Crea sito

Friselle salentine


Adoro la cucina pugliese,non so perche` ma mi fa estate…forse perche`le nostre ferie spesso le facciamo li` e forse perche` ci ho lasciato il cuore di fronte a quei paesaggi,il mare,i borghi,la cucina e il calore umano…si` lo ammetto e` una vera e propria sviolinata per la Puglia!
Ho deciso di fare le friselle perche` d’estate le uso molto,con un po’ di pomodoro fresco hai risolto un pranzo veloce e fresco…ma perche` devo comprarle?proviamo a farle a casa!!!Le ho fatte con la farina di grano arso e riso con semi di girasole Arsori dell’azienda Alpi srl che mi ha omaggiato dei loro ottimi prodotti.

500 gr farina di grano arso Arsori`
270 ml acqua
5 gr lievito di birra o 1 bustina di lievito madre secco
6 gr sale

Per impastare si puo’ usare l’impastatrice o va bene anche la macchina del pane,infatti ho usato quest’ultima.
Inseriamo nella vaschetta prima l’acqua poi la farina e il lievito e in un angolo,lontano dal lievito il sale e facciamo partire il programma impasto,dove e` prevista anche la lievitazione.
Con l’impastatrice impastiamo la farina con il lievito e l’acqua e quando e` omogeneo uniamo il sale,copriamo l’impasto e lasciamo lievitare per due-tre ore.
Riprendiamo il composto lievitato e facciamone un salsicciotto da dove ricaveremo 6 parti uguali,e ogni parte la modelleremo in forma di ciambella che adagieremo in una teglia foderata di carta forno.
Facciamole lievitare ancora un paio d’ore al riparo.
Inforniamo a forno caldo a 200° per dieci minuti,tiriamo fuori le ciambelle e stando attente perche` scottano tagliamole a meta` e rimettiamole in teglia con il taglio rivolto verso l’alto e rimettiamo in forno a biscottare per circa 10-15 minuti,controllate sempre.

Fatele raffreddare e conservatele in un sacchetto di plastica ben chiuso,si conservano bene.
Quando le volete usare ammollatele per pochi secondi se le volete piu’ croccanti,un po’ di piu’ se le volete piu’ molli,conditele a piacere ma basta olio,sale,pomodoro e origano e avrete un pasto goloso,leggero e fresco e…Buon appetito!!!

Se non riuscite a trovare quella farina potete comunque sostituirla con un’altra di vostro gusto,meglio e` la semola rimacinata,ma ne ho provate di ottime all’orzo o integrali.
Se vi ho conquistato con queste friselle salentine guardate qui e scoprirete altre ricette pugliesi❤

Continuate a seguirmi sul blog e sui social,chissa` cosa cucineremo domani!❤❤❤

Pubblicato da ilmiopiccolobistrot

Ciao sono Manuela ho 35 anni,vivo a Tolentino(mc)con un compagno che adoro e 2 figli pestiferi di 9 anni e 21 mesi,vi lascio immaginare gestire i tre maschi di casa...che stress! Allora vado in cucina accendo i fornelli,mescolo,trito e combino sapori e profumi.....e come per magia ritrovo me stessa e il sorriso!

52 Risposte a “Friselle salentine”

  1. Slurp…io compro sempre le friselle per farci la Dakos Salad, un piatto tipico di Creta, la prossima volta proverò la tua ricetta che sembra semplice anche per una frana in cucina come me!! Grazie 😉

  2. Complimenti che bontà. sono buonissime le friselle, con un pò di pomodoro sopra e dell’olio sono davvero deliziose. in estate le mangio sempre, mi piacciono per la sua croccantezza. Appena ho tempo proverò a prepararle.

  3. Friselle fatte in casa? Non ci avevo mai pensato! Credo proprio che questa ricetta la proverò al più presto… per il prossimo picnic in famiglia magari.

  4. Non le ho mai fatte a casa, ma quando le ho assaggiate in vacanza mi sono piaciute un sacco abbinate a pomodorini e olive nere! Mi segno la ricetta e appena posso la provo! Grazie mille 🙂

  5. Non so perché ma sono un po’ intimorita da questa ricetta. Ho paura di non essere in grado di farla e mi dispiacerebbe perchè adoro le friselle. Non te ne avere a male, ma aspetterò una ricetta in cui proponi un condimento particolare delle friselle. So che prima o poi arriverà, sbaglio? 😉

  6. Le friselle sono perfette per una serata in compagnia. Sono perfette da mangiare come bruschette per accompagnare una bella grigliata.

  7. mio marito le adora e a me piace proporle anche a merenda ! mi ricorda molto la mia infanzia, anche se non sono pugliese, ma di origini napoletane 🙂

  8. Adoro le friselle. Da quando le scoprii da piccolo grazie ad amici meridionali dei miei, sono un simbolo culinario dell’estate. Credevo fossero più difficili da fare in casa, ci devo provare allora!

  9. Oh mamma che ricordi! Ero ragazxina e le regalarono a mio babbo… non avevamo capito come si mangiavano e rischiammo di romperci i denti!!! Poi però con olio e pomodoro che delizia!
    Farle da sola è un’ottima idea!!!

  10. Non conoscevo le friselle, ma da come le hai presentate e l’idea di mangiarle semplicemente con un buon olio di oliva, e pomodoro, mi piace molto! dovrò provare a farle, speriamo che mi vengano bene. ti farò sapere, grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.