Crea sito

Chele di polpa di granchio

Le chele di polpa di granchio sono sfiziose e belle da vedere. Con l’impanatura dorata e il gusto dolce delicato di questi pesci anche i bambini le amano tantissimo e le mangiano molto ma molto volentieri.  

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione2 Minuti
  • Tempo di cottura13 Minuti
  • Porzioni3 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 170 gChele di granchio (1 confezione)
  • 2 cucchiainiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Succo di limone

Strumenti

  • Forno elettrico

Preparazione

  1. Cuocerle nel forno precedentemente riscaldato sui 280° per circa tredici/quindici minuti massimo.

  2. Aprire ogni tanto il forno per girare le chele utilizzando due forchette in maniera che debbano cucinarsi in modo uniforme.

  3. Sfornale le chele di polpa di granchio e servirle quando si è già seduti tutti a tavola, per mangiarle calde o quasi tiepide.

  4. Versare sopra le chele qualche goccia di limone per insaporirle ulteriormente e a mio avviso non occorre aggiungere del sale. Buon appetito a tutti ce n’è anche per il bis e il tris :).

Come si cucinano le chele di polpa di granchio al forno

  1. Le chele che solitamente si friggono si possono anche cucinare al forno e in questo modo è sicuramente più comodo e anche più sano. Versare due cucchiaini di olio extravergine di oliva in una tortiera e muoverla per ungerla bene in tutta la sua superficie.  

  2. Aprire la scatola di chele di polpa di granchio congelate (non occorre scongelarle) e disporle nella tortiera l’una accanto all’altra ma, non troppo vicine.

Chele di polpa di granchio

Le chele di polpa di granchio sono ottime come da servire come antipasto e da aggiungere sulla tavola delle feste buffet e finger food per arricchire. Ricercate anche per gli aperitivi da sgranocchiare con i salatini e per la pausa lavoro nel bar più vicino. Danno infatti la giusta ricarica e l’energia che occorre per continuare. Si possono preparare anche acquistando semplicemente la polpa e dando la forma delle classiche polpette arrotondandole con le mani. Se poi le preferite light basta cuocerle al forno per circa quindici minuti semplicemente adagiate sopra un foglio di carta di alluminio. Alcuni diffidano di questi prodotti specialmente se confezionati, come anche dei surimi e i bastoncini di pesce che non fanno parte della nostra cucina tradizionale italiana ma, personalmente le gradisco e cerco solo di non esagerare. Vieni a sbirciare sui miei social pinterest instagram twitter facebook  

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Show Buttons
Hide Buttons