dolci colazione

Sbriciolata al triplo cioccolato

Sbriciolata al triplo cioccolato
Sbriciolata al triplo cioccolato

Sbriciolata al triplo cioccolato

Una sbriciolata ultra ghiotta, per veri chocolate-addicted! Un crumble al cacao e noci farcito con crema al cioccolato fondente e al latte, una vera delizia! Io per la crema ho usato due cioccolati diversi per non rischiare di ottenere un risultato troppo forte (con solo cioccolato fondente) o troppo dolce (con solo cioccolato al latte), ma voi potete usare il cioccolato che più vi piace e, addirittura, usare quello aromatizzato al peperoncino.

Che ne dite, ci provate?

 

 

Ingredienti per la base:

180 gr di farina
100 gr di noci sgusciate
40 gr di cacao amaro in polvere
150 gr di burro
120 gr di zucchero di canna

Per la crema:

1 tavoletta di cioccolato fondente
1 tavoletta di cioccolato al latte
2 uova
80 gr di burro
60 gr di zucchero di canna
Una bustina di vanillina

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.
Tritare finemente le noci.
In una ciotola, unire la farina, le noci e il cacao amaro in polvere.
In un’altra ciotola, unire il burro e lo zucchero di canna e mescolare bene per ottenere un composto spumoso.
Aggiungere alla ciotola con il burro quella con la farina e mescolare per ottenere un composto sbricioloso.
Rivestire una teglia quadrata di carta forno.
Versare metà del crumble ottenuto sul fondo della teglia, in modo da formare la base della sbriciolata.
Infornare e cuocere per 15 minuti.
Nel frattempo, in una pentola sciogliere le tavolette di cioccolato con il burro, a fuoco basso.

Mescolare di continuo per evitare che il composto si attacchi alle pareti della pentola.
Quando il cioccolato sarà sciolto, spegnere il fuoco e aggiungere le uova, lo zucchero di canna e la vanillina, quindi mescolare per amalgamare bene gli ingredienti.
Sfornare la base della sbriciolata e distribuirvi sopra la crema di cioccolato.
Ricoprire il tutto con il crumble rimanente e cuocere di nuovo in forno caldo per 15-20 minuti.
Sfornare e far raffreddare la Sbriciolata al triplo cioccolato prima di servire.

Torta al limone e cocco

Torta al limone e coccoTorta al limone e cocco

Questa Torta al limone e cocco è fantastica da mangiare a merenda, magari accompagnata da una tazza di tè speziato.

Una torta soffice, morbida, che durante la cottura riempirà la vostra cucina del profumo di agrumi, una vera delizia!

Farina, uova, zucchero, lievito, olio di semi e limoni fanno di questa torta un piccolo assaggio di paradiso.

L’assenza di burro e latte, inoltre, rende questo dolce perfetto per gli intolleranti al lattosio.

Per l’aroma, io ho usato solo la scorza di limone e il limoncello ma, se preferite, potete aggiungere una bustina di vanillina o una fialetta di aroma al limone.

 

 

Ingredienti:

200 gr di farina 00

50 gr di farina di riso

4 uova

200 gr di zucchero di canna (o semolato, come preferite)

100 ml di olio di semi di girasole

1 bicchierino di limoncello (facoltativo)

100 ml di acqua

1 limone

1 bustina di lievito per dolci

scaglie di cocco grattugiato q.b.

 

 

 

Procedimento:

In una ciotola, sbattere le uova con lo zucchero di canna usando una frusta elettrica o una forchetta.

Lavare il limone e grattugiarne la scorza.

Nella ciotola con le uova, aggiungere la scorza grattugiata del limone, l’acqua, il limoncello, l’olio di semi di girasole e continuare a mescolare.

Aggiungere la farina setacciata e mescolare.

L’obiettivo è ottenere un composto omogeneo, privo di grumi solitamente dovuti alla farina.

Come ultimo ingrediente, aggiungere il lievito in polvere e mescolare.

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Rivestire uno teglia di carta forno e versarvi il composto.

Cuocere la torta in forno caldo per circa 40 minuti, fino a doratura.

Prima di sfornare la torta, fare la “prova dello stuzzicadenti”: infilare lo stuzzicadenti nella torta e spegnere il forno solo se lo stuzzicadenti sarà perfettamente pulito.

Altrimenti, lasciare cuocere la torta per qualche altro minuto.

Una volta pronta, sfornare la torta e lasciarla raffreddare a temperatura ambiente.

Prima di servire la Torta al limone e cocco, spolverare la superficie con scaglie di cocco grattugiato.

