Blogger cucina la cuoca che recupera

La cuoca che recupera
La cuoca che recupera

Oggi posso definirmi come la cuoca che recupera ma non è stato sempre così. Ho imparato a fare le torte da adulta quando mi sono fidanzata per amore. Prima di sposarmi cucinavo raramente. Essendo l’ultima di cinque figli, riconosco di essere stata viziata.

Continuo tuttavia ad apprezzare i piatti ben preparati già pronti, non sempre è possibile.

Ho dovuto recuperare in cucina, ed eccomi da qualche anno sono diventata una blogger cucina con Giallozafferano

Motivazioni che mi hano spinta ad avventurarmi in questo percorso:

  • Trovandomi spesso a chiedermi: che cosa cucino oggi?Ho iniziato a scrivere le ricette squisite, acquisite nel tempo, (prese anche da mia sorella e le amiche) sperimentate, semplici e sbrigative perlopiù, per aiutare le donne che cercano nuove idee su internet.
  • Essendo mamma di due figlie universitarie ho trovato in questo un modo per insegnare e farmi ascoltare al momento opportuno… quando mi chiedono: mamma come fai le polpettine di lenticchie?  E come si cucina il puré di patate con salsicce in umido? Sai la mia amica vuole la ricetta della torta tenerina decorata a panda andate a cercare nel mio blog “La cuoca che recupera”.
  • Infine “Blogger cucina,” per avere sempre a disposizione un promemoria utile soprattutto a me.”
  • Ho infine anche la possibilità di avere un piacevole confronto e scambio offertomi da Giallozafferano con altri blogger che diffondono la buona cucina italiana nel mondo.  
  • Come ultima motivazione: Impartire ai giovani l’utilità di non sprecare i cibo, di utilizzare al meglio gli ingredienti per mangiare sano e anche risparmiare.      A tutti voi buona visione da Esterina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.