Salatini al sesamo

Nel mio frigorifero non manca mai un rotolo di pasta sfoglia. Mai! È sempre lì, pronto a salvarmi in varie situazioni. Anche stavolta ha fatto il suo dovere. Mi serviva uno stuzzichino veloce per un aperitivo improvvisato e lui, il mitico rotolo, mi è venuto in soccorso. Sono, così, nati questi salatini al sesamo. Pochissimi ingredienti (di quelli che sono sempre presenti in dispensa); poche mosse di una facilità estrema e tutto in forno. Non volevo nemmeno mettere questa “ricetta” nel blog, ma potrebbe essere utile a qualcun altro. Quindi… eccola!


salatini al sesamo

SALATINI AL SESAMO

 

INGREDIENTI

  • 1 rotolo di pasta sfoglia (meglio se rettangolare)
  • semi di sesamo bianchi
  • semi di sesamo neri
  • Grana Padano o Parmigiano grattugiato (perfetto anche il pecorino)

NOTA

Io ho usato un rotolo di pasta sfoglia rotondo perché avevo quello in frigorifero, ma rettangolare è ancora più comodo.

PROCEDIMENTO

Srotolare la pasta sfoglia mantenendola appoggiata sulla carta da forno in dotazione nella confezione.

Distribuire su tutta la superficie dei semi di sesamo sia bianchi che neri.

Passarvi sopra il mattarello in modo da farli aderire perfettamente alla pasta.

pasta sfoglia sesamo

Girare la pasta sfoglia e cospargere l’altro lato di formaggio grattugiato.

DSCF1759

A questo punto arrotolare la pasta sfoglia (i semi di sesamo saranno all’esterno) aiutandosi con il foglio di carta da forno. Sigillare bene l’estremità finale inumidendo il bordo con un po’ di acqua per evitare che i salatini si aprano in cottura. Quindi tagliare il rotolo ottenuto a rondelle e disporle, man mano, sulla placca rivestita con carta da forno.

salatini al sesamo - procedimento

Cuocere i salatini al sesamo in forno statico preriscaldato a 180° per 20/25 minuti.

Sfornarli e lasciarli intiepidire prima di gustarli. Semplicissimi, vero?


facebook twitter badgeSeguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. Grazie! E sono anche su Twitter. Mi trovate QUI!

Precedente Fiori di nasello allo zenzero Successivo Panini all'olio morbidissimi

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.