Ciambelle di patate con Parmigiano

Queste piccole ciambelle di patate sono delle focaccine di una morbidezza infinita, delle vere piccole nuvolette. Sono rese ancora più golose dai fili di formaggio Parmigiano che le rivestono. Nel loro fantastico impasto non c’è né olio né burro. L’olio viene utilizzato solo per spennellarle, ma è del tutto facoltativo. Una ricetta sfiziosissima che ho letto nel blog di Marisa Il mio saper fare. Io adoro questo genere di cose….e voi? Vi faccio vedere come si preparano!

ciambelle di patate
  • Difficoltà:
    Media
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    15 + 20 minuti
  • Porzioni:
    8 ciambelle
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina Manitoba 250 g
  • Patata media (circa 180 g) 1
  • Acqua (tiepida) 150 ml
  • Lievito di birra fresco 10 g
  • Sale (circa 5 g) 1 cucchiaino
  • Parmigiano reggiano 15/20 g
  • Olio extravergine d’oliva (facoltativo) 2 cucchiai

Preparazione

PRECISAZIONI

  1. Per chi segue una dieta vegetariana sarà sufficiente sostituire il Parmigiano con un formaggio analogo preparato con caglio vegetale. Ogni volta qualcuno mi lascia commenti in cui mi fa notare che i vegetariani mangiano i formaggi. È vero! Ma non mangiano formaggi preparati con caglio animale (proprio come il Parmigiano o il Grana Padano). 

  2. La quantità di lievito può essere diminuita aumentando i tempi di lievitazione. Con questa quantità io ho lasciato lievitare l’impasto per 2 ore.

Ed ora, mani in pasta!

  1. Lavare la patata e lessarla in acqua salata. Quando è cotta, scolarla e passarla allo schiacciapatate. Non è necessario pelarla perché la buccia resterà nell’attrezzo. Raccogliere la purea (la mia era 160 g) in una terrina e lasciarla intiepidire. In una ciotolina sciogliere il lievito in 100 ml di acqua tiepida.

    ciambelle di patate - procedimento 1
  2. Aggiungere gradualmente la farina alla purea di patate ormai fredda e mescolare (vi consiglio di setacciare la farina attraverso un colino a maglie fitte).

  3. Poi unire la miscela di acqua e lievito e cominciare ad impastare aggiungendo a poco a poco la restante acqua tiepida (attenzione perché potrebbe non servire tutta). Per ultimo, aggiungere il sale.

    ciambelle di patate - procedimento 2
  4. Trasferire il composto sulla spianatoia leggermente infarinata e lavorarlo con le mani fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo che sarà, però, un po’ appiccicoso.

  5. Modellare una palla, metterla in una terrina infarinata e farla lievitare in un luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria fino al raddoppio del volume (ci vorranno circa 2 ore con 10 g di lievito).

    ciambelle di patate - procedimento 3
  6. Trascorso il tempo della lievitazione, riprendere l’impasto, trasferirlo sulla spianatoia infarinata e dividerlo in 8 pezzetti più o meno uguali. Con ogni pezzetto, formare un bastoncino che va chiuso a ciambella.

  7. Con l’aiuto di una spatola o un tarocco, trasferire le ciambelle di patate sulla placca rivestita con carta da forno tenendole leggermente distanziate tra loro perché in cottura cresceranno di volume. Cercate di allargare il buco di ogni ciambella perché tenderà a chiudersi.

  8. Spennellarle con l’olio (se volete ridurre i grassi, potete evitare di farlo e spennellarle con del latte).

    ciambelle di patate - procedimento 4
  9. Con una grattugia a fori grossi, tagliare il Parmigiano a fili/julienne e distribuirli sopra le ciambelle di patate.

  10. Lasciarle lievitare per un’altra mezz’ora, poi cuocerle in forno statico preriscaldato a 180° per 20 minuti.

  11. Sfornare le ciambelle di patate e servirle subito calde perché sono spazialiiiiiiii. Enjoy them! Paola

    ciambelle di patate - dettaglio

  12. Seguitemi su Facebook per essere sempre aggiornati sulle nuove ricette. Cliccate QUI e poi mettete MI PIACE in alto a destra. E sono anche su Twitter (QUI) e Instagram (QUI). Grazie di ♥!

Precedente Torta al caffè e cioccolato Successivo Cereali alle verdure e stracciatella

72 commenti su “Ciambelle di patate con Parmigiano

  1. daniela ladiè il said:

    Ma caspita che meraviglia, come te adoro queste cose (per questo motivo è impossibile che io dimagrisca)
    Le foto sono bellissime,
    grazie, Dany

  2. francesca il said:

    Le ho appena sfornate…e gia’ stanno x finire ottime…grazie x le tue ottime ricette che rifaccio spesso con successo…sei grande

  3. marta il said:

    fatte l’altro giorno!!!! i miei uomini le hanno divorate….:-) ottime davvero….grazie. e per Natale visto che quest’anno non faremo regali, lo zenzero caramellato sarà il pensiero che accompagnerà le nostre cene in famiglia…!!!! grazieeeee

  4. barbara il said:

    ciao ho provato a fare le ciambelle ma l’impasto sia prima che dopo la lievitazione è rimasto molto morbido e appiccicoso e ho fatto difficoltà a formare il bastoncino perchè si attaccava alle mani: secondo te cosa ho sbagliato? n.b. per fare l’impasto ho usato l’impastatrice. La stessa cosa mi è successo con l’impasto per la pizza di Bonci : era molto difficile stendere l’impasto sulla teglia perchè si attaccava tutto sulle mani.

    • paola67 il said:

      Entrambi questi impasti Barbara sono morbidissimi…..e sono proprio così!!!! Se fai fatica ungiti le mani di olio e vedrai che avrai meno problemi!

      • Barbara il said:

        …alla fine ho buttato via l’impasto perchè era troppo appiccicoso e “molliccio” …. credimi non si poteva lavorarlo ….vedendo le tue foto il mio impasto non era per niente simile al tuo… provo a ridurre la quantità di acqua o aggiungere farina? ciao

  5. barbara il said:

    ciao Paola ho provato a rifarle e questa volta mi sono venute…… sono state apprezzate molto da mio marito e anche dalle bimbe. cmq ho avuto un pò di difficoltà a dare la forma in quanto l’impasto era ancora appiccicoso
    ciao e alla prossima realizzazione di una tua ricetta

  6. fatte …..sono ottime la prossima volta saranno alle olive !! le consiglio per una cena al posto del pane piaceranno di sicuro !! ciaooo

  7. Angela il said:

    Ottima ricetta. Ho preparato le ciambelle oggi per il mio compleanno. Soffici all’interno e croccanti fuori. Sono buone per accompagnare gli aperitivi e, se fatte un po più grandi, possono sostituire i panini a tavola!

  8. La Cucina delle Meraviglie il said:

    Buone,da provare! 🙂
    Sai cosa sarebbe carino? Poter vedere anche l’interno di queste delizie che prepari,per renderci conto di come vengono, così non riesco a capire se sono morbide o meno! 🙂 Solo un consiglio…
    Ciaooo!!

  9. Cara Paoletta tu ci mandi all’ingrasso ma non è che me ne importi più di tanto, queste ciambelle hanno fatto il giro del mio isolato e sono anche espatriate. Chiunque mi vede mi ringrazia per averle fatte assaggiare ed hanno voluto la ricetta ho detto a tutti di visitare il tuo sito perchè c’è solo l’imbarazzo della scelta. Pensa in ufficio dove lavoro, i miei colleghi maschi mi hanno fatto telefonare dalle mogli per avere la ricetta. sei una potenza ciao alla prossima prelibatezza.

  10. valentina il said:

    Ieri sera le ho fatte e sono risultate buonissime anche se la forma a ciambellina non è venuta…si è praticamente chiuso il buco centrale…xò che bontà..le ho fatte con la cooking chef e praticamente l’impasto si è gonfiato più del doppio. Ti ammiro tanto…le tue ricette sono davvero eccezionali! Grazieee

  11. Ciao girando tra varie ricette mi sono fermata qui e mi ha incuriosito molto queste ciambelle salate..oggi ho fatto quelle dolci :). Voglio provare la tua ricetta con l’aggiunta del rosmarino..ti farò sapere..grazie! A presto!

  12. Ketty il said:

    Ciao e grazie, invece dell’olio per far aderire il parmigiano, si potrebbe secondo te spennellare con il rosso d’uovo? Sei mitica

        • paola67 il said:

          Ma non devi fare così Paola….devi citare il blog e mettere il link sotto al nome del blog! Come fai tu non si vede affatto! Guarda nella mia ricetta come ho fatto

          • ho sempre provato ricette e messo i link e nessuno si è lamentato e sanno benissimo che metto le loro ricette originali..ora vado a mettere il nome del tuo blog non c’è nessun problema..i problemi gravi sono altri quelli che copiano intere ricette e rubano foto..cose che mi hanno fatto a me

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.