Crea sito

Tortelli di zucca

La ricetta dei tortelli di zucca è tipica della cucina mantovana. Io sono cremonese, ma abito proprio al confine con la provincia di Mantova e, quindi, sono cresciuta con questo fantastico primo piatto. Per tradizione, da noi, i tortelli di zucca non possono mancare sulla tavola della vigilia di Natale. Si tratta di un primo piatto molto particolare in cui è perfetto il connubio tra il sapore dolce della zucca e degli amaretti, quello salato del parmigiano e quello piccantino della mostarda. Qui vi presento la ricetta che mi ha insegnato mia mamma e a cui sono molto affezionata.


tortelli di zucca

TORTELLI di ZUCCA

 

INGREDIENTI ( per 6 persone )

Per la sfoglia: vedi la ricetta descritta qui.

Per il ripieno:

  • 700 g di polpa di zucca (circa 1 kg di zucca a crudo e con la buccia)
  • 50 g di amaretti
  • 100 g di Parmigiano grattugiato o Grana Padano
  • 3 cucchiai di sugo di mostarda mantovana
  • noce moscata

Nel caso in cui la zucca fosse molto dolce si possono ridurre le dosi degli amaretti.

PROCEDIMENTO

Pulire la zucca privandola di tutti i semi e dei filamenti interni. Tagliarla a fette e lavarle. Metterle, man mano, in un contenitore di vetro senza asciugarle.

Chiudere il contenitore e cuocere nel microonde alla massima potenza per 8/10 minuti. Se non avete il microonde potete cuocerla in forno a 180° per circa 1 ora.

Trascorso questo tempo verificare la cottura della zucca, privarla della buccia e passarla allo schiacciapatate.

DSCF7970

Unire gli amaretti ridotti in polvere, una generosa grattugiata di noce moscata e il sugo della mostarda (molti, invece, tritano finemente dei pezzetti di mostarda).

DSCF7972

Infine aggiungere il formaggio grattugiato.

DSCF7975

Mescolare bene per amalgamare tutti gli ingredienti.

DSCF7983

Per ottenere un ripieno più saporito, l’ideale sarebbe prepararlo il giorno prima.

Arriviamo così alla preparazione dei tortelli di zucca.

Una volta tirata la striscia di sfoglia, allargarla leggermente con le mani e disporvi il ripieno a piccoli mucchietti distanziati.

DSCF8001

Quindi ripiegare il lato esterno della sfoglia sopra il ripieno (sia da una parte che dall’altra).

DSCF8006

Tagliare la sfoglia a metà con una rotella dentellata.

DSCF8007

Ora ripiegare il lato interno della sfoglia sopra il precedente, chiudendo i tortelli (è più difficile a dirsi che a farsi, fidatevi).

Premere bene tra un mucchietto e l’altro in modo da sigillare perfettamente i bordi.

DSCF8009

A questo punto tagliare i tortelli di zucca con la rotella dentellata.

DSCF8011

Disporli su un vassoio leggermente infarinato e conservarli in un luogo fresco fino al momento della cottura (è possibile anche congelarli).

Cuocerli in abbondante acqua bollente salata.

DSCF8055

Scolarli al dente utilizzando un mestolo forato e disporli, man mano in una pirofila sul cui fondo si sarà fatto sciogliere del burro. Irrorarli con altro burro, fatto fondere inseme a qualche foglia di salvia.

Servire i tortelli di zucca nei piatti individuali cospargendoli con del parmigiano grattugiato.

È possibile condire i tortelli di zucca anche con del sugo al pomodoro!


 

facebook twitter badgeSeguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. Grazie! E sono anche su Twitter. Mi trovate QUI!

8 Risposte a “Tortelli di zucca”

  1. Ciao Paola, ti seguo da un po’ e quando stamattina ho visto i tortelli di zucca tra le ricette delle raccolte natalizie sono stata molto contenta perché avevo proprio intenzione di preparali per la vigilia. Mi chiedevo solo, vivendo a Roma, con cosa posso sostituire la mostarda, di non facile reperibilità per me. Inoltre credi che se li faccio la prossima settimana e li congelo possa andar bene o il ripieno risente del congelamento? Grazie mille…so che te lo diranno in tanti, ma sei bravissima:)

    1. Claudia li surgelo sempre anche io poiché è chiaramente impossibile prepararli il giorno della vigilia con tutto quello che c’è da fare. Io di mostarda ne metto pochissima….solo qualche cucchiaio di sughetto (a differenza della ricetta tradizionale)…se non la trovi puoi ometterla. 😉

  2. Grazie mille per la celere risposta Paola:) Proverò a vedere se la trovo, curiosando su internet ho visto che la mostarda cremonese è quella di frutta mista intera e se non erro l’ho vista nei grossi ipermercati, forse la fa anche la Sperlari. Comunque se non dovessi trovarla seguirò il tuo consiglio di ometterla:D
    So che sono ancora agli inizi, ma se ti fa piacere passa a trovarmi:)

  3. Ciao Paola…..nel caso mettessi i pezzi di mostarda quanti grammi consiglieresti di mettere in questa ricetta Tanti Auguri di un Sereno Natale

    1. Non saprei dirti…i pezzi non li ho mai messi, ma comunque non esagererei anche se penso che vada un po’ a gusto personale. Assaggia l’impasto e regolati di conseguenza aggiungendoli gradatamente. Buone feste anche a te Antonella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.