Frittura di seppia ovvero i “chocos fritos” spagnoli

Oggi ti presento i chocos fritos, termine con il quale viene chiamata in Spagna tradizionalmente la frittura di seppia, anche se a volte si sente parlare anche dei chocos di calamari.

La seppia è tra i miei molluschi preferiti, sia per il suo sapore dolciastro, sia per la particolare morbidezza che lo distingue.

La frittura di seppia è un piatto che può essere preparato sia come secondo ma anche come antipasto. Infatti nei locali spagnoli spesso è servita tra le tapas, una tradizionale portata spagnola composta da diversi piccoli assaggi di antipasti freddi e/o caldi.

Un delizioso piatto che si prepara in un attimo. Leggi la ricetta e vedrai!

Frittura di seppia

Frittura di seppia ovvero i “chocos fritos” spagnoli

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaSpagnola

Ingredienti

  • 500 gSeppia
  • q.b.Farina (Io faccio un mix di farina 0 e qualche cucchiaio di farina di grano duro rimacinata)
  • 1 pizzicoSale
  • q.b.Olio extravergine d’oliva (Oppure olio di semi di arachide)
  • 4 fetteLimone

Preparazione

  1. Pulire le seppie, se non già fatto dal pescivendolo, eliminando prima l’osso e poi i visceri, gli occhi, il becco e la pelle che ricopre il corpo. Nel caso si voglia approfittare il nero ed il fegato delle seppie per successive preparazioni, è necessario fare attenzione nel momento di estrarli al fine di non romperli. Dovranno essere conservati in frigorifero dentro di un contenitore chiuso e consumati entro un paio di giorni;

  2. Lavare le seppie con l’acqua del rubinetto, ed asciugarle molto bene con della carta assorbente;

  3. Tagliare il corpo a strisce piuttosto lunghe ed ogni singolo tentacolo, s’è troppo lungo, a metà;

  4. Salare un po’ la seppia ma senza esagerare, perch’è già di per se un po’ salata;

  5. Introdurre la farina e la seppia tagliata dentro un sacchetto di plastica, chiuderlo ed scuotere bene. In questo modo verranno ricoperti di farina in maniera facile e veloce;

  6. Estrarre la seppia dal saccheto e, scuotendo con le mani ogni singolo pezzo, eliminare la farina in eccesso e friggerli in abbondante olio caldo. È consigliato di non friggerne troppi insieme per evitare che l’olio si raffreddi;

  7. Appena i chocos fritti saranno pronti, estrarli con l’aiuto di una schiumaiola e metterli sopra della carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso;

  8. Frittura di seppia, chocos di seppia

    Ecco pronto la frittura di seppia, da servire calda ed accompagnando il piatto da una fetta di limone, che ogni comensale potrà utilizzare per irrorare i propri chocos fritti.

    ¡Qué aproveche!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Encarna

Dietro a "Mammachepaella", ci sono io, Encarna, mamma, moglie, dipendente part-time e food blogger: un cuore spagnolo diviso tra l'Italia e la Spagna, così come le mie ricette. Mi diverte sperimentare in cucina, ma ogni tanto si presenta qualche flop dai quali imparo cose nuove.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Icona torna su MAMMACHEPAELLA