Pizza al pistacchio di Bronte con lievito madre

Pizza al pistacchio di Bronte

Non aver mai assaggiato la pizza al pistacchio è stato un vero sacrilegio! Come è potuto succedere non lo so, sta di fatto che è la prima volta che la mangio ed è DIVINA!

Quando ho deciso di prepararla, mio marito ha storto il naso ed ha esordito dicendo: “la vera pizza è al pomodoro e mozzarella, a me continua a farla così, la preferisco”.

Ore 21 all’incirca, si cena: metto in tavola le pizze; prima dell’assaggio ho sentito “qualcuno” borbottare, dopo l’assaggio non si sentiva volare una mosca. (Qualcuno stava GUSTANDO la pizza al pistacchio in religioso silenzio). 😉

Il piatto è rimasto vuoto, chissà, gli sarà piaciuta? 🙂

 

pizza al pistacchio di Bronte

Pizza al pistacchio di Bronte con doppia lievitazione

Ingredienti x 4 pizze da ø 24:

  • Per l’impasto:
  • 400 g di farina tipo 0 macinata a pietra
  • 300 g di farina di farro
  • 180 g di lievito madre
  • 400 g di acqua
  • 5 g di zucchero (un cucchiaino)
  • 2 cucchiai di olio EVO
  • 18 g di sale
  • Per il condimento:
  • 200 g di farina di pistacchi
  • 400 g di panna da cucina
  • 1 scalogno (o cipolla)
  • 30 g di burro
  • pepe nero
  • sale
  • 300 g di mozzarella (possibilmente di bufala)

Procedimento per l’impasto:

Sciogliere il lievito madre precedentemente rinfrescato + lo zucchero con una parte di acqua presa dal totale. In una ciotola o nella planetaria mettere le farine già setacciate, aggiungere il lievito sciolto e l’olio. Iniziare ad impastare, unire l’acqua rimanente e infine il sale.

Continuare a lavorare l’impasto per almeno 10 minuti in modo che diventi liscio ed elastico. Formare un panetto e lasciarlo lievitare in una ciotola coperta fino al raddoppio.

Nel frattempo preparare il condimento al pistacchio: Sciogliere il burro in una padella e rosolare lo scalogno affettato sottilmente, aggiungere la panna, la farina di pistacchi, un po’ di pepe e un pizzico di sale. Dare una rimescolata e lasciare sul fuoco per pochi minuti in modo da far insaporire il tutto. Spegnere e mettere da parte.

Trascorso il tempo di lievitazione (circa 3-4 ore), versare l’impasto su una spianatoia infarinata e dividerlo in quattro parti uguali. Stendere ognuno dei panetti nelle teglie leggermente oleate, allargando l’impasto con i polpastrelli e cercando di non sgonfiarlo troppo, infine spennellare la superficie con un po’ di olio, coprire le teglie con un telo e far lievitare ancora per 30 minuti.

Preriscaldare il forno alla massima temperatura.

A questo punto, bucherellare le pizze con una forchetta (questo per evitare che si gonfino eccessivamente durante la cottura) e infornarle “in bianco” (ovvero senza condimento) per circa 10 minuti, dopodichè, prelevare ogni pizza dal forno e distribuirvi uniformemente il condimento al pistacchio preparato in precedenza. Aggiungere la mozzarella a tocchetti e infornare il tempo necessario affinchè la pizza sia completamente cotta e la mozzarella si sciolga.

Al momento di servire la vostra pizza, cospargetela con della granella di pistacchi, e se piace, una spolveratina di pepe macinato al momento.

Non mi resta che augurarvi buon appetito!

Scopri anche:

Pizzette di patate con peperoni rossi e mozzarella

Pizza ortolana ai fiori di zucca

Focaccia alla Norma – ricetta soffice e gustosa

Anello di Pizza farcito con prosciutto e formaggio

 

COPYRIGHT

–  Grazie x la visita! Torna a trovarmi! –

Mi trovi anche su Facebook!  Iscriviti, riceverai così tutti gli aggiornamenti. Clicca giù ↓↓↓

 ______________________________________________________________

 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Precedente Confettura di albicocche fatta in casa Successivo Biscotti veg con semi di chia, sesamo e cocco

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.