Buona merenda!

 

 

 

 

Torta glassata

Torta glassata
Torta glassata

Torta glassata

Alzi la mano chi non ama le torte al cioccolato: ecco, lo sapevo, nessuno!!

Come si può trovare il coraggio di resistere ad una torta deliziosa, ricca di cioccolato, ricoperta con glassa al cioccolato e codette di zucchero?!?

Può esserci qualcosa di più peccaminoso?!? E poi, in fondo, perché dovremmo resistere?! È anche arrivato l’inverno quindi tranquilli: la prova costume è lontana!!!

Ingredienti:

Per la torta:
200 gr di farina 00
150 gr di zucchero di canna
2 uova
50 ml di olio di semi
60 gr di cacao amaro in polvere
150 ml di latte (intero o scremato, in base alle vostre preferenze)
1 bustina di lievito per dolci in polvere
1 bustina di vanillina

Per la copertura:
160 gr di cioccolato fondente
100 ml di latte
50 gr di codette di zucchero

Procedimento:

Cominciare preparando la torta.

Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una teglia di carta forno.

In una ciotola, unire le uova, l’olio di semi, il latte e la vanillina, mescolando il tutto con una frusta elettrica o manuale.

Aggiungere la farina setacciata, lo zucchero di canna, il cacao amaro in polvere e Il lievito in polvere per dolci, continuando a mescolare per ottenere un composto omogeneo e senza grumi.

Versare il composto ottenuto nella teglia rivestita di carta forno, cercandodi distribuirlo uniformemente.

Cuocere la torta in forno caldo a 180 gradi per 30-35 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, sfornare e far raffreddare la torta a temperatura ambiente.

Nel frattempo, preparare la glassa.

Tagliare il cioccolato a cubetti.

Versare il latte in un pentolino e porlo sul fuoco.

Quando il latte sarà caldo, aggiungere i canotti di cioccolato fondente nel pentolino e mescolare continuamente con un cucchiaio di legno fino a quando il cioccolato non sarà completamente sciolto.

Versare il composto ottenuto sulla superficie della torta (aiutatevi con una spatola) e decorare con delle codette di zucchero.

Servire subito la Torta glassata.

Ciambellone speziato

Ciambellone speziato
Ciambellone speziato

CIAMBELLONE SPEZIATO

Una ciambella che sembra una banale torta al cioccolato ma, al primo assaggio, fa ricredere tutti quanti grazie al sapore inconfondibile della cannella che conquista tutti i palati!

Una ricetta facile per un dolce perfetto da gustare a merenda o a colazione, accompagnato da una bella tazza di caffè o di the.
Io adoro questa torta perché non ha bisogno di essere accompagnata da creme o salse: ogni fetta è buona e saporita anche da sola, senza Nutella o creme varie! Ci credete?

INGREDIENTI:

250 gr di farina 00

80 gr di zucchero di canna

50 gr di cacao amaro in polvere

180 ml di latte di soia (va bene qualsiasi tipo di latte, anche intero o scremato)

100 gr di margarina vegetale (o burro, in base alle vostre preferenze)

2 uova

1 bustina di lievito per dolci in polvere

1 cucchiaio di cannella in polvere

1/2 cucchiaino di zenzero in polvere

1/2 cucchiaino di cardamomo in polvere

Un pizzico di sale

Zucchero a velo (facoltativo)

Procedimento:

In una ciotola, unire tutti gli ingredienti secchi, e quindi la farina, lo zucchero di canna, il cacao amaro in polvere, il lievito per dolci in polvere, la cannella, lo zenzero, il cardamomo e un pizzico di sale.

Tagliare la margarina a cubetti.

In un’altra ciotola, unire il latte di soia, le uova e la margarina a cubetti, e mescolare bene per sciogliere quest’ultima (in alternativa, potete usare le fruste).

Unire ora la ciotola con le uova a quella con la farina e mescolare bene con un cucchiaio di legno (o con una frusta da cucina) per ottenere un composto privo di grumi.

Rivestire una tortiera di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.

Versare il composto nella tortiera e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 45-50 minuti.

Sfornare e far raffreddare.

Prima di servire, decorare il Ciambellone speziato con una spolverata di zucchero a velo.

Ciambella ricotta, cocco e cioccolato bianco

Ciambella ricotta, cocco e cioccolato bianco
Ciambella ricotta, cocco e cioccolato bianco

CIAMBELLA RICOTTA, COCCO E CIOCCOLATO BIANCO

Una torta soffice e golosa, semplice, delicata, ideale da mangiare a colazione o a merenda, accompagnata da una tazza di the bianco o verde.

Per questa ricetta ho usato farina di cocco, ricotta e yogurt bianco, ma voi potete benissimo utilizzare solo la farina 00 (o la farina di riso, che rende i dolci ancora più soffici rispetto alla farina tradizionale) e lo yogurt al cocco e/o la fialetta di aroma al cocco, in base alle vostre preferenze.

Vi consiglio oltremodo di decorare il dolce con una spolverata di zucchero a velo (come ho fatto io) e di scaglie di cocco (io ho omesso questa variante), così da esaltare maggiormente il gusto della torta.

Ingredienti:

250 gr di farina 00
250 gr di ricotta
100 gr di farina di cocco
125 ml di yogurt bianco
3 uova
50 gr di burro a temperatura ambiente
250 gr di zucchero di canna
100 gr di cioccolato bianco
1 bustina di lievito per dolci
Zucchero a velo e scaglie di cocco grattugiato (q.b. per decorare)

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.
In una ciotola, unire le uova con lo zucchero di canna, lo yogurt bianco, la ricotta e il burro a temperatura ambiente, mescolando bene per ottenere una crema omogenea.
In un pentolino, sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria (in alternativa, scioglierlo al microonde per 1 minuto alla max potenza) e, una volta fuso, unirlo al composto con le uova.
Aggiungere infine la farina 00, la farina di cocco e il lievito in polvere, e mescolare bene per creare un impasto omogeneo e senza grumi.
Versare l’impasto in uno stampo in silicone (o in una teglia rivestita di carta forno).
Cuocere la ciambella in forno caldo a 180 gradi per 1 ora.
Sfornare e lasciar raffreddare.
Prima di servire, decorare la Ciambella ricotta, cocco e cioccolato bianco con una spolverata di zucchero a velo e scaglie di cocco grattugiato.

Crostata allo zucchero di canna

Crostata allo zucchero di canna
Crostata allo zucchero di canna

CROSTATA ALLO ZUCCHERO DI CANNA

Cosa può esserci di più dolce di una crostata burrosa ripiena di zucchero di canna??? Già questi due ingredienti sono l’esatto sinonimo della parola “dolce”, quindi non saprei proprio cos’altro immaginare!!! Per la base della crostata ho preparato la pasta frolla “tradizionale” (con farina, burro, uova e zucchero), seguendo una ricetta scovata sul web.

Per il ripieno, ho preparato una crema a base di zucchero di canna, uova, latte e vanillina.

Una crostata facile, veloce, ideale per sfiziare il palato dei vostri ospiti come dessert o merenda, magari accompagnata da una tazza di the.

 

 

Ingredienti:
300 gr di farina 00
4 uova (2 per la frolla + 2 per il ripieno)
200 gr di burro (100 gr per la frolla + 100 gr per il ripieno)
300 gr di zucchero di canna (80 gr per la frolla + 220 gr per il ripieno)
2 cucchiai di acqua
100 ml di latte intero o scremato, come preferite
1 bustina di vanillina
Un pizzico di sale

 
Procedimento:

In una ciotola, mescolare la farina, il burro, 2 uova e 100 gr di zucchero, impastando bene per amalgamare gli ingredienti.

Formare una palla con l’impasto, avvolgerlo nella pellicola e lasciarlo riposare in frigorifero per 1 ora.

Nel frattempo, preparare il ripieno.

In una ciotola mescolare 220 gr di zucchero e 2 uova, fino ad ottenere un composto spumoso.

Aggiungere il latte, la vanillina e il burro, mescolando per ottenere una crema densa e omogenea.

Trascorso il tempo di riposo, stendere l’impasto su una spianatoia con un mattarello.

Rivestire una teglia con carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.

Adagiare la pasta frolla nella tortiera rivestita.

Versare il ripieno all’interno del guscio di pasta frolla.

Cuocere la crostata in forno caldo a 180 gradi per 10 minuti, poi abbassare la temperatura a 160 gradi e cuocere per altri 25-30 minuti, fino a quando non di formerà una crosticina sul ripieno.

Sfornare la crostata e lasciarla raffreddare prima di servire.

Tortini morbidi all’arancia

Tortini morbidi all'arancia
Tortini morbidi all’arancia

Tortini morbidi all’arancia

Questi tortini morbidi all’arancia sono una vera ghiottoneria da preparare in poco tempo (bastano 3 minuti di cottura al microonde) e con una minima spesa: un dessert ideale da servire a ospiti inattesi, oppure da mangiare la sera davanti ad una bella serie TV.
Io li adoro, un po’ come le mug cake che ultimamente vanno tanto di moda: bastano pochi ingredienti (farina, lievito, uova, zucchero, latte, olio) per preparare una leccornia da mettere subito sotto i denti.

