Crea sito

cacao

Biscotti vegan

Biscotti vegan
Biscotti vegan

Biscotti vegan

Ieri ho invitato una mia cara amica a casa per un the.

Amo il rito del the delle cinque, servito nelle tazze in porcellana (vabbè le ho acquistate all’Ikea ma fanno comunque bella figura), con la zuccheriera coordinata e dei biscottini di accompagnamento: mi piace ricreare quest’atmosfera alla Downton Abbey (anche se noi indosseremo jeans e maglione)!!
Come al solito, mi sono fiondata al mio negozio preferito ed ho acquistato una bella selezione di the particolari: bianco, verde macha, frutti rossi, earl grey ecc.

Poi ho cominciato a dare un’occhiata in cerca di biscottini particolari, di quelli di pasta frolla stracolmi di burro e, improvvisamente, mi è venuto in mente un piccolo dettaglio: la mia amica ha scoperto di recente di essere intollerante al glutine.

E ora? Cosa avrei servito insieme ai miei pregiati tea?

Ho cercato subito online dei biscotti che potessero fare al caso mio ma, alla fine, ho pensato di realizzarli con le mie manine, in modo da far sentire la mia amica amata e apprezzata.
Così, ecco qua i miei biscotti: realizzati velocemente, senza burro, uova, latte e miele e quindi adatti anche ai vegani.

Che ne dite? La mia amica si è commossa vedendoli, non si aspettava proprio un gesto simile da parte mia che, con una piccola spesa e tanta creatività, le ho dimostrato tutto il mio affetto.

 

Ingredienti:

160 gr di farina di farro
30 gr di dolcificante Stevia
30 gr di acqua minerale
30 gr di olio di mais
1/2 cucchiaino di cannella
1 cucchiaio di cacao amaro in polvere

 

 

Procedimento:

Preriscaldare il forno a 180 gradi.
In una ciotola unire, nel seguente ordine, la farina, il dolcificante, l’acqua, l’olio, la cannella e il cacao amaro.
Impastare con le mani fino ad ottenere una “palla” elastica e appiccicosa.
Schiacciare la palla con le mani per formare un salame (lo stesso movimento che si fa per gli gnocchi) e tagliare le “fette” di salame che saranno appunto i biscotti.
Rivestire una teglia di carta forno.
Adagiare i biscotti sulla teglia rivestita e cuocere in forno caldo per 12-15 minuti, facendo attenzione che non brucino.
Una volta cotti, lasciare raffreddare i biscotti su una gratella (in modo che induriscano) e poi servirli.

Abbracci

Abbracci
Abbracci

ABBRACCI

Adoro i biscotti Mulino Bianco, li mangerei di continuo!!! Mi ricordano la mia infanzia, quando facevo merenda con gli spicchi di sole o i novellini, che buoni!!

Di solito, non mi piace preparare i biscotti perche’ danno “poca soddisfazione” rispetto a un ciambellone o una torta, ma questa ricetta rappresenta un’eccezione poiche’ proviene direttamente dalla cucina di Benedetta Parodi e quindi non posso assolutamente saltarla!

A dirla tutta, ho apportato una variante rispetto alla ricetta originale poiché quest’ultima prevede l’uso di 50 gr di fecola mentre io ho usato solamente farina.

Il risultato? Biscotti ottimi e divorati prima a colazione e poi a merenda!!! 😉😉😉 

 

 

INGREDIENTI PER 20-22 BISCOTTI:

275 gr di farina 00

75 gr di zucchero a velo

100 gr di burro a temperatura ambiente

1 uovo

3 cucchiai di panna fresca per dolci

1 bustina di vanillina

1 bustina di lievito per dolci

2 cucchiai di cacao amaro in polvere

Sale

 

 

 

PROCEDIMENTO:

In una ciotola, mescolare il burro tagliato a cubetti con lo zucchero a velo fino a creare un composto grumoso.

Aggiungere un uovo e continuare a mescolare.

Unire la farina, il lievito in polvere per dolci, la vanillina, un pizzico di sale e 3 cucchiai di panna ed impastare bene.

Dividere ora l’impasto in due parti e, ad una meta’, aggiungere il cacao amaro e mescolare.

Far riposare entrambi gli impasti in frigorifero per 30-40 minuti.

Preriscaldare il forno a 175 gradi.

Trascorso il tempo di riposo, prendere gli impasti, disporli su una spianatoia e formare dei rotolini da tagliare in parti uguali (lunghi 2-2,5 cm).

