Dessert di fragole all’arancia e aceto balsamico

l dessert di fragole all’arancia più semplice e sbrigativo che io conosca per gustarle peraltro al naturale e apprezzare meglio il loro sapore è questo. A volte basta veramente poco per esaltare il gusto di un frutto. Non sempre necessariamente occorrono molti ingredienti per rendere più gradevole un dessert. Quello che propongo ne ha solamente quattro ma scelti. 🙂 Nessuna crema sofisticata, senza gelatina o panna nel dessert più semplice e genuino che ci si sia.

  • DifficoltàBassa
  • CostoAlto
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Porzioni4 Persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gFragole
  • 2 cucchiaiZucchero
  • 4Arance (succose)
  • 1 cucchiainoAceto balsamico

Strumenti

  • Ciotola
  • Spremiagrumi

Preparazione

  1. Togliere le foglioline verdi delle fragole, lasciarle in ammollo per una quindicina di minuti e lavarle accuratamente e ripetutamente almeno tre volte.
    Tagliare a tocchetti.

  2. Spremere le arance con lo spremiagrumi, versare il succo ricavato dentro la ciotola con le fragole e dolcificare con due cucchiai di zucchero ma se preferite potete farlo nel modo desiderato diminuire o usare un dolcificante dietetico.

  3. Aggiungere quindi metà cucchiaino di aceto balsamico, miscelare e servire il buon dessert fragole all’arancia preparato con semplicità, freddo dopo averlo messo per qualche ora in frigo .

  4. L’aceto balsamico contrasta ed esalta il sapore delle fragole e lega molto bene con il succo delle arance.Per iI dessert di fragole all’arancia così facile e veloce da realizzare, preferire le fragole più mature ma fare attenzione a controllarle bene che non ci siano parti marce. Trovarne qualche pezzo acido nel dessert sarebbe sgradevole.

  5. Infine il dessert di fragole all’arancia può essere servito nelle coppe o nei bicchieri di vetro per ottenere un bell’effetto.

Dessert di fragole all’arancia più semplice e buono

Consigli per il dessert di fragole all’arancia:
Preferire le fragole biologiche sebbene costino di più. Dubitare dei fragoloni enormi che troviamo spesso nei cestini al supermercato piene di pesticidi. Più belle si presentano e meno ci si può fidare.
Meglio tuttavia comprare le fragole in primavera maggio/giugno che è il periodo giusto in cui maturano spontaneamente.

Vieni inoltre a sbirciare su Pinterest di La cuoca che recupera

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.