Io ho servito questi tortini con una glassa di cioccolato fondente e delle fettine di pesche, ottenendo un effetto “simil fiesta”, ma voi potete usare altre decorazioni, come la panna montata, cucchiaiate di crema pasticciera, ecc. Che ne dite? Vi ho convinto?

 

Ingredienti per due tortini:
3 cucchiai di farina di riso (o farina 00, come preferite)
1 cucchiai di lievito per dolci in polvere
1 uovo
3 cucchiai di dolcificante stevia (o zucchero, come preferite)
2 cucchiai di olio extravergine di oliva
2 cucchiai di latte (intero o scremato, come preferite)
1/2 cucchiaino di rhum (opzionale)
3-4 cucchiai di marmellata di arance
Un pizzico di sale
Per decorare: pesche (fresche o sciroppate), metà tavoletta di cioccolato fondente, zucchero a velo

 

 

Procedimento:

In un piatto fondo, sbattere l’uovo con il dolcificante, il latte, il rhum e l’olio extravergine di oliva.

Aggiungere la farina setacciata, il lievito in polvere per dolci e un pizzico di sale, quindi mescolare bene per amalgamare gli ingredienti.

Versare il composto in due stampi da muffin (o in due tazze) e versare, in ogni composto, 1-2 cucchiai di marmellata di arance.

Cuocere nel microonde per 3 minuti a 800 W.

Sfornare i Tortini morbidi all’arancia e lasciarli intiepidire.

Una volta freddi, servire i tortini decorati con qualche fetta di pesca, salsa al cioccolato (ottenuta sciogliendo metà tavoletta di cioccolato fondente in un pentolino a bagnomaria) e una spolverata di zucchero a velo.

Ciambellone ghiotto

Ciambellone ghiotto
Ciambellone ghiotto

Ciambellone ghiotto

Chi di voi da bambino non mangiava il ciambellone della nonna per merenda?? Si, quello che lei realizzava con tanto amore e “ingredienti freschi”, per farci crescere evitando le merendine confezionate (ma che poi noi bambini mangiavamo regolarmente non appena la mamma tornava a casa dal supermercato con una busta carica di snack vari). Io adoro il ciambellone e questo al cioccolato, ricoperto di glassa al cioccolato fondente, è proprio quel che si dice “come vanificare una lezione di pump in palestra” 🙂

Io, per completare l’opera, ho realizzato l’intero ciambellone al cioccolato ma voi potete preparare la versione “bicolor”, riportando così alla mente proprio il dolce della nonna.

Una ricetta facile, veloce, economica, perfetta da gustare a colazione o da servire ai vostri amici per merenda, magari insieme ad una bella tazza di the o di caffè americano.

 


Ingredienti
:
300 gr di farina 00
200 gr di zucchero di canna
2 uova
1 bustina di lievito per dolci
20 gr di cacao amaro in polvere
1 bustina di vanillina
120 ml di olio extravergine di oliva

Per la glassa:
100 gr di cioccolato fondente (io ho usato il cioccolato fondente al 75%)

 


Procedimento
:
In una ciotola, mescolare le uova con lo zucchero di canna e l’olio extravergine di oliva fino ad ottenere una bella crema densa.
Aggiungere la farina setacciata, il lievito, la vanillina e il cacao amaro.
Mescolare il tutto con una frusta o un mestolo, fino ad ottenere un composto denso e spumoso (ci vorranno circa 15 minuti di impasto).
Preriscaldare il forno a 180 gradi.
Versare il composto in uno stampo in silicone da ciambella (oppure, se usate una teglia non in silicone, rivestitela di carta forno o imburratela) e cuocere in forno caldo per 30 minuti.
Sfornare la ciambella e farla raffreddare.
Nel frattempo, preparare la glassa al cioccolato sciogliendo in un pentolino a bagnomaria la tavoletta di cioccolato.
Versare il cioccolato fuso sulla ciambella e farlo raffreddare in modo che solidifichi, e poi servire il Ciambellone ghiotto intero o già tagliato a fette.

Red velvet whoopie pie

Red velvet whoopie pie
Red velvet whoopie pie

Red velvet whoopie pie

I red velvet whoopie pies sono una variante dei classici Whoopie, i biscotti americani al cioccolato, farciti con cream cheese.

