Mese: Novembre 2016

Boeuf bourguignon

Boeuf bourguignon
Boeuf bourguignon

Boeuf bourguignon

Stasera ricetta francese, manzo alla borgognona (boeuf bourguignon), uno stufato di carne di origine contadina, portato sul grande schermo dal film Julie & Julia. Un piatto antico della cucina contadina francese, preparato facendo bollire la carne a fiamma bassa per molto tempo, in modo da intenerire la carne e aromatizzarla con del buon vino di Borgogna.

La ricetta originale prevede l’uso di vino Pinot nero di Borgogna, uno dei migliori vini francesi ma, se non lo avete a disposizione, sarà sufficiente sostituirlo con un buon vino rosso.

Un piatto ricco a base di carne di manzo, pancetta, verdure, aromi e, naturalmente, vino di Borgogna; la preparazione è un pò lunga, e per questo, vi conviene realizzarlo quando avete ospiti a cena, così da fare un figurone e avere il minimo rischio di insuccesso (poiché si tratta di un piatto non eccessivamente complesso).

 

 

Ingredienti per 4 persone:
2 kg di polpa di manzo
100 gr di pancetta dolce
1 cipolla
1 carota e 1/2 costa di sedano
2 cucchiai di farina
1/2 bottiglia di vino rosso
200 ml di brodo vegetale
1 cucchiaio concentrato di pomodoro
Uno spicchio di aglio
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
Sale, pepe

 

 

Procedimento:
Preriscaldare il forno a 200 gradi.
Pelare e tagliare la carota e il sedano a rondelle.
Tritare finemente la cipolla.
In una padella, rosolare la cipolla con un cucchiaio di olio e poi aggiungere la pancetta.
Quando la pancetta sarà dorata, scolarla e rosolare, nello stesso olio, la polpa di manzo fino ad ottenere una crosticina.
Rimettere ora nella padella la pancetta, poi aggiungere la carota a rondelle, la farina, il concentrato di pomodoro e mescolare.
Salare e pepare.
Aggiungere ora il vino e il brodo, mescolare poi trasferire il tutto in una pirofila da forno e cuocere in forno caldo a 200 gradi per circa 2 ore, fino a quando il sugo non si sarà ritirato e la carne sarà tenera.
Sfornare e servire caldo.

Cookies e the delle 17

Cookies e the delle 17
Cookies e the delle 17

Cookies e the delle 17

Ieri ho cominciato a leggere un romanzo che presenta tutti i vari tipi di the in commercio, ne descrive la storia, le proprietà, e addirittura sostiene che esista un the diverso per ogni persona: ad esempio, il the bianco e’ il the delle persone calme e riflessive, esigenti, incapaci di perdonarsi, coloro che cercano emozioni  e non sensazioni forti.

Il the verde invece è il the delle persone misteriose, intriganti, che sanno prendersi cura delle persone che amano, delle persone capaci di dare grande dolcezza.

Addirittura, nel romanzo si sostiene che i segreti per un the infallibile siano 3: la temperatura, l’acqua (“se la vita è come una tazza di tè, significa che qualcuno di noi sarà l’acqua e qualcun altro il tè”), il tempo di infusione.

E così oggi, in questo sabato pomeriggio romano, ho deciso di prepararmi una bella merenda a base di the bianco (appena acquistato!) e biscotti! Devo dire che la situazione mi ha ricordato il mio ultimo viaggio a Londra: in tutti i grandi magazzini che ho visitato (Harrods, Selfridges, Fortnum and Mason, Marks and Spencer, Liberty) ho trascorso almeno un’ora al reparto dei the e degli infusi (comprandone di tutti i tipi, altro che scarpe e borse!) e altrettanto tempo al reparto dedicato ai biscotti (i miei preferiti? I cookies con le scaglie di cioccolato bianco di Harrods!), e poi, come se non bastasse, sono andata persino da Tesco, dove ho comprato due scatole di the ai frutti di bosco e mirtilli ke ho sorseggiato tutte le sere durante il soggiorno inglese, prima di andare a letto.

E poi, per non farmi mancare proprio nulla, a Londra ho anche gustato un vero british afternoon tea da Brown’s (tartine con cetrioli, salmone, uova sode, biscottini al burro, tortine inglesi con marmellata) e ricordo di aver provato la sensazione di trovarmi in una puntata di Downton Abbey: l’atmosfera decadente, il locale semplicemente stupendo…

Comunque, bando alle ciance: la merenda di oggi prevede the bianco e biscottini alla cannella di Martha Stewart. Vi aspetto?

 

 

INGREDIENTI PER 20 BISCOTTI:

150 gr di farina

1 bustina di lievito vanigliato

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaino di cannella in polvere

4 cucchiai di burro a temperatura ambienfe

100 gr di zucchero di canna

1 uovo

 

 

PROCEDIMENTO:

In una ciotola, mescolare la farina, il lievito, il sale e la cannella.

