Crea sito

Spaghetti alla puttanesca

Gli spaghetti alla puttanesca sono un classico tra i primi piatti estivi assieme alla pasta aglio olio e peperoncino e pasta alla marinara. Il trucco per farla bene è trovare l’equilibrio di tutti gli ingredienti così da ottenere un risultato omogeneo senza che un sapore sovrasti gli altri. Ecco i miei consigli per realizzare questa ricetta alla perfezione direttamente a casa vostra. Se vi piacciono i classici della cucina italia non potete perdere la ricetta degli spaghetti aglio, olio e peperoncino, della pasta alla bersagliera, della penne all’arrabbiata e della pasta col tonno.

Spaghetti alla puttanesca

clock  

Tempo: 20 min.

tempo  

Porzioni: 2

difficolta  

Difficoltà: bassa

porzioni  

Costo: 2 euro persona

Ecco cosa vi serve:

  • 1 pentola da 3-4 lt
  • 1 padella da 20-22 cm
  • 1 scolapasta
  • 1 coltello
  • 1 tagliapasta

Ingredienti  per 2 persone:

  • 180 gr di pasta lunga
  • 100 gr di pomodori o 100 gr di passata di pomodoro
  • 2 filetti d’acciughe
  • 1 cucchiaio di capperi sotto sale
  • 1 cucchiaio di olive taggiasche sott’olio
  • Prezzemolo
  • Olio Extra Vergine d’Oliva
  • Sale

Quale vino abbinare: vi consiglio di abbinare gli spaghetti alla puttanesca con un bel vino profumato, con un bouquet espressivo, vivace, fruttato e aromatico, come ad esempio un Traminer aromatico del Trentino Alto Adige.

Procedimento

Se avete deciso di utilizzare dei pomodori freschi lavateli in acqua corrente e praticate un incisione a croce sulla buccia e metteteli nell’acqua bollente della pasta per 30 sec/1 minuto. Togliete i pomodori dalla pentola, eliminate la buccia e tagliateli a pezzettoni eliminando la parte dura interna ed eventuali parti verdi.

Tagliate i pomodorini a cubetti uniformi, saltateli in una padella con un filo d’olio così che possano rilasciare il succo ma senza che si disfino completamente. Basteranno 3-4 minuti, spegnete la fiamma e fate riposare coperto così che l’umidità possa far appassire leggermente i pomodori.

Se invece utilizzate la passata di pomodoro dovrete farla cuocere a fiamma vivace fino a quando non si sarà ristretto bene diventando denso. Quando ha raggiunto la consistenza ideale mettetelo da parte

Iniziate mettendo l’acqua salata sul fuoco e portatela a ebollizione, mentre l’acqua e la pasta cuocio dedichiamoci alla preparazione del sugo per la pasta.

Quando l’acqua inizia a bollire mettete la pasta a cuocere, vi consiglio pasta lunga tipo linguine, bavette o spaghettoni, seguite le indicazioni di cottura del produttore e scolate la pasta un paio di minuti prima della completa cottura.

Aggiungete un filo d’olio e i filetti d’acciuga alla padella e fatelo cuocere fino a quando non si scioglie completamente, aggiungete un cucchiaio di acqua di cottura e continuate a cuocere.

Mentre la pasta cuoce dissalate i capperi sotto l’acqua corrente, questo passaggio è importante, se dissalati male i capperi saranno solo salati senza aggiungere sapore.

Aggiungete al pomodoro i capperi e le olive e  fate insaporire a fiamma bassa per 5 minuti.

Tagliate il prezzemolo fino a creare un trito fine che andremo ad aggiungere alla pasta per aggiungere profumo.

Quando mancano 3 minuti alla fine della cottura degli spaghetti scolateli e saltateli nella padella con il condimento, è importante aggiungere acqua di cottura un cucchiaio alla volta, la pasta vede essere viscosa e non asciutta senza però risultare troppo liquida. Fuori dal fuoco aggiungete il battuto di prezzemolo e amalgamate al resto degli ingredienti.

Quando la pasta è arrivata alla cottura desiderata e si è insaporita a dovere non dovrete fare altro che togliere dal fuoco e servire.

I vostri spaghetti alla puttanesca sono pronti!

spaghetti alla puttanesca

Consigli per l’impiattamento: aiutandovi con una pinza ed un mestolo create dei nidi di spaghetti alla puttanesca, potete decidere voi se disporli verso l’alto a cupola o se disporli delicatamente sul piatto quasi a creare una cascata di pasta. Completate il piatto decorando con il condimento della pasta e aggiungendo un filo di olio extra vergine d’oliva a crudo.

Cosa ne pensi di questa ricetta? Hai altri consigli o suggerimenti d’aggiungere? Non ti resta che cucinarla e farmi sapere tutti i tuoi commenti!

Se questa ricetta vi è piaciuta non dimenticate di leggere le altre ricette  e mettete “Mi Piace” sulla nostra pagina Facebook per ricevere le ricette che pubblichiamo giornalmente!