Crea sito

Crostata con farina di castagne e crema al mascarpone

crostata con farina di castagne

Giusto in tempo per proporvi un dolce per festeggiare San Martino! Domani infatti, in tutta Italia, si festeggia l’11 novembre nel periodo della c.d. estate di San Martino. Questa ricorrenza è legata anche alla spillatura del vino novello e solitamente si trascorre davanti ad un bel caminetto acceso per gustare le castagne arrostite ed un buon bicchiere di vino. La mia proposta è un dolce assolutamente da provare, super golosissimo! Una deliziosa crostata con farina di castagne farcita con una strepitosa crema al mascarpone e Rum. Morbida e incredibilmente profumata! Prepariamola insieme 😉


Altre ricette che potrebbero interessarti:
Crostata favola con crema pasticcera e crema al cioccolato
Bocconotti abruzzesi ricetta originale di famiglia
Crostata al cacao con ricotta e confettura di amarene
Lemon Curd (Crema al limone) per farcire dolci e torte
Pan di spagna ricetta dosi e consigli senza usare il lievito
Conversione burro olio: dosi per preparare dolci e torte
crostata di castagne
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzionicirca 8 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la frolla

  • 100 gFarina di castagne
  • 50 gFarina di riso
  • 100 gFarina 00 (+ altra farina per lavorare sulla spianatoia)
  • 100 gOlio di semi di mais
  • 8 gLievito in polvere per dolci
  • 120 gZucchero
  • 1Uova
  • 5 cucchiaiAcqua

Per la crema

  • 250 gMascarpone
  • 200 gFormaggio fresco spalmabile
  • 120 gZucchero
  • Aroma al rum (4 fialette monodose)
  • 1Uova
  • 2Tuorli

Preparazione

Preparazione frolla

  1. Prendete una ciotola, rompete all’interno 1 uovo intero e montatelo insieme a 120 gr di zucchero con una frusta elettrica. Aggiungete poi 5-6 cucchiai di acqua e l’olio e mescolate. Ora setacciate 100 gr di farina di castagne 100 gr di farina 00 e 50 gr di farina di riso e il lievito per dolci e mescolate.

  2. Versate il composto di farine su una spianatoia, formate una fontana e al centro versate il composto montato. Cominciate ad amalgamare prima con una forchetta e poi aggiungete, un po’ alla volta, farina 00 e amalgamate fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo.

  3. Rispetto alla ricetta originale sono stata costretta ad aggiungere più farina 00 di quanto descritto e non ho avuto la possibilità di pesarla. Ho aggiunto diversi cucchiai quindi regolatevi man mano che impastate e una volta raggiunta la giusta consistenza formate un panetto.

  4. Prendete una teglia (22 cm), rivestitela con carta forno e stendete la frolla (lasciatene da parte un terzo per realizzare le strisce).

  5. Sopra alla base mettete un foglio di carta forno e sopra versate i ceci per la cottura in bianco. Infornate a 170 gradi per 10 minuti, poi tirate fuori la crostata e rimuovete i ceci e il foglio di carta forno.

Preparazione crema

  1. Mettete il mascarpone e il formaggio fresco spalmabile in una ciotola, aggiungete 120 gr di zucchero, 1 uovo intero e 2 tuorli, 4 fialette di Aroma al Rum e montate il tutto con le fruste elettriche. Otterrete una crema vellutata e super golosa!

  2. Versate la crema sulla crostata, realizzate le strisce per la decorazione e infornate la crostata a 170° modalità statica per circa 50 minuti. Il tempo di cottura varia da forno a forno. Se vi accorgete che la crema comincia a scurirsi coprite la crostata con un foglio di carta stagnola.

  3. Una volta pronta sfornate e togliete dallo stampo solo quando si è completamente raffreddata. Et voilà, la vostra super golosissima crostata con farina di castagne e crema al mascarpone è pronta… morbida, cremosa e con un profumo irresistibile… sarà un successone, parola di Gabry! Alla prossima ricetta!

  4. Ricetta presa dalla rivista “Da noi altri stili – l’altro stile del dessert” – tutti i diritti riconosciuti Foto Gabry © – tutti i diritti riservati

Note

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!) e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.