Crostini neri toscani-antipasto tipico

I crostini neri toscani sono un antipasto che non può assolutamente mancare sulla tavola di noi toscani per le feste o i pranzi di famiglia. Sicuramente vi chiederete di cosa siano fatti vero ? La salsa o pâte è fatta di fegatini di pollo e un battuto di odori, si sfuma con il vino, poi si mette il concentrato di pomodoro e alla fine capperi e alici.
I più buoni crostini neri toscani che io abbia mai assaggiati sono quelli fatti da mia zia Lucia, la quale bagna il pane nel brodo prima di spalmare la salsa, è un’ usanza diffusa, specialmente tra le vecchie massaie e rende i crostini ancora più gustosi.

PROVA ANCHE ALTRE RICETTE TOSCANE:
La pappa col pomodoro
La panzanella
Torta Fedora
Sfogliatine fiorentine


Questa è la → HOMEPAGE del mio blog, basterà che tu ci clicchi sopra per leggere tutte le mie ultime ricette!
TI ASPETTO ANCHE SULLA MIA PAGINA FACEBOOK: LA PASTICCERA MATTA Sono anche su PINTEREST INSTAGRAM   

Crostini neri toscani-antipasto tipico
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni15-18 crostini
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFegatini di pollo (o misto con cuori)
  • q.b.Sedano
  • q.b.cipolla
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Prezzemolo
  • 2Acciughe (alici) (sott’olio)
  • 2 cucchiaiCapperi sott’aceto
  • 2 cucchiaiConcentrato di pomodoro
  • 1/2 bicchiereVino
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • q.b.Pepe nero
  • q.b.Sale
  • 1Baguette (o fettine di pane)

Preparazione

  1. 1) Cominciamo a fare i nostri crostini neri toscani: in una padella mettete i fegatini di pollo e cuocete senza olio per qualche minuto. Scolate l’acqua che faranno e rimetteteli sul fuoco con l’olio facendoli rosolare per circa 6-7 minuti.

    2)Togliete ora i fegatini dal fuoco e tritateli finemente con il coltello, nella stessa padella mettete il battuto di odori, e rimettetevi poi i fegatini tritati, fate cuocere e rosolare bene per circa 10-15 minuti mescolando di continuo.

    3) Sfumate con il vino e continuare la cottura per altri 10 minuti circa.

    4) Ora unite il concentrato di pomodoro

    e se necessario un po’ di acqua se vedete che la salsa si addensa troppo; cuocete per altri 20 minuti.

    5) Aggiungete i capperi e le alici nel centro della padella facendo sciogliere l’acciuga, poi rimestate, aggiustate di sale, pepate e cuocete per altri 5 minuti.

    6) Servite la salsa calda su crostini di baguette affettata. Se volete potete conservarla in freezer per un mese o in frigo per uno o due giorni al massimo, quando la riutilizzerete abbiate solo cura di diluirla con un po’ di acqua (o se l’avete del brodo) scaldandola sul fuoco, perché tende a rimanere un po’ densa.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!
(Visited 10.546 times, 1 visits today)

Pubblicato da lapasticceramatta

Sono Simona toscana, mi piace cucinare, ma sopratutto amo fare i dolci e la pasta fatta in casa e ho una passione per il lievito madre che "curo" da 9 anni !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.