La sofficissima Red Velvet Cake di Martha Stewart

La red velvet cake di Martha Stewart è una torta davvero strepitosa. Di una semplicità disarmante. Di una sofficità incredibile e con un’aroma ammaliante. Detto questo la cosa più intricata è stata quella di convertire i pesi da cups&co ai nostri grammi. Quindi mi sono munita di ciò che serviva ed ho annotato i pesi, che riporto fra parentesi.. per me senza dubbio più pratici!
La red velvet cake è morbidissima, percui sconsiglio di tagliarla a metà per farcirla. In genere, se si volesse presentare il dolce con la farcitura centrale, si cuociono due torte della stessa dimensione, poi utilizzate come dischi da sovrapporre per comporre la torta finale. Come crema potete utilizzar questo frosting.

La ricetta l’ho presa dal sito di Martha Stewart ed è previsto l’uso del latticello. Ultimamente si trova anche al supermercato, ma nel caso non riusciste a comprarlo, vi lascio le indicazioni prese da una trasmissione di Damiano Carrara.

Per sostituire 250 g di latticello usare: 

  • 125 g yogurt magro
  • 125 g latte parzialmente scremato

Mescolare insieme e lasciar riposare a temperatura ambiente per 20′.

Tra l’altro ho provato a sostituire 100 g di olio con 100 g di latticello ed il risultato è stato perfetto. Anzi per me la torta è ancora più buona, perché si sente meno l’olio ed la red velvet è più delicata e soffice. Da allora, faccio solo più questa versione ed è per questo che ho preferito scrivere direttamente questa mia versione.

red velvet cake

 Per uno stampo a ciambella ø 24 cm

  • 10 g cacao amaro in polvere
  • 300 g farina 00
  • 5 g sale fino
  • 250 g zucchero semolato
  • 200 g olio vegetale
  • 100 g latticello (a temperatura ambiente)
  • 2 uova grandi (le mie pesavano in tutto 110 g) (a temperatura ambiente)
  • 15 g colorante in polvere rosso (potete andare ad occhio)
  • 5 g estratto di vaniglia (o semi di una bacca di vaniglia)
  • 240 g latticello (a temperatura ambiente)
  • 7,5 g bicarbonato di sodio
  • 10 g aceto bianco

In una ciotola mescolare con una frusta il sale con la farina ed il cacao setacciati.
Prendere un’altra ciotola e miscelare l’olio e la prima dose di latticello con lo zucchero usando una frusta elettrica, a velocità media, sino a quando lo zucchero non si sarà sciolto. Aggiungere poi un uovo alla volta ed infine il colorante e la vaniglia.
A questo punto incorporare il composto di farina in 3 tempi, intervallando con il latticello e iniziando e finendo con la farina.
Versare, in una piccola ciotolina, il bicarbonato e l’aceto e mescolare (non vi spaventate se non l’avete mai fatto prima: fa le bolle..): incorporare subito all’impasto, amalgamando per 10”.
Quindi versare il composto in uno stampo a ciambella imburrato ed infarinato (io ho usato lo staccante) ed infornare in forno caldo statico a 175°C per circa 50′.
Il tempo di cottura dipende sia dallo stampo usato che dal forno, percui fare sempre la prova stuzzicadenti prima di estrarre la torta.
Lasciar intiepidire la red velvet cake prima di sformarla.
Quindi decorarla a piacere.

Lo stampo usato in foto è, invece, Brilliance di Nordic Ware da 10 cups, che potete trovare qui.

Per la copertura ho usato una glassa al cioccolato bianco che avevo in esubero e la cui ricetta potete trovare qui

Seguimi sulla pagina facebook cliccando QUI.

La ricetta contiene uno o più link di affiliazioni.

error: Content is protected !!