Crea sito

Gâteau di patate

Gateau di patate

Il gateau di patate.. premetto che quello di mamma non si batte.. ma ho voluto provare ovviamente mettendoci del mio facendo una piccola variante… io non amo particolarmente il prosciutto cotto ed allora apro il frigo e chi te trovo?? La porchetta toscana a fette!! Non potete immaginare che sapore e che odore ha donato al gateau… però quello de mamma…

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4/5
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per il gateau di patate

  • 1.5 kgpatate
  • 300 gmozzarella
  • 300 gporchetta (Toscana a fette)
  • 3uova
  • q.b.sale delle Hawaii (Perfetto con le patate)
  • q.b.pepe nero
  • q.b.burro
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.pangrattato
  • q.b.timo

Preparazione del piatto

  1. Lessiamo le patate per 20/30 minuti, ma se vogliamo ridurre drasticamente i tempi peliamo tutte le patate e tagliamole a cubetti non molto piccoli, guadagneremo almeno 10 minuti nella cottura.

    Nel frattempo prepariamoci tutti gli altri ingredienti, sbattiamo le uova in una ciotola e lasciamole da parte, tagliamo la porchetta a listarelle o più piccoli (fate voi), anche per la mozzarella lo stesso trattamento, la tagliamo cubetti e la lasciamo da parte, grattugiamo il parmigiano e anch’esso aspetterà il suo momento.

    Quando le patate saranno cotte (per capirlo prendete una forchetta se se riuscite a trapassare facilmente sono cotte) scoliamole e iniziamo a schiacciarle con una forchetta, saliamo e pepiamo e facciamo stemperare un pochino. (io aggiungo un pochino di timo fresco perché si sposa perfettamente con la porchetta)

    Ora uniamo la porchetta, la mozzarella, il parmigiano (assaggiate per sentire se siamo giusti di sapidità) e per ultime le uova.

    Prepariamo la pirofila (nel frattempo accendete il forno a 200° ventilato) imburriamo per bene e spolveriamo con il pangrattato (come si fa con la farina quando preparate i dolci), fatto questo versiamo il composto dentro la pirofila e livelliamolo per bene, ricopriamo con altro pangrattato e terminiamo con olio d’oliva (se volte usate dei fiocchetti di burro).

    È arrivato il momento di infornare! 30 minuti posso bastare ma controlliamo di tanto in tanto per non rischiare di bruciare troppo la superficie, (anche se io adoro il bruciacchiato sopra!!) sforniamo e serviamo ancora ben caldo!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da martanoskitchen

La cucina è come una bella donna, per conquistarla devi dare sempre il meglio di te, ricordandoti sempre che un pizzico di pepe non guasta mai..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.