza emulsionanti, conservati, coloranti, aromi industriali e grassi idrogenati o raffinati.

Gli ingredienti sono scelti accuratamente puntando su frutta di stagione e prodotti di alta qualtà come il cioccolato Valhrona, le uova bio allevate a terra, i pistacchi di Bronte e le nocciole delle Langhe.

Gelati per tutti i palati: per celiaci, intolleranti al lattosio, vegani, diabetici e vegetariani.

Insomma, il posto giusto per tutti!

Il gelato è fantastico, cremoso e leggero, disponibile anche nei gusti più insoliti come il biscotto romano (con i biscotti Gentilini) e lo sfizioso arachide e croccante salato, una versa leccornia.

Gli ingordi potranno trovare soddisfazione nelle brioches riccamente farcite di gelato, coppe di tutte le dimensioni, waffles e crepes, torte fredde, frappè e frullati.