Unire tra loro un rotolino al cacao con uno “bianco” schiacciando bene le estremità.

Rivestire una teglia di carta forno e adagiare su di essa i biscotti, ben distanziati l’uno dall’altro.

Cuocere in forno caldo a 175 gradi per 15 minuti, poi sfornare i biscotti e farli raffreddare su una gratella.

Gli Abbracci si conservano in contenitore di latta per 2-3 giorni.

Pane e cioccolato

Pane e cioccolato
Pane e cioccolato

Pane e cioccolato

Pane e cioccolato. Questo dessert e’ il frutto della fantasia, una ricetta nata per caso, quando sei a casa alle prese con la dieta (che già segui da una settimana e quindi ti ritieni più che soddisfatta) ma sta per iniziare una serie TV e vederla senza un dolcetto tra le mani sarebbe un vero peccato. Così ti ritrovi a saccheggiare il frigo e la dispensa ma ottieni solo carote, lattuga, arrosto di tacchino, scatolette di tonno, ecc. Finché scovi una confezione di pan bauletto e mezza tavoletta di cioccolato fondente: ecco qua, il gioco e’ fatto! L’unione di pane e cioccolata cotti per qualche minuto al microonde creano un dessert perfetto per la “serata cinema”. Il risultato? Un dessert ricco di calorie, grassi e che vale tutti i sacrifici di una settimana a base di vellutate e centrifughe!

Ingredienti per una porzione:
2 fette di pan bauletto (io ho usato quello ai cinque cereali ma vanno bene anche il pan carré o il pane quotidiano)
1/2 tavoletta di cioccolato fondente (o intera)
Qualche goccia di cioccolato fondente
1/2 bicchiere di latte
4 cucchiai di miele (o zucchero, come preferite)
2 cucchiai di burro
Cannella in polvere q.b.

Procedimento:
Imburrare una pirofila adatta alla cottura al microonde.
Versare il latte in un piatto fondo e aggiungere 4 cucchiai di miele e una spolverata di cannella.
Mescolare bene per far sciogliere il miele.
Bagnare le fette di pane nel latte, poi spezzettarle e distribuirle all’interno della pirofila imburrata.
Aggiungere, a piacere, qualche fiocco di burro e le gocce di cioccolato fondente.
Cuocere nel microonde alla max potenza funzione microwave per 10-15 minuti.
Nel frattempo, sciogliere il cioccolato fondente in un pentolino a bagnomaria.
Una volta che si sarà formata una bella salsa densa, spegnere il gas e lasciar intiepidire.
Sfornare il tortino di pane e servirlo accompagnato con la salsa al cioccolato.

Fudge

Fudge
Fudge
Fudge

Il Fudge è un dolce della tradizione inglese e americana, dove viene preparato in tantissime varianti, in base alla fantasia dello chef: cioccolato al latte, cioccolato bianco, caramello, frutta secca, nocciole, mandorle, aromi, spezie (es. cannella, anice stellato, ecc.) ecc.
In sostanza, si tratta di cioccolatini facili da realizzare, senza cottura, senza stampo (i cioccolatini vengono fatti solidificare in una teglia e poi tagliati a cubotti con un coltello da cucina, come i brownies), economici (servono solo tre ingredienti: cioccolato, latte condensato e burro), e ideali per essere gustati davanti a un film o come dessert dopo cena. Per questa ricetta ho combinato il cioccolato fondente al 75% e il cioccolato al latte, ma voi potete usare esclusivamente l’uno o l’altro (anche il cioccolato fondente classico, se lo preferite), in base ai vostri gusti.

 

Ingredienti per 10 cioccolatini:
80 gr di cioccolato fondente (io ho usato la tavoletta di cioccolato fondente al 75%)
30 gr di cioccolato al latte
100 gr di latte condensato
10 gr di burro

 

Procedimento:
In un pentolino, sciogliere a fuoco basso il cioccolato al latte, il cioccolato fondente e il burro, mescolando bene con un cucchiaio di legno per amalgamare il composto.
Quando il cioccolato sarà sciolto, spegnere il fuoco, aggiungere il latte condensato e mescolare bene per ottenere un composto liscio e privo di grumi.
Trasferire il composto ottenuto in uno stampo (io ho usato un contenitore di alluminio per 4 porzioni, ma voi potete usare anche una teglia da forno o un contenitore di plastica), livellarlo bene su tutti i lati, coprirlo con la pellicola e riporlo in frigorifero per almeno 3 ore, in modo che il cioccolato diventi solido.
Dopo 3 ore, trasferire il composto su un tagliere e affettarlo con un coltello da cucina, in modo da ottenere dei cubotti.
Servire i Fudge freddi, magari accompagnati da una tazza di the o di caffè.

