Crea sito

Arrosto porchettato al forno

Print Friendly, PDF & Email

Arrosto porchettato al forno, non è buono mi permetto di dire divino. Purtroppo solo pochi hanno la possibilità di fare la vera porchetta in casa, questo arrosto è molto simile e sicuramente mille volte migliore di quella che si acquista per strada che viene cotta molte ore prima per non dire poi le condizioni a cui viene esposta. In questo caso viene usata la spalla di maiale disossata per il semplice motivo che è una parte molto saporita e abbastanza magra cosa molto importante ai nostri giorni. Visto il tempo di cottura conviene farne un bel pezzo e conservarlo per poi scaldarlo anche a fette in padella, a volte se ne rimane molto visto che in casa siamo rimasti in due lo metto sottovuoto già tagliato a fette.

Arrosto porchettato al forno
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: 4 Ore
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 10
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 2 kg Carne di suino con la cotenna attaccata
  • 1 bicchiere Vino rosso
  • 3 spicchi Aglio
  • 2 cucchiai Semi di anice
  • 2 cucchiaini Semi di finocchio
  • 2 cucchiaini Cumino
  • 2 rametti Rosmarino
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe
  • 2 cucchiai Olio extravergine d'oliva

Preparazione

  1. Premetto che se si ha un macellaio di fiducia si può far preparare direttamente dal macellaio oppure è meglio avere un aiuto almeno per la legatura.

  2. In caso contrario, stendere il pezzo di carne sopra al tagliere, distribuire metà dei semi sopra al pezzo di carne compreso l’aglio tritato a coltello, sale e pepe, arrotolarlo, legarlo molto ben stretto con lo spago da cucina, quindi metterlo dentro una pirofila capiente (io ne uso una in terracotta).

  3. Arrosto porchettato al forno

    Ungere la parte esterna, distribuire il resto di semi, irrorare con il vino e lasciarlo marinare tutta la notte in luogo fresco anche dentro al forno spento.

  4. La mattina successiva togliere il recipiente dal forno e accenderlo alla massima temperatura. Sollevare il pezzo di carne mettendolo sopra ad una griglia poggiata sopra alla pirofila con tutti i suoi odori (ottima anche la stessa griglia del forno), in modo che raccoglie tutti i succhi della carne, appena il forno raggiunge la temperatura mettere dentro la pirofila.

  5. Dopo trenta minuti abbassare la temperatura a 150° lasciando cuocere per altre tre ore minimo, comunque fino a quando raggiungerà un colore ambrato, girandolo di tanto in tanto e irrorandolo con il sugo di cottura sottostante.

  6. Appena sarà pronto, metterlo sopra al tagliere, togliere lo spago e affettarlo a fette non sottilissime quindi servirlo caldo.

  7. L’ Arrosto porchettato al forno è ottimo anche freddo mangiato come salume nei panini oppure focacce ma in questo caso meglio tagliarlo sottile.

  8. Preciso: Anche se sembro di parte ci tengo a dire che in molti fanno la porchetta in casa utilizzando la pancetta che è anche una delle parti più grasse del suino, la vera porchetta viene fatta con il maialino intero disossato che non è grasso proprio per il suo peso, il pezzo di carne che ho indicato trovo che sia il giusto compromesso (peccato che non si possa sentire il profumo).

  9. Provalo con pane casereccio a lunga lievitazione

Note

Grazie di essere passata/o e alla prossima ricetta!

Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche sui social: 

Facebook  Pinterest   Google+  Twitter  Instagram

Ti potrebbero interessare altre ricette?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.