In un’altra ciotola unire lo zucchero e il burro e mescolare bene fino ad ottenere una crema soffice.

In un piatto, sbattere l’uovo con la vanillina.

Aggiungere l’uovo alla ciotola con burro e zucchero e, gradualmente, aggiungere gli ingredienti secchi continuando sempre a mescolare.

Impastare ottenendo un composto liscio, formare una palla, avvolgerla nella pellicola trasparente e lasciarla a riposare in frigo per almeno un’ora.

Trascorso il tempo di riposo, estrarre l’impatto dal frigo e stenderlo su una spianatoia con l’aiuto di un matterello.

Con l’aiuto di un taglia biscotti (io a forma di cuore), tagliare i vostri biscottini.

Rivestire una teglia di carta forno e adagiarvi i biscottini.

Cuocere i biscotti in forno caldo a 180 gradi per 10-15 minuti, rigirando i biscotti a metà cottura.

Buona merenda con Cookies e the delle 17!

 

Fettuccine alla papalina

Fettuccine alla papalina
Fettuccine alla papalina

Fettuccine alla papalina

Come poteva un cuoco degli anni ’50 rifiutarsi di preparare per il Papa Pio XII una “carbonara più delicata” e non chiamarla “alla papalina”?!? Ecco la storia di questo piatto, fettuccine con prosciutto crudo, parmigiano grattugiato e tuorlo d’uovo, ma che molti realizzano aggiungendo panna, funghi champignon, formaggio pecorino, prosciutto cotto e piselli primavera (come ho fatto io).
Vi consiglio di utilizzare la pasta fresca all’uovo, tanto per rimanere fedeli alla ricetta originale, ma, in mancanza delle fettuccine, potere usare tonnarelli o tagliatelle, purché all’uovo!
Un primo piatto sfizioso, economico e raffinato poiché degno della bocca di un Papa, ideale per un pranzo fugace o da servire ai vostri ospiti insieme ad un bel calice di vino bianco secco.

Ingredienti per una porzione:
70 gr di fettuccine all’uovo
2 fette di prosciutto crudo
20 gr di burro a temperatura ambiente
40 gr di piselli primavera surgelati
1/4 cipolla
2 cucchiai di parmigiano grattugiato
1 uovo
1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
Sale, pepe nero

 

 

Procedimento:
Tritare finemente la cipolla.
Tagliare le fette di prosciutto crudo a striscioline.
In una padella, rosolare la cipolla tritata con un cucchiaio di olio extravergine di oliva e il burro, poi aggiungere i piselli primavera.
Salare, mescolare e cuocere a fiamma bassa, coprendo la padella con il coperchio.
Quando i piselli saranno morbidi, aggiungere le striscioline di prosciutto crudo, mescolare e far saltare per qualche minuto, fino a quando il prosciutto sarà leggermente croccante.
In una ciotola, sbattere l’uovo con il parmigiano grattugiato, un pizzico di sale e una spolverata di pepe nero.
Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi la pasta.
Scolare le fettuccine al dente e versarle in padella per saltarle insieme al condimento.
Spegnere la fiamma, versare l’uovo sbattuto sulle fettuccine e mescolare bene per amalgamare gli ingredienti.
Servire le fettuccine ben calde, magari aggiungendo un ulteriore spolverata di parmigiano.

Torta Guinness

Torta Guinness
Torta Guinness

Torta Guinness

La Torta Guinness è un dolce irlandese, una torta a base di cioccolato, farina, uova e, naturalmente la famosa birra Guinness, decorata con uno strato di cream cheese.

La Guinness è una birra scura irlandese prodotta nella storica fabbrica di Dublino (affittata inizialmente per 45 sterline all’anno per una durata di 9.000 anni!!!) fondata nel 1759 da Arthur Guinness. Una birra scura (la colorazione ufficiale è “Rubino scuro”), con schiuma bianca e compatta, un gusto amarognolo e corposo.

Una ricetta facile per un dolce ideale da gustare a merenda con una tazza di the, oppure come dessert dopo cena, magari accompagnato da un bicchierino di whisky, tanto per rimanere in tema irlandese! Ho servito la torta con una copertura di cream cheese ma voi potete sostituirlo con qualche cucchiaiata di Nutella o con una spolverata di zucchero a velo, a voi la scelta!