Brownies al caramello salato

Brownies al caramello salato
Brownies al caramello salato

Brownies al caramello salato

Anche se all’inizio non amavo particolarmente il brownies, ora ne sono diventata una fan accanita! Un morbido dessert cioccolatoso, soffice e all’interno ma croccante all’esterno, perfetto da inzuppare nel cappuccino a colazione o da mangiare accompagnato da una tazza ti caffè a merenda.
Questa variante con il caramello salato e’ una vera prelibatezza e, se non volete preparare il caramello, vi consiglio di sostituirlo con la glassa al dulce de leche: otterrete un dessert strepitoso, fidatevi! I vostri ospiti non schioderanno più da casa vostra, quindi, fate attenzione a chi lo servite 😉😉

 

 

Ingredienti per il brownies:

1 tavoletta di cioccolato fondente (io ho usato il fondente al 75%)

100 gr di zucchero di canna

2 uova

50 gr di burro

50 gr di farina 00

1 bustina di vanillina

per il caramello salato:

80 gr di zucchero semolato

50 ml di panna fresca

1 noce di burro

1 cucchiaio di miele

un goccio d’acqua

Un pizzico di sale

 

 

Procedimento:

Cominciare preparando il caramello salato.

In un pentolino, sciogliere a fuoco basso lo zucchero con il miele e un goccio di acqua.

In un’altro pentolino, scaldare la panna con il burro e un pizzico di sale.

Quando lo zucchero sarà caramellato, spegnere la fiamma e versare la panna nel pentolino con lo zucchero, mescolando bene con una frusta per ottenere un composto denso e liscio.

Lasciar raffreddare il caramello a temperatura ambiente.

Nel frattempo, preparare il brownies sciogliendo il burro e il cioccolato in un pentolino a bagnomaria.

In una ciotola, mescolare le uova con lo zucchero e la vanillina, fino ad ottenere un composto spumoso.

Aggiungere alle uova il cioccolato e il burro fusi, quindi mescolare bene.

Aggiungere infine la farina setacciata e amalgamare bene il tutto con l’aiuto di una spatola.

Preriscaldare il forno a 180 gradi.

Rivestire una teglia di carta forno e versarvi il composto livellandolo bene.

Distribuire il caramello salato sulla superficie del brownies.

Cuocere il brownies in forno caldo a 180 gradi per 30-35 minuti.

Sfornare e far raffreddare.

Tagliare i Brownies al caramello salato a cubotti, inserirli nei pirottini e servire.

Blondies

Blondies
Blondies

Blondies

I blondies sono dei dolcetti americani a base di burro, zucchero, farina, lievito (non previsto nella ricetta originaria), cioccolato e frutti rossi secchi, una sorta di versione “bianca” del mitico brownies (con il cacao o il cioccolato fondente al posto del cioccolato bianco usato nei blondies).
La ricetta che vi propongo è del celebre chef Gordon Ramsey, un asso ai fornelli, soprattutto se si tratta di dolci. Si tratta di una ricetta semplice e veloce, ideale per realizzare dei gustosi quadrotti dolci da gustare a merenda (magari accompagnati da una tazza di the) o dopo cena davanti un film o una serie TV.

 

 

Ingredienti:
280 gr di farina 00
1 bustina di lievito in polvere per dolci
230 gr di burro
340 gr di zucchero di canna (o semolato, in base ai vostri gusti)
1 pizzico di sale
2 uova
1 bustina di vanillina (o una fialetta di aroma alla vaniglia)
200 gr di cioccolato bianco (io ho usato una tavoletta tritata con il coltello)
30 gr di mirtilli rossi secchi

 

 

Procedimento:
In un pentolino, sciogliere il burro con lo zucchero di canna, un pizzico di sale, e la bustina di vanillina.
Quando il burro sarà sciolto, spegnere il fuoco e versare il composto in una ciotola per farlo intiepidire.
Unire quindi nella ciotola le uova, la farina setacciata, il lievito in polvere per dolci e mescolare bene (aiutatevi con una frusta da cucina).
Tritare le due tavolette di cioccolato bianco con un coltello da cucina.
Aggiungere al composto il cioccolato bianco e i mirtilli rossi e mescolare per amalgamare gli ingredienti.
Rivestire una teglia quadrata di carta forno e preriscaldare il forno a 180 gradi.
Versare il composto nella teglia rivestita e cuocere per 40 minuti.
A fine cottura, sfornare il dolce, adagiarlo su un piatto e lasciarlo intiepidire.
Una volta tiepido, tagliare il blondies a quadrotti e servire aggiungendo, a vostra discrezione, una spolverata di zucchero a velo.

