Crea sito

ORATA ALL’ACQUA PAZZA

ORATA ALL’ACQUA PAZZA – Ricetta di Piero Benigni – Un piatto buonissimo, facile da fare e dal risultato garantito. Piace sempre a tutti gli amanti del pesce, che ne apprezzano sapore, profumo e leggerezza. Si fa in forno, ma viene altrettanto bene in padella come spiego in fondo alla ricetta. All’acquisto considerate attorno a 250 g di pesce a persona. Questa ricetta è fatta con un’orata bi-porzione da 500 g.

Orata all'acqua pazza
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Orata all’acqua pazza: ingredienti per 2 persone

  • 1Orata da circa 500 g
  • 12Pomodorini
  • 4 spicchiAglio
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • q.b.Vino bianco secco
  • q.b.Sale, pepe, olio di oliva

Per l’orata all’acqua pazza vi serviranno

  • Forno
  • Pirofila
  • Tagliere
  • Coltello
  • Forbici

  1. Orata all'acqua pazza

    Il piatto è semplicissimo: fate squamare e pulire l’orata dal pescivendolo. Prima di cucinarlo tagliate le pinne ma lasciate la coda, che servirà a vedere quando il pesce è cotto. Lavatelo bene dentro e fuori.

  2. All’interno mettete un po’ di sale, uno spicchio d’aglio, un po’ di prezzemolo e un filo di olio di oliva.

  3. Orata all'acqua pazza

    Adagiate il pesce in una pirofila dove stia abbastanza preciso e mettetegli attorno alcune foglie di prezzemolo più gli spicchi d’aglio e i pomodorini tagliati a metà. Condite pesce e pomodorini con sale, pepe e olio di oliva.

    Preparate mezzo bicchiere di miscela acqua + vino bianco secco e versatela nella pirofila. Il liquido deve avere uno spessore di circa 8 mm, cioè quanto una sigaretta o un lapis.

  4. Orata all'acqua pazza

    Mettete in forno statico già caldo a 220°C, calore sopra e sotto e nella posizione sotto la metà in altezza. Durante la cottura il liquido deve sobbollire. Non toccate mai e non girate il pesce.

  5. Ci vorranno dai 30 ai 40 minuti ad avere il pesce cotto al punto giusto.

  6. Orata all'acqua pazza

    Il pesce è a pronto quando la pelle è bruciacchiata e la coda viene via tirandola senza alcuno sforzo. Pulitelo e servitelo con quanto resta del liquido di cottura, cosparso di limone e ben condito con olio buono.

L’orata all’acqua pazza si può preparare anche in padella. Sceglietene una in cui vada abbastanza precisa e cuocetela coperta per 15 minuti, poi scoprite e terminate la cottura. Il liquido deve sempre sobbollire. Non toccate e non girate mai il pesce. Allo stesso modo, forno o padella, si cucina il branzino o spigola.
Comunque cucinata, l’orata all’acqua pazza si conserva per 2 giorni in frigorifero in un contenitore chiuso o protetta con pellicola da cucina. Si può anche congelare e dura 3 mesi nel freezer.
5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.