 

 

Ingredienti:
225 gr di farina 00
4 uova
300 gr di zucchero di canna
200 gr di burro
400 ml di birra Guinness
100 gr di cacao amaro in polvere
1 bustina di lievito per dolci in polvere
250 gr di Philadelphia
200 gr di zucchero a velo

 

 

Procedimento:
Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una teglia di carta forno.
In una ciotola, lavorare le uova con il burro e lo zucchero di canna, per ottenere un composto spumoso (aiutatevi con una forchetta o con una frusta manuale).
Aggiungere ora la birra Guinness e il cacao amaro in polvere, continuando a mescolare per amalgamare bene gli ingredienti.
Aggiungere infine la farina setacciata e il lievito in polvere per dolci, e mescolare per ottenere un composto omogeneo e privi di grumi.
Versare il composto nella teglia rivestita e cuocere in forno caldo a 180 gradi per 1 ora.
Nel frattempo, preparare il cream cheese mescolando in una ciotola il formaggio spalmabile Philadelphia e lo zucchero a velo, per ottenere una crema densa e omogenea (aiutatevi con una frusta manuale).
Sfornare la torta e far raffreddare a temperatura ambiente.
Prima di servire, spalmare la superficie della torta il cream cheese.

Torta al vino rosso

Torta al vino rosso
Torta al vino rosso

Torta al vino rosso

Una torta che, a guardarla, sembra una caprese o una normale torta al cioccolato ma poi, al primo morso, si percepisce un retrogusto di vino che delizia il palato.

Per la ricetta, ho usato sia la farina 00 sia quella di riso per ottenere un risultato finale più soffice ma voi potete indifferentemente usare la sola farina 00, in base alle vostre preferenze.

 

 

Ingredienti:

100 gr di farina 00

50 gr di farina di riso

4 uova

60 gr di cacao amaro in polvere

250 gr di zucchero di canna

150 ml di olio di semi

140 ml di vino rosso

1 bustina di lievito per dolci in polvere

1 bustina di vanillina

zucchero a velo q.b. (facoltativo)

 

 

Procedimento:

Versare in un pentolino il vino rosso, lo zucchero di canna, il cacao amaro e cuocere a fuoco basso, mescolando di continuo con un cucchiaio di legno per ottenere una sorta di sciroppo abbastanza denso.

Ottenuto lo sciroppo, spegnere il gas e mettere da parte.

Versare una metà dello sciroppo ottenuto in una ciotola e aggiungere le uova, l’olio di semi, il lievito per dolci in polvere, la bustina di vanillina e la farina a pioggia, quindi mescolare il tutto con una frusta manuale (o elettrica) per ottenere un composto denso e privo di grumi.

Versare il composto ottenuto in una teglia rivestita di carta forno (o in silicone).

Cuocere la torta in forno caldo a 160 gradi per 40 minuti.

Sfornare la torta e lasciarla intiepidire a temperatura ambiente.

Una volta tiepida, praticare dei buchetti sulla superficie della torta con uno stuzzicadenti e versarvi all’interno lo sciroppo precedentemente preparato.

Fare riposare per almeno 1 ora.

Prima di servire la torta, aggiungere una spolverata di zucchero a velo.

Servire la Torta al vino rosso intera o tagliata a fette, magari accompagnata da una tazza di the aromatico o di caffè.

Pasta al sugo di wurstel

Pasta al sugo di wurstel
Pasta al sugo di wurstel

Pasta al sugo di wurstel

Un primo piatto semplice e veloce, perfetto per un pranzo veloce e senza troppe pretese.

I wurstel sono un prodotto tipico della cucina tedesca (dove sono meglio conosciuti con il nome “bratwurst”) , dove vennero ideati originariamente per evitare di buttare gli avanzi della carne di maiale: questa sorta di “riciclo” ha creato un cibo sicuramente gustoso ma con un elevato contenuto calorico, fattore che rende i wurstel i nemici giurati delle diete.

Pasta, würstel, sugo di pomodoro (io ho usato la salsa pronta ma voi potete usare il sugo fatto in casa o quello avanzato da precedenti preparazioni) e una spolverata di peperoncino piccante macinato, quattro ingredienti che si uniscono per creare un piatto gustoso e saporito.
Io ho usato le penne ma voi potete usare qualsiasi tipo di pasta a vostra disposizione, come le mezze maniche, i fusilli, e anche gli spaghetti!

Ingredienti per una porzione:

90 gr di pasta corta (io ho usato le penne ma vanno  bene anche le farfalle, i rigatoni o i fusilli)

1 wurstel grande

150 ml di salsa di pomodoro

1/2 cipolla

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

Sale, pepe, peperoncino macinato (opzionale)

 

 

Procedimento:

Tritare finemente la cipolla.

In una padella, rosolare la cipolla con due cucchiai di olio extravergine di oliva, poi aggiungere la salsa di pomodoro e cuocere a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto per evitare che la salsa si attacchi ai bordi della padella.

Salare, pepare e aggiungere una spolverata di peperoncino macinato.

Riempire una pentola d’acqua e portarla a ebollizione per cuocervi la pasta.

Tagliare il würstel a rondelle e ripassarli in padella insieme al sugo.

Scolare la pasta al dente e saltarla in padella con il sugo di wurstel.