Una ricetta facile da preparare, economica, ideale come dessert di fine pasto o come colazione del fine settimana, quando si ha voglia di coccolarsi con qualcosa di speciale.

Ho preparato i biscotti sostituendo il cacao amaro (presente nella ricetta originale) con il colorante alimentare rosso in polvere, ottenendo così dei biscotti di un vivace colore rosso.

Che ne dite, vi ho convinto??

 

 

Ingredienti per 5 whoopie pies (10 biscotti):

85 gr di farina 00
35 gr di burro
65 gr di zucchero di canna
1 uovo
una bustina di vanillina
1 bustina di lievito per dolci
25 ml di latte
1 cucchiaio di colorante alimentare rosso in polvere

Per il cream cheese frosting:

50 gr di philadelphia
25 gr di burro
125 gr di zucchero a velo

 

 

Procedimento:

Unire il burro con lo zucchero di canna per ottenere un composto diventa spumoso.
Aggiungere l’uovo, la vanillina e il lievito e continuare a mescolare.
Aggiungere infine il latte e la farina setacciata mescolando bene per evitare la formazione di grumi.
Infine aggiungere anche il colorante rosso mescolando bene per amalgamarlo.
Rivestire una teglia di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.
Inserire l’impasto in una sac a poche con un beccuccio da un cm e formare dei cerchi sopra la carta forno, lasciando abbastanza spazio tra i dischetti perché lieviteranno in cottura.
Cuocere gli whoopie pies per 15 minuti a 180° poi sfornarli e lasciarli raffreddare su di una gratella.
Nel frattempo preparare il frosting unendo in una ciotola il burro e il Philadelphia e, infine, lo zucchero a velo, mescolando bene per ottenere una crema densa.
Una volta raffredati, accoppiare i biscotti due a due formando una sorta di sandwich biscotto-cream cheese-biscotto.
Farli riposare in frigorifero per almeno mezz’ora e poi servire i Red velvet whoopie pie.

Torta arancia e cioccolato

Torta arancia e cioccolato
Torta arancia e cioccolato

Torta arancia e cioccolato

Oggi stavo curiosando nel reparto “dolci” del supermercato e l’occhio mi è cascato su delle famose merendine all’arancia ricoperte di cioccolato che mia mamma comprava spesso quando ero piccola, ma io non amavo molto poiché avevano (a mio parere), un eccessivo sapore di rum.

Così, mia madre mangiava le merendine suddette mentre io ripiegavo su merendine al cioccolato farcite con crema al latte, decisamente più dolci!

Tornata a casa, per fare una sorpresa a mia madre, ho deciso di preparare una torta che ricordasse le merendine della mia infanzia, tanto per riportarle alla mente dei ricordi di tempi felici e spensierati.

In realtà, la mitica merendina è realizzata con un pan di spagna farcito con crema all’arancia e ricoperto di cioccolato, ma io ho preferito non sostituire il pan di spagna e la crema con una ciambella all’arancia, tanto per avere un risultato finale più leggero.

Inoltre, per dare alla ciambella un sapore simile a quello della merendina, ho aggiunto un cucchiaio di rum, ma voi potete tranquillamente ometterlo!

 

 

Ingredienti:

400 gr di farina 00

4 uova

250 gr di zucchero di canna

4 arance

120 gr di burro a temperatura ambiente

1 bustina di lievito per dolci

1 cucchiaio di rum

2 tavolette di cioccolato fondente

200 ml di panna per dolci

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 170 gradi e rivestire uno stampo da plumcake di carta forno.

In una ciotola, sbattere le uova con lo zucchero di canna e il burro a temperatura ambiente.

Grattugiare la buccia delle arance e spremerle, perché nella ciambella saranno usati entrambi.

Nella ciotola con le uova, aggiungere la farina setacciata, il lievito, un cucchiaio di rum, la spremuta d’arance, la buccia grattugiata e mescolare bene per amalgamare tutto.

Versare l’impasto nella teglia rivestita e cuocere in forno caldo a 170 gradi per 40 minuti.

Sfornare e far intiepidire.

Nel frattempo, versare la panna in un pentolino e farla scaldare.

Aggiungere il cioccolato tritato a pezzetti e far sciogliere completamente, mescolando il composto con un cucchiaio di legno.

Una volta sciolto, spegnere il gas e distribuire il composto sulla ciambella all’arancia.

Riporre la ciambella in frigorifero per almeno 3-4 ore, in modo che il cioccolato solidifichi.

Servire la Torta arancia e cioccolato fredda.

1 2