Recent Posts

Le offelle di Sant’Antonio

Le offelle di Sant’Antonio

Le offelle di Sant’Antonio o le ufele de Sant’ Antoni in dialetto lodigiano, sono un dolce tipico di Sant’Angelo Lodigiano, in provincia di Lodi. Questi deliziosi dolcetti vengono preparati dalle note pasticcerie del paese per la festa di San Antonio abate, patrono che si festeggia 

Cavoletti di Bruxelles con salsa di soia e sesamo

Cavoletti di Bruxelles con salsa di soia e sesamo

Un contorno semplice, sano e saporito sono i cavoletti di Bruxelles con salsa di soia e sesamo . Facilissimi da preparare, si cuociono in pochi minuti e si ripassano in padella con la salsa di soia ed una spolverata di sesamo. Ideali per accompagnare secondi 

Crema di crema alla Edgar

Crema di crema alla Edgar

Chi non ha mai visto il cartone animato “Gli aristogatti”? Ecco direttamente da questo tenero film, la crema di crema alla Edgar!!! Una bevanda calda a base di latte, alla quale ho aggiunto panna e tuorlo d’uovo, più ricca ed energetica, ma non solo…anche alcune spezie per profumarla e renderla davvero originale. Ideale da gustare a colazione o a merenda con i vostri biscotti o fetta di torta preferita.
Se ti piace questa ricetta e non vuoi perderti le altre, seguimi sulla mia pagina Facebook “Una cameriera in cucina” o nel gruppo dedicato.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni1 persona
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaCaffè

Ingredienti

100 ml latte
50 ml panna fresca liquida
1 tuorlo
1 cucchiaio zucchero
1 pizzico noce moscata
1 pizzico cannella in polvere
1 pizzico zenzero in polvere
1 pizzico pimento

Strumenti

Bilancia pesa alimenti
1 Pentolino
1 Frusta a mano
1 Ciotola
1 Leccapentole

Passaggi

Per preparare la crema di crema alla Edgar…

All’interno della ciotola versate il tuorlo di un uovo, aggiungete lo zucchero e con la frusta a mano o con un cucchiaio sbattete il tutto fino ad ottenere un composto spumoso.

Al mix di tuorlo e zucchero, aggiungete le spezie a piacere e mescolate nuovamente.

Prendete poi il pentolino, versate all’interno il latte e la panna, portatelo sul fuoco a fiamma bassa e lasciatelo intiepidire.

Quando il latte sarà tiepido, unite il composto precedentemente preparato.

Riportate tutto sul fuoco a fiamma bassa, mescolando per qualche minuto. Se necessario, potete filtrare la bevanda nella tazza con un colino a maglie strette, in questo modo eviterete la patina della panna nella tazza.

Servite la crema ben calda con una spolverata di cannella (facoltativo) o altra spezia.

Consiglio

Se la volete più densa, dimezzate la dose del latte.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!
Tagliatelle al cacao con gorgonzola e arancia

Tagliatelle al cacao con gorgonzola e arancia

Un primo piatto originale e gustoso, la ricetta di oggi sono le tagliatelle al cacao con gorgonzola e arancia , buonissime!!! Deliziose tagliatelle al cacao (io ho utilizzato quelle già pronte del Molino Pagani S.p.A.) a base di semola, cacao e acqua, vengono servite con 

Gallina ripiena arrosto

Gallina ripiena arrosto

La gallina ripiena arrosto è un classico secondo piatto, ricco e gustoso, leggermente rivisitato. Ideale da servire nelle occasioni speciali come le feste natalizie. Solitamente la ricetta prevede la gallina lessata, ma ho trovato questa ricetta con un metodo alternativo di cottura che ho voluto 

Candy cane di pasta frolla

Candy cane di pasta frolla

Avete presente i bastoncini bicolore di Natale? Ecco i candy cane di pasta frolla!!! Una variante altrettanto golosa delle caramelle “lecca-lecca” di colore bianco e rosso che troviamo solitamente nelle bancarelle di dolciumi durante le feste natalizie. Ottimi a colazione o a merenda serviti con una tazza di cioccolata calda.
Se ti piace questa ricetta e non vuoi perderti le altre, seguimi sulla mia pagina Facebook “Una cameriera in cucina” o nel gruppo dedicato.

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni14 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaCaffè

Ingredienti

200 g farina 00
100 g zucchero a velo
100 g burro (freddo da frigo)
1 cucchiaio estratto di vaniglia
1 pizzico sale fino
1 fiala colorante alimentare rosso
1 uovo

Strumenti

1 Planetaria
oppure1 Robot da cucina
1 Gancio a foglia
1 Spianatoia
1 Bilancia pesa alimenti
1 Tarocco in metallo
1 Leccarda
Pellicole per alimenti
Carta forno

Passaggi

Per preparare le candy cane di pasta frolla…

Nella ciotola della planetaria munita di gancio a foglia mettete lo zucchero a velo e il burro freddo da frigo tagliato a cubetti poi iniziate a mescolare i due ingredienti, dovrete ottenere un composto sabbioso.

Al mix di burro e zucchero aggiungete l’uovo intero, l’estratto di vaniglia ed un pizzico di sale. Azionate di nuovo la planetaria fino a far assorbire questi ultimi.

