Crea sito

Caro gelato oggi ti batto sul freddo…

I gelati… croce e delizia di tutti i food bloggers…

Che ci vuole a scattare una o due foto ad un bel piatto di spaghetti o ad un gelato?

gelato

Probabilmente è quello che pensano i non addetti ai lavori.  Purtroppo a noi food blogger ( NON professionisti), capita spesso di scattare un numero “innominabile” di foto  e  non trovarne nemmeno una degna di nota. Però, se con una pietanza normale i problemi sono relativi, quando si tratta di dover fotografare un gelato con certe temperature (come qui in Sicilia), il discorso cambia notevolmente, rischiando un vero e proprio disastro. Occorre dunque qualche accorgimento (a meno che non si aspiri a candidarsi su “Orrori da mangiare“). 😀

A chi non è mai capitato di dover fotografare un gelato e vederlo liquefarsi in un batter d’occhio?

Eh si, per non parlare che proprio mentre stai lì a combattere con la temperatura e stai cercando di scattare qualche foto quantomeno decente, capita che suonino alla porta,  magari è la vicina di casa che ti chiede un rametto di basilico, o squilla il telefono e quando rispondi  all’altro capo c’è quello che tenta di venderti una poltrona relax, cercando di convincerti che è per il benessere della tua salute e sei in procinto di fare l’affare della tua vita. O più semplicemente, c’è il postino che ti chiama per firmare una raccomandata… ditemi che a voi non è mai successo.

Caro gelato oggi ti batto sul freddo

Sì caro gelato, ormai ti ho capito, con te ci vogliono le maniere forti, e adesso ti sistemo per le feste… 😉

Allora… prima di avventurarci con lo scatto gelatoso, dobbiamo pensare al set  e a tutto ciò  che serve per l’allestimento: piatto, ciotola, bicchiere o qualsiasi altra cosa che debba contenere il nostro gelato andrà preventivamente in freezer.

Allestire il set: quindi, contenitori, tovagliette, posate ecc. in posizione.

Fare delle prove scattando qualche foto, (tassativamente a luce naturale, mai con le lampade) e solo quando si è convinti che tutto sia a posto e abbiamo  trovato il  giusto compromesso, si procede con “l’impiattamento”, ovvero mettere il gelato  nel contenitore che abbiamo scelto (che, ripeto, DEVE essere rigorosamente freddo).

Rimettiamolo nuovamente in freezer per una mezz’oretta in modo che il gelato si indurisca ulteriormente.

A questo punto, riprendiamo il nostro gelato e iniziamo a scattare.

Ora, sperando che:
– nell’ambiente non ci siano oltre 30°.
– la vicina non si azzardi a disturbarci.
– nessuno ci debba vendere qualcosa al telefono.
– il postino ci lasci semplicemente del materiale pubblicitario dietro al portone, senza il benchè minimo accenno a farci firmare alcunchè…

Possiamo vincere la guerra  a colpi di scatti per almeno una decina di minuti.

Piccolo consiglio spassionato PRIMA di fotografare:

– Staccare il telefono.
– Avvisare parenti e vicini con un cartello dietro la porta, con scritto: “do not disturb”…anzi, magari non sanno l’inglese, e allora meglio esser chiari e precisi…  😀   “SI PREGA DI NON DISTURBARE PER ALMENO UN’ORA” .

Magari dopo, gli offrirete una bella coppa del vostro gelato… chissà che non abbiano  pensato male, sapete i vicini… 😉

Ti potrebbero interessare anche:

Semifreddo agli amaretti
Semifreddo “Brivido Goloso”
Bonet al caffè e amaretti
Zuccotto al caffè
Crema pasticcera leggera e veloce
Torta “Delizia d’estate”

Se ti va, puoi seguirmi anche sulla mia Fan Page: Clicca QUI

Senza titolo-1

 Grazie x la visita! Torna a trovarmi!

COPYRIGHT

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.