CRESPELLE AL FORNO , CON PESTO E BESCIAMELLA

La cucina Ligure è costituita da piatti poveri, provenienti da origini contadine e  pescatori.  Cucinavano e si cibavano dei prodotti che offrivano terra e mare a seconda della stagione e  la farina di castagne era la prima fonte di sostentamento : saziava e per il sapore dolciastro si prestava alla preparazione di qualche dolce..
Nella zona di Levante a Recco la farina si castagne si utilizza molto per la preparazione di trofiette, picagge che vengono condite con il pesto.
La mia ricetta è un mix dei nostri piatti liguri. Ho sostituito  le classiche lasagne al forno con pesto , con crespelle alle castagne : buonissime!.

Consiglio:

la farina di castagne rilascia un sapore e profumo intenso alla crespella Se non conoscete il suo sapore potete renderlo più delicato, utilizzando una parte di farina di castagne ed una di farina 00

crespelle al forno con pesto e besciamella blog foto

CRESPELLE AL FORNO CON PESTO E BESCIAMELLA

Ingredienti per circa  20 crespelle

300 gr di farina di castagne
3 uova grandi
1/2 di latte
burro qb

Perla farcitura

2 mazzi di basilico di Prà
30 gr di pinoli+ 10 gr per la gratinatura
30 gr di parmigiano grattugiato
30 gr di pecorino sardo
1 spicchio d’aglio
1 pizzico di sale
olio e v o  qb
150 gr di fagiolini
1 patata
1/2 l di besciamella

Preparazione :

Versare nel robot : uova, latte, farina. Frullare fino ad ottenere una pastella liscia ed omogenea. Lasciare riposare in frigo per circa 30 minuti.crespella al forno con pesto e besciamella pass 1 pesto Tagliare a cubetti piccoli la patata e a pezzetti i fagiolini. Lessare in acqua bollente , leggermente salata, per circa 10 minuti. Scolare e tenere da parte.fcrespelle al forno con pesto e besciamella pass 2 oto 65Eliminare i gambi al basilico ed utilizzare solo le foglie. Metterle in una ciotola coperte d’acqua  per circa 5 – 10 minuti ( eventuali tracce di terra , si depositeranno sul fondo ). Sciacquare ripetutamente sotto l’acqua corrente ed asciugare.Nel robot o frullatore versare basilico , pinoli, parmigiano, pecorino, pizzico di sale e aglio  a cui avremo eliminato l’anima all’interno. Frullare versando l’olio a filo, fino ad ottenere una salsa ben legata e densa.crespelle al forno con pesto e besciamella foto 64 Trascorsi i 30 minuti di riposo,  scaldare una padella ( non troppo grande ) unta con poco burro. Versare un mestolo di composto e lasciare dorare da ambo le parti. A mano a mano che le crespelle sono pronte, adagiarle su un piatto, separandole tra loro , con un foglio di carta d’alluminio, per non farle attaccare .crespelle al forno con pesto e besciamella pass 3 foto 63Accendere il forno a 180°. Aggiungere al pesto un cucchiaio di besciamella e amlgamare. Farcire le crespelle, con un cucchiaio di pesto, e uno di verdurine lessate. Chiuderle a metà e poi ancora a metà .crespelle al forno con pesto e besciamella foto 62Versare sul fondo della teglia, un pò di besciamella e posizionare sopra  le crespelle. Cospargere  La superficie con le restanti verdurine lessate  e i 10 gr di pinoli. ricoprire il tutto con la besciamella  ed una spolverata di parmigiano grattugiato.crespelle al forno con pesto e besciamella foto 60Cuocere fino a che risultano dorate , circa 20- 25 minuti. Sfornare , lasciare intiepidire e portare in tavola…crespelle al forno con pesto e besciamella foto 61

Ti è piaciuta la ricetta?   Clicca sulla pagina  Facebook Il Leccapentole E Le Sue Padelle, troverai tante novità!

CREPES DOLCI E SALATE, Primi piatti , ,

Informazioni su Fernanda

Mi chiamo Fernanda, sono sposata e mamma di Chiara. Da sempre con la passione per la cucina e da sempre con le mani in pasta. Qualche anno, fa incoraggiata da amici e famiglia (stanchi di essere le cavie dei miei piatti), ho aperto il primo blog. Dopo un anno sono approdata con il mio blog su un'importante piattaforma televisiva, poi su una web. Ho partecipato a show cooking, ospitate in tv , spot pubblicitario per una grande azienda e a numerosi contest ottenendo riconoscimenti. Collaboro con le mie ricette per produttori di rilievo, un'importante Libreria on-line dedicata agli e-book di cucina e un Sito Web Regionale. Occasionalmente sono docente in una scuola di cucina a Genova. La mia è una cucina tradizionale, fatta con prodotti semplici del territorio lavorati con fantasia. Il mio blog è presente sui principali social network Che dire di più': e' giunta l’ora di andare in cucina !

Precedente MEZZE MANICHE CON STOCCO ALLA LIGURE Successivo FLAN DI CAVOLFIORE CON TARTARE DI OLIVE TAGGIASCHE