Abbacchio brodettato con piselli

L’Abbacchio brodettato con piselli, è una tradizione della mia famiglia, soprattutto a Pasqua, quando si riesce ad arrivare al pranzo, vista la colazione che è già un pranzo di per sé…ma d’altronde a Roma è così.
Il termine abbacchio, rappresenta per i romani, e solo per i romani, un agnellino che pesa sotto i 6 kg, mentre sopra questo peso viene considerato un agnello, e sopra i 12 chili, una pecora.
Di solito per questa ricetta, preferisco utilizzare le spallette d’abbacchio, perché è vero che sono più ossute con meno carne, ma il loro sapore è sublime.
Se non le amate, potete sempre optare per il coscio, decisamente più carnoso.















Abbacchio brodettato con piselli
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1.500 kgabbacchio spezzato
  • q.b.farina
  • 1cipolla
  • 100 gguanciale
  • 200 gvino bianco
  • 200 gpiselli freschi
  • 4tuorli
  • 2 ramettimaggiorana
  • 2 ciuffiprezzemolo
  • 1limone scorza e succo
  • 4 cucchiaiolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale e pepe

Strumenti

  • Casseruola capiente dai bordi alti
  • Coperchio
  • Ciotola

Come preparare l’Abbacchio brodettato con piselli

  1. Per prima cosa, organizzate il vostro piano di lavoro, con tutti gli ingredienti, ma già dosati, così da avere ogni cosa a portata di mano

    Mettete a rosolare, in una casseruola capiente, il guanciale fatto a pezzettini, la cipolla tagliata a fettine sottili, e l’olio extravergine d’oliva.

    Non appena il grasso del guanciale sarà diventato trasparente, aggiungete anche lo spezzatino d’abbacchio, ma precedentemente passato leggermente nella farina, e lasciate rosolare.

    Nel frattempo, portate ad ebollizione circa mezzo litro di acqua, e separatamente, in un altro pentolino anche il vino.

    Con quest’ultimo sfumate, ma gradualmente la carne che state cuocendo, e aggiustate di sale e pepe.

    Non appena tutto il liquido si sarà ristretto, abbassate leggermente la fiamma, versatevi all’interno metà dose di acqua calda, i piselli freschi, e coprite con il coperchio.

    Lasciate cuocere il tutto per circa una quarantina di minuti, o comunque fino a quando l’Abbacchio brodettato con i piselli, non si sarà intenerito.

    Se dovesse essere necessario, per portare a termine la cottura, aggiungete pure man mano altra acqua, ma che sia rigorosamente bollente, altrimenti rischiate di fermare la cottura della carne.

    In una ciotola sbattete le le uova, assieme al succo e la scorza di limone, le erbette tritate, ed attendete la cottura dell’abbacchio.

    Appena cotto, allontana la casseruola dai fornelli, rovesciatevi sopra il composto, mescolate bene affinché sia ben distribuito, e rimettete sul fuoco, ma per pochissimo, fino a che l’uovo inizia a rapprendersi.

    Servite il vostro Abbacchio brodettato con piselli, caldissimo, appena tolto dal fuoco.

Consigli e varianti:

Avendo molto da organizzare, potete azzardare, preparando l’abbacchio brodettato con i piselli anche il giorno prima, ma solo se possedete un forno a microonde, e ovviamente preparando la salsa d’uovo al momento di servirlo.

Il forno a microonde è eccellente per riscaldare, perché è come se la pietanza fosse stata appena cotta, evita che i succhi dell’alimento si asciughino, come può accedere se si riscalda a bagnomaria.

Se siete amanti dell’abbacchio, non perdetevi: Coratella d’abbacchio con i carciofi

Vi è piaciuta la mia ricetta Abbacchio brodettato con piselli? Seguitemi sulla pagina Facebook e Instagram per non perdere nessuna novità!!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.