Servire la Pasta al sugo di wurstel ben calda aggiungendo, se gradite, una spolverata di parmigiano grattugiato..

Torta glassata

Torta glassata
Torta glassata

Torta glassata

Alzi la mano chi non ama le torte al cioccolato: ecco, lo sapevo, nessuno!! Come si può trovare il coraggio di resistere ad una torta deliziosa, ricca di cioccolato, ricoperta con glassa al cioccolato e codette di zucchero?!? Può esserci qualcosa di più peccaminoso?!? E poi, in fondo, perché dovremmo resistere?! È anche arrivato l’inverno quindi tranquilli: la prova costume è lontana!!!

 

 

Ingredienti:

Per la torta:
200 gr di farina 00
150 gr di zucchero di canna
2 uova
50 ml di olio di semi
60 gr di cacao amaro in polvere
150 ml di latte (intero o scremato, in base alle vostre preferenze)
1 bustina di lievito per dolci in polvere
1 bustina di vanillina

 

Per la copertura:
160 gr di cioccolato fondente
100 ml di latte
50 gr di codette di zucchero

 

 
Procedimento:

Cominciare preparando la torta.

Preriscaldare il forno a 180 gradi e rivestire una teglia di carta forno.

In una ciotola, unire le uova, l’olio di semi, il latte e la vanillina, mescolando il tutto con una frusta elettrica o manuale.

Aggiungere la farina setacciata, lo zucchero di canna, il cacao amaro in polvere e Il lievito in polvere per dolci, continuando a mescolare per ottenere un composto omogeneo e senza grumi.

Versare il composto ottenuto nella teglia rivestita di carta forno, cercandodi distribuirlo uniformemente.

Cuocere la torta in forno caldo a 180 gradi per 30-35 minuti.

Trascorso il tempo di cottura, sfornare e far raffreddare la torta a temperatura ambiente.

Nel frattempo, preparare la glassa.

Tagliare il cioccolato a cubetti.

Versare il latte in un pentolino e porlo sul fuoco.

Quando il latte sarà caldo, aggiungere i canotti di cioccolato fondente nel pentolino e mescolare continuamente con un cucchiaio di legno fino a quando il cioccolato non sarà completamente sciolto.

Versare il composto ottenuto sulla superficie della torta (aiutatevi con una spatola) e decorare con delle codette di zucchero.

Servire subito la Torta glassata.

Lasagne messicane

Lasagne messicane
Lasagne messicane

Lasagne messicane

La rivisitazione messicana del più famoso piatto italiano: lasagne messicane, realizzate con pasta sfoglia già pronta, peperoncino in polvere, macinato di manzo, fagioli neri, mais dolce, peperoni e formaggio cheddar.

Una lasagna fantastica ma anche molto sostanziosa: io ne ho preparate due porzioni e mangiate, da sola, in tre volte!! Un piatto “furbissimo”, come direbbe la mitica Benedetta Parodi! 😉

 
INGREDIENTI PER 2 PORZIONI:
1 confezione di pasta sfoglia già pronta
200 gr di macinato di manzo
100 gr di fagioli neri
100 gr di mais dolce
1 peperone rosso grande
300 ml di salsa di pomodoro
Parmigiano grattugiato q.b.
1 mozzarella
2 cucchiai di olio
1 spicchio d’aglio
Sale, pepe nero, coriandolo, peperoncino macinato, origano

 

 

PROCEDIMENTO:
Preriscaldare il forno a 180 gradi e ungere una teglia con un filo di olio.
Lavare e tagliare il peperone a filetti.
In un tegame, rosolare uno spicchio d’aglio con due cucchiai di olio poi aggiungere il macinato di manzo e i peperoni e cuocere a fuoco medio.
Aggiungere la salsa di pomodoro e una spolverata di peperoncino piccante e cuocere mescolando di tanto in tanto.
Salare e pepare.
Quando i peperoni saranno morbidi, spegnere il gas e mettere da parte.
In una ciotola, unire il mais dolce, i fagioli neri e una spolverata di spezie.
Tagliare la mozzarella a cubetti.
Distribuire due mestoli di sugo sul fondo della teglia, poi adagiarvi due sfoglie di pasta e farcire con due mestoli di sugo, il mix di mais e fagioli, qualche cubetto di mozzarella, parmigiano grattugiato e infine una bella spolverata di peperoncino.
Coprire con due sfoglie di pasta e ripetere la farcitura.
Proseguire in questo modo fino ad esaurire gli ingredienti.
Ultimare con uno strato di sugo e una spolverata di parmigiano grattugiato.
Cuocere la lasagna in forno caldo a 180 gradi per 30 minuti (i 5 minuti finali accendere il grill in modo da ottenere una bella crosticina gustosa).
Sfornare e far intiepidire prima di servire.