Crea sito

Acciughe dissalate e conservate sott’olio

Le Acciughe dissalate e conservate sott’olio, sono un prelibatezza, e possono essere consumate in svariati modi. Solitamente le acquisto al mercato, dove le trovo grandi, polpose e stagionate. Raramente ne acquisto di pronte, già sott’olio, perché amo prepararmele da sola, mi da molta più soddisfazione, e trovo che siano di qualità superiore. Ottime per dare un tocco di sapore, ai piatti di pesce, per condire pizze, fiori di zucca…ma altrettanto buone, se mangiate così, in purezza, sopra una fetta di pane. Talvolta le offro ai miei ospiti, ma come aperitivo, servite su crostini di pane, spalmati con robiola, o crema di yogurt.

Acciughe dissalate e conservate sott'olio
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • Mezzo kgacciughe sotto sale
  • olio extravergine d’oliva

Strumenti

  • Scolapasta
  • Carta assorbente
  • Barattolo

Preparazione

  1. Per iniziare, vi ho consigliato una dose minima, perché così potrete prenderci la mano, ma ricordate, che una volta finita la pulizia delle acciughe, ve ne rimarranno, poco più della metà.

    Mettetevi accanto al lavandino, ed iniziate partendo dall’apertura dell’acciuga: apritela ma dalla parte delle viscere, ed estraete la lisca, fino a togliere completamente anche la codina.

    Proseguite così, fino all’esaurimento delle acciughe, e gettate via subito tutti gli scarti, perché altrimenti l’odore intenso, potrebbe darvi fastidio.

    Ora prendete una acciuga alla volta, ma vedrete, che si tratterà di un filetto alla volta, ponetelo sotto l’acqua corrente, e con le mani portate via tutto il sale.

    Fate attenzione anche alle squame, e sempre con le mani, ma delicatamente così da non spezzarle, togliete via anche i filettini di scarto, che sicuramente saranno ancora rimasti attaccati al pesce.

    Man mano che proseguite con questa operazione, mettetele a mollo per una mezz’ora in una ciotola piena di acqua, così che perdano ancora un pò di sale, e poi scolatele in uno scolapasta.

    Rovesciatele su carta assorbente, e tamponatele, ma fino a quando non saranno quasi completamente asciutte.

    Prendete il barattolo di vetro, ed inserite i filetti di acciughe, cercando di posizionarli, più ordinatamente possibile, ed irrorateli di olio extravergine di oliva, ad ogni strato.

    Ricopritele, ma con un dito di olio ancora, così si conserveranno tranquillamente a lungo, e mettetele direttamente in frigorifero.

    Servite le vostre Acciughe dissalate e conservate sott’olio, dopo qualche giorno, perché trascorso questo tempo, si saranno ammorbidite al punto giusto, per essere gustate come meglio credete.

Vi è piaciuta la mia ricetta Acciughe dissalate e conservate sott’olio? Seguitemi sulla pagina Facebook per non perdere nessuna novità!!

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.