Per ultimo versate la farina ed impastate fino a quando la pasta non inizierà a compattarsi ed a staccarsi dalla ciotola.

Trasferite l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo velocemente con le mani fino a formare una palla liscia ed omogenea.

Prendete la pasta frolla, pesatela e dividetela in due parti uguali. Una parte, quella bianca l’accantonate momentaneamente, mentre l’altra metà la posizionate all’interno di una ciotola (io ho usato la stessa della planetaria) ed aggiungete la fialetta di colorante rosso. Impastate facendo ben assorbire il colore.

Dopodiché avvolgete separatamente le due metà di pasta frolla nella pellicola e fatele riposare in frigorifero per 30 minuti.

Trascorso il tempo di riposo della pasta frolla, tagliate due piccoli pezzi di pasta di entrambi i colori. Con le mani formate dei filoncini leggermente più sottili di un dito e lunghi circa 20 cm.

Avvicinate i due filoncini schiacciandoli leggermente, uniteli in alto e in basso poi delicatamente avvolgeteli su se stessi e dategli la classica forma a bastoncino con la parte alta incurvata. Man mano che li fate, trasferiteli distanziati sulla leccarda del forno rivestita di carta forno e proseguite così fino alla fine della pasta.

Infine infornateli in forno preriscaldato e cuoceteli a 170 gradi per 10/15 minuti in modalità ventilata. Terminata la cottura, estraete la leccarda dal forno e lasciateli raffreddare prima di servirli.

Variazione

Se non possedete la planetaria potete impastare a mano oppure con un robot da cucina dotato di lame

Non amate il colorante? Sostituitelo con del cacao in polvere, anche se in questo caso saranno di diverso colore rispetto a quello classico.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Biscottini di pasta frolla salata al gin

Biscottini di pasta frolla salata al gin

I biscottini di pasta frolla salata al gin sono degli sfiziosi salatini a base di pasta frolla, in questo caso salata, aromatizzata con le spezie utilizzate nella preparazione del gin. L’idea nasce dall’amore per il sapore speziato di uno dei miei cocktail preferiti, il gin 

Funghi champignon al profumo di sottobosco

Funghi champignon al profumo di sottobosco

Oggi un contorno semplice e profumato, i funghi champignon al profumo di sottobosco . Teneri e gustosi funghi prataioli o champignon cotti al forno, gratinati con pane, formaggio, prezzemolo, rosmarino e pinoli. Per questa ricetta infatti mi sono ispirata ai profumi del bosco, come i 

Scaloppine di tacchino al bacon e uva

Scaloppine di tacchino al bacon e uva

Anche io nel mio piccolo voglio festeggiare la Festa del Ringraziamento con le scaloppine di tacchino al bacon e uva, buonissime, facili e veloci!!! Teneri petti di tacchino infarinati e cotti a mo’ di scaloppina con l’aggiunta di bacon dal tipico sapore affumicato e dell’uva bianca e nera che aiuta a dare un tocco di giusta acidità al piatto. Come contorno consiglio un classico purè di patate, meglio se fatto in casa.
Se ti piace questa ricetta e non vuoi perderti le altre, seguimi sulla mia pagina Facebook “Una cameriera in cucina” o nel gruppo dedicato.

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

400 g petto di tacchino (già a fette)
50 g bacon (a fette)
100 g uva bianca
100 g uva nera (red globe)
1 bicchiere vino bianco secco
q.b. farina 00
q.b. olio extravergine d’oliva (oppure burro)
q.b. sale fino
q.b. pepe nero

Strumenti

1 Bilancia pesa alimenti
1 Tagliere
1 Batticarne
1 Coltello
1 Piatto
1 Padella
1 Pinza
oppure1 Forchetta

Passaggi

Per preparare le scaloppine di tacchino al bacon e uva…

Per prima cosa prendete i petti di tacchino, tagliateli in pezzi più piccoli e batteteli con il batticarne per renderli più sottili e teneri, dopodiché tagliate anche il bacon a striscioline.

Infarinate i petti e metteteli a rosolare in una padella con l’olio extravergine d’oliva ben caldo oppure con del burro, non appena questo sarà fuso. Girateli ogni tanto per lato in modo da cuocerli in modo uniforme.

Successivamente aggiungete anche il bacon tagliato e proseguite la cottura abbassando leggermente il fuoco. Nel frattempo staccate gli acini di uva dal grappolo, lavateli e tagliandone alcuni a metà.

Quando i petti di tacchino e il bacon saranno dorati, aggiungete l’uva (tenete qualche acino da parte per guarnire), sfumate con il vino bianco lasciandolo evaporare, salate e pepate. Se necessario spolverate ancora poca farina per formare la “cremina” tipica della scaloppina.

Infine servite le scaloppine ben calde con l’uva rimasta.

Variazioni

In sostituzione ai petti di tacchino, potete utilizzare quelli di pollo oppure la carne di vitello o di maiale.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Vol au vent con uova di salmone

Vol au vent con uova di salmone

Un antipasto veloce, semplice e raffinato? I vol au vent con uova di salmone !!! Deliziosi cestini di pasta sfoglia farciti con formaggio fresco spalmabile aromatizzato all’erba cipollina e guarnito con un ingrediente particolare, le uova di salmone o “caviale rosso”, dal colore rosso-arancione e