Salame di cioccolato

Salame di cioccolato
Salame di cioccolato

Salame di cioccolato

Il salame di cioccolato è il dolce tipico delle festività natalizie, delle cremose fette di salame dolce a preparate con cioccolato (io ho usato il cioccolato fondente al 75% ma, se preferite un gusto meno “amaro”, potete usare il classico cioccolato fondente. Vi sconsiglio di usare il cioccolato al latte perch otterreste un risultato finale decisamente troppo “stucchevole”) e biscotti secchi (ho usato gli Oro Saiwa ma va bene qualsiasi tipologia di biscotti secchi a vostra disposizione, come i Novellini, i Frollini o addirittura gli Amaretti di Saronno, ecc). Un dolce che può essere consumato a merenda o come dessert a fine pasto, accompagnato da una bella tazza di caffè.

Questa ricetta è talmente “vintage” (per non dire “antica”) che, pensate un po’, è stata la ricetta di uno dei primi dolci preparati da mia nonna per conquistare il cuore di mio nonno! Un vero classico senza tempo, come un diamante!
La ricetta è semplicissima, non richiede ingredienti particolarmente costosi ed è anche priva di uova e burro, quindi può essere considerata quasi light e adatta anche agli amici vegani.

 

 

Ingredienti:
200 gr di biscotti secchi (io ho usato gli Oro Saiwa)
80 gr di cioccolato fondente (io ho usato la tavoletta fondente al 75%)
2 cucchiai di cacao amaro in polvere
79 gr di dolcificante (io ho usato la Stevia)
40 gr di noci
150 gr di yogurt greco (o ricotta o altro formaggio spalmabile)
2 cucchiai di latte (io ho usato il latte di soia aromatizzato alla vaniglia)
Zucchero a velo q.b.

 

 

Procedimento:
In una ciotola, spezzettare i biscotti con le mani grossolanamente.
Aggiungere anche il cacao in polvere e il dolcificante, quindi mescolare.
In un pentolino, far sciogliere la tavoletta di cioccolato fondente poi versare il cioccolato fuso nella ciotola con i biscotti, e mescolare.
Aggiungere due cucchiai di latte, le noci, lo yogurt greco e lavorare il composto con le mani cercando di creare un salame.
Cospargere il tavolo di lavoro con zucchero a velo e lavorare il salame.
Richiudere il salame con la carta alluminio chiudendolo come a formare una caramella.
Far riposare il salame in frigorifero per 3-4 ore.
Tagliare il salame a fette e servire.

