Crea sito

Anelli di seppie fritti

Gli anelli di seppie fritti sono molto apprezzati specialmente in estate. Al mare e in tutti i ristoranti sono pertanto molto richiesti. Diciamo che fritti sono molto saporiti e accontentano tutti. Il miglior modo per gustare la seppia per eccellenza. Si possono acquistare già già pronti in pescheria, oppure tagliare con le forbici a strisce dello spessore di due centimetri circa il corpo della seppia dopo averlo separato dai tentacoli. I tentacoli potranno poi magari essere adoperati per un altra ricetta come per esempio una bella insalata di pesce.

  • DifficoltàMedio
  • CostoAlto
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura6 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gSeppie (Preparate e tagliate a forma di anelli)
  • q.b.Olio di semi di arachide
  • q.b.Farina 00
  • q.b.Sale fino
  • q.b.Succo di limone

Strumenti

  • Padella
  • Carta assorbente

Preparazione

  1. Mettere la farina in un contenitore capiente con coperchio e infarinare gli anelli di seppie un po’ per volta agitando il contenitore chiuso. In questo modo si otterrà un’infarinatura uniforme e perfetta.

  2. Versare olio abbondante nella padella e aspettare che sia ben caldo.
    Disporre gli anelli di seppie nella padella capiente ma con attenzione (gli schizzi possono provocare ustioni).

  3. Friggere quindi il pesce disponendo gli anelli a distanza per non fare attaccare.
    Quando appaiono ben dorati girare aiutandosi con due forchette per friggere dall’altro lato per circa cinque/sei minuti.

  4. Porre gli anelli dorati e croccanti su un vassoio con carta assorbente e ripetere l’operazione fino a smaltimento. Gustare gli anelli di seppia fritti con qualche goccia di limone sopra e poco sale.

Anelli di seppie fritti

Consigli per la ricetta degli anelli di seppie fritti: Acquistare il pesce dal pescivendolo di fiducia piuttosto che altrove. Prima dell’acquisto informarsi se sono stati congelati per evitare in questo caso di conservarli nel congelatore. Gli anelli non si friggono prima ma quando si è pronti per mangiare mentre sono fragranti e hanno ancora più sapore.

Sicuramente le fritture in generale vanno fatte al momento per essere apprezzate al massimo.

Vieni inoltre a sbirciare sui miei social pinterest instagram twitter facebook

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons