Le paste di meliga di Luca Montersino

Ho voluto provare le paste di meliga di Luca Montersino, essendo una ricetta un po’ diversa da quella che conosceva già.. beh, ovviamente, è una ricetta perfetta. I biscotti sono deliziosi!!
La ricetta è presa dal libro Croissant e biscotti.
Questi biscotti appartengono alla tradizione piemontese. La parola meliga deriva dal termine dialettale melia, che indica il granturco. Infatti le paste di meliga sono dei biscotti a base di farina di frumento e farina di mais. La farina di mais deve essere però del tipo fumetto o fioretto, ossia macinata molto finemente. Questi biscotti sono nati probabilmente per necessità, in un periodo in cui il raccolto di frumento era particolarmente scarso, quindi si iniziò a mischiare la farina di mais scartata per l’uso della polenta (perchè troppo fine) a quella di frumento.

paste di meliga di Luca Montersino

Paste di meliga di Luca Montersino

  • 200 g burro
  • 200 g maltitolo (o zucchero)
  • 60 g uova intere
  • 25 g tuorli
  • 1 baccello di vaniglia Bourbon
  • 1 g sale
  • 200 g farina 00
  • 200 g farina di mais (fumetto o fioretto o un mix delle due)
  • 3,5 g lievito

Montare il burro morbido con il maltitolo (o lo zucchero) con un frullino o con la foglia della planetaria.
Quando si sarà formata una crema, aggiungere le uova, le bacche della vaniglia ed il sale.
Incorporare la farina 00 ed il lievito setacciati insieme alla farina di mais e lavorare il composto sino a che diventi omogeneo.
A questo punto ho seguito il procedimento che già usavo, ossia ho dosato l’impasto con sac a poche.
Riempire una sac a poche con la bocchetta a stella grossa (io ho usato una 4B) e ricoprire le teglie con carta forno.
Formare delle ciambelline ben distanziate le une dalle altre.
Se c’è la possibilità, mettere le teglie in frigo per un’ora. Questo farà in modo che il burro non si afflosci nel forno, rovinando le forme. In ogni caso la sostanza non cambierà, i biscotti saranno sempre squisiti in modo eguale
Cuocere in forno già caldo statico a 170°C per 10′ circa. Il tempo dipende dalla grandezza dei biscotti, nonché dal forno! Comunque non appena i bordi avranno preso colore, le paste di meliga saranno pronte!!

Lasciarle raffreddare su una gratella e cercate di ricordare quanto burro c’è dentro, prima di farle fuori in un attimo!
Le paste di meliga sono dei biscotti friabili e profumatissimi. Sono perfette a colazione e a fine pasto, come si dice facesse Camillo Benso conte di Cavour, accompagnandole a del Barolo Chinato.

Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI.

La ricetta contiene uno o più link di affiliazioni.

error: Content is protected !!