Torta dell’amica del cuore

Torta dell'amica del cuore
Torta dell’amica del cuore

Auguri alla mia amica che, il primo giorno di scuola media, mentre mi stavo per sedere accanto a lei per fare amicizia, mi ha detto “Questo posto è occupato” e io l’ho mandata a quel paese… Auguri alla mia amica che, dopo essere andata in Australia per due anni, quando l’ho rivista è stato come se non ci vedessimo da soli due giorni, perché la vera amicizia non consiste nell’essere inseparabili ma nel separarsi senza che nulla cambi… Auguri alla mia amica un po’ sopra le righe, con il cuore che conserva lo stesso battito di quando aveva 16 anni… Auguri alla mia amica che vede sempre (e solo, forse) il lato buono delle persone, che non pianifica, non fa strategie, perché lei è così, un animo libero con le camice stile Indie.. Auguri alla mia amica libraia, che si emoziona se la definisco tale (anche se è la verità)… Auguri alla mia amica pronta per il Red Carpet, con tanto di Toy Boy al seguito, come una vera star di Hollywood… Auguri alla mia amica che ascolta tutte le critiche che le vengono rivolte ma poi agisce seguendo il suo cuore, perché lei è così… Auguri alla mia amica che non ho mai permesso a nessuno di allontanare dalla mia vita, perché gli amori passano ma lei resta… Auguri alla mia amica che, nonostante in quel momento fossi con il mio ex, è stata la prima persona che ho chiamato quando ho ricevuto la notizia più brutta della mia vita… Auguri alla mia amica che, nonostante sappia tutto di me, è ancora qui e non è scappata… Auguri alla mia amica che non è la spalla su cui piangere ma la sigaretta da fumare quando mi arrabbio… Auguri alla mia amica che, quando andavamo a ballare e ci perdevamo di vista, usavamo “I gotta feeling” come richiamo (stile ruggito del leone nella foresta)… Auguri alla mia amica alla quale non ho il coraggio di dire tutto ma, è come se capisse l’omesso… Auguri alla mia amica che è la mia versione mora, anzi, la velina mora… Auguri alla mia amica che mi cucinava la pasta al tonno ripassata in padella e preparava il caffè coop (perché “la coop sei tu”, anzi suo papà)… Auguri alla mia amica che, se un bar ha solo succo all’ananas, ordina un campari e prosecco perché soffre di reflusso gastrico e teme che l’ananas gli provochi l’acidità di stomaco… Auguri alla mia amica che, se dobbiamo vederci alle 21, manda un sms per dire: “Passo alle 20.45 perché tanto sono già pronta”… Auguri alla mia amica che è la pagina più divertente della mia vita… Auguri alla mia amica che urlava con me a squarciagola le canzoni dell’Ipod sul nostro balcone di casa… Auguri alla mia amica che non è la mia sorella di sangue ma di cuore… Auguri alla mia amica che fa colazione con cappuccino di soia e bomba alla crema perché “e’ intollerante al lattosio”… Auguri alla mia amica che legge libri di autori sconosciuti per poi citare le frasi nei discorsi e concludere con un “Tu hai capito che vuol dire?”… Auguri alla mia amica che non usa il bilancino del farmacista ma dona semplicemente tutto il suo cuore… Auguri alla mia amica che il lunedì faceva le “prove” (insieme a me, chiaramente) per scegliere il vestito da mettere alla serata del mercoledì… Auguri alla mia amica che sarà la zia dei miei FUTURI figli e avrà il compito di trasmettere loro l’amore pe gli animali, visto che io non sono molto pet-friendly… Auguri alla mia amica che non mi ha mai impedito di sbagliare, perché sa che sono testarda e se cado mi rialzo.. Auguri alla mia amica che non ha capito che questa è la 27 esima frase di auguri e la prossima sarà la 28esima, come i suoi anni… Auguri alla mia amica che, no matter what, no matter where, è la parte più bella di me.

Auguri tesoro e questa torta e’ tutta per te 🎂🎂🎂🎂🎂😍😍😍😍

Ingredienti:

Per la torta:
200 gr di farina
150 gr di zucchero di canna
2 uova
50 ml di olio di semi
60 gr di cacao amaro in polvere
150 ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
1 bustina di vanillina

Per la crema stracciatella:
300 gr di ricotta
50 gr di zucchero a velo
50 gr di cioccolato fondente (io ho usato una tavoletta ma voi potete usare le scaglie o le gocce di cioccolato)

Per la copertura:
160 gr di cioccolato fondente
100 ml di latte
Frutti rossi, praline, ovetti, per decorare

Procedimento:
Cominciare preparando la torta.
Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una teglia di carta forno.
In una ciotola, unire le uova, l’olio, il latte e la vanillina, mescolando il tutto.
Aggiungere la farina setacciata, lo zucchero, il cacao è il lievito, continuando a mescolare per ottenere un composto omogeneo e senza grumi.
Versare il composto nella teglia rivestita di carta forno e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 30-35 minuti.
Sfornare e far raffreddare.
Nel frattempo, preparare la crema stracciatella unendo tutti gli ingredienti in una ciotola e amalgamandoli bene con una frusta.
Una volta raffreddata, tagliare la torta a metà e farcirla con la crema stracciatella, richiudendola poi come un sandwich.
Preparare la glassa scaldando in un pentolino il latte per poi unirvi il cioccolato fondente e mescolando per ottenere un composto omogeneo.
Versare il composto ottenuto sulla superficie della torta e riporla in frigo per farla rassodare.
Prima di servire la torta, decorarla con dei frutti rossi, praline e ovetti di cioccolato, oppure con ciuffi di panna montata o altro, in base alla vostra fantasia!