Rigatoni con ragù gratinati al forno

Ecco un piatto “della domenica”, questi rigatoni con ragù gratinati al forno, deliziosamente ricchi di sapore,  potete prepararli in anticipo, saranno ottimi lo stesso.

RIGATONI CON RAGU’ GRATINATI AL FORNO

Questi gli ingredienti per 4 persone:

-400 g di rigatoni o altro tipo di pasta corta

-500 g di  macinato di vitello

-700 g di passata di pomodoro

-30 g di funghi porcini secchi

-1/2 cipolla

-1 carota piuttosto piccola

-1/2 costa di sedano

-1 foglia d’alloro

-1/2 bicchiere di vino rosso corposo

-parmigiano grattugiato q.b.

-olio evo q.b.

-sale e pepe nero

Procedimento:

Realizzare questi deliziosi rigatoni con ragù gratinati al forno è facile, il risultato è un primo piatto corposo e buonissimo.

In una pentola antiaderente e capiente a sufficienza da poter poi aggiungere la pasta, scaldate  l’olio e aggiungete le verdure che avrete sottilmente sminuzzato.

Lasciate appassire per qualche minuto e poi inserite  la carne sbriciolata con le mani e la foglia di alloro, che verrà tolta a fine cottura quando avrà rilasciato il suo delizioso profumo.

Aggiungete pure i funghi che avrete messo a rinvenire una mezzora prima in una ciotola con acqua tiepida.

Lasciate rosolare il tutto e poi sfumate con il vino, appena evaporato aggiungete la passata di pomodoro, aggiustare di sale e pepe e lasciate cuocere per circa 1 ora a fiamma dolce, mescolando di tanto in tanto in modo che non si attacchi.

Intanto lessate la pasta in abbondante acqua salata, lasciandola piuttosto al dente, scolatela e conditela con il ragù, mescolate bene e passatela in una pirofila da forno unta leggermente d’olio, o ancor meglio in 4 singole ciotoline da forno, cospargete di parmigiano grattugiato e mettete a gratinare in forno a 200° per pochi minuti. Prima di servire lasciate riposare qualche minuto.

Se vuoi seguire le mie ricette e le novità vai sulla mia pagina facebook La cucina di Mara 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.