Energy balls con burro di arachidi e cocco

Dopo le energy balls al burro di mandorle con cui è stato amore al primo assaggio, è arrivato il momento di provare quelle con burro di arachidi e cocco. E che dire, sono buonissime e perfette per uno spuntino fit e proteico.
Devo ammetterlo: anni fa ero un po’ restia a questo tipo di alimenti, fit era per me qualcosa senza sapore, mi son dovuta ricrede. Vi lascio alla ricette.

energy balls
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Porzioni9
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaAmericana

Ingredienti per le energy balls

  • 40 gburro di arachidi
  • 30 gfarina di avena
  • q.b.cocco rapè
  • 3 cucchiailatte di cocco
  • 5 gcacao amaro in polvere
  • 1 cucchiaiosciroppo di acero (zero cal bulkpowders)

Strumenti

  • Frullatore / Mixer

Preparazione energy balls

  1. Iniziate a preparare le vostre energy balls mettendo i fiocchi di avene nel mixer e fare triturare fino a ridurli in polvere. In seguito aggiungete tutti gli ingredienti restanti insieme e fate amalgamare fino ad ottenere una miscela omogenea. Controllate se l’impasto è troppo duro, in questo caso aggiungete ancora un cucchiaio di latte di cocco e fate mixare ancora qualche altro secondo.

    Prendete l’impasto con un cucchiaino da tè e formate delle palline con le mani.
    Passatele nel cocco rapè e mettetele in un piatto.

    Appena le palline saranno ultimate lasciatele riposare in frigorifero per almeno 30 minuti prima di consumarle.

Consigli

Si conservano in frigo per due giorni.

In sostituzione ai fiocchi di avena potete utilizzare la farina di avena, quindi saltare il primo passaggio e mettere tutti gli ingredienti insieme nel mixer.

Se non avete il latte di cocco va bene anche sostituirlo con l’acqua di cocco, o dell’acqua naturale in egual misura.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Una risposta a “Energy balls con burro di arachidi e cocco”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.