Crea sito

Torrone dei morti con mandorle e pistacchio

Il Torrone dei morti con mandorle e pistacchio, comunemente chiamato Torrone dei morti, è un dolce tipico della festa di Ognissanti e dei morti appunto, ma che può anche essere preparato in occasione della festa di Halloween. Alla ricetta più tradizionale, ho voluto aggiungere una variante. Nella mia versione, infatti, non ho utilizzato le nocciole, bensì le mandorle e il pistacchio, che io amo tanto. Per la realizzazione di questo dolce, io ho utilizzato uno stampo piccolo di 14 x 8 cm. Se voi volete utilizzarne uno più grande, ricordatevi di aumentare le dosi degli ingredienti. Ma andiamo a vedere insieme come preparare questa leccornia!

verticale
  • Preparazione: 15 + riposo in congelatore Minuti
  • Cottura: 5 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 8 Persone

Ingredienti

  • 250 g Cioccolato fondente
  • 200 g Cioccolato bianco
  • 250 g Crema spalmabile alle nocciole
  • 70 g Mandorle
  • 70 g Pistacchi

Preparazione

  1. Passiamo ora alla preparazione del Torrone dei morti con mandorle e pistacchio. Per quanto riguarda lo stampo, sarebbe meglio utilizzarne uno in silicone, poiché, avendo le pareti flessibili, verrà facile sformare il dolce. Se non lo si possiede, si può rivestirne uno qualsiasi con della carta forno, avendo cura di non far fare delle pieghe, rivoltare la carta sui bordi esterni e fissarla con del nastro adesivo, in modo che non si muova.

  2. Tagliare il cioccolato fondente a pezzetti piccoli, metterlo in un tegamino e scioglierlo a bagnomaria, mescolando. Evitare che il cioccolato entrai in contatto con l’acqua.

  3. Aiutandosi con un pennello, rivestire il fondo dello stampo e le sue pareti col cioccolato, quindi riporre in freezer per indurirsi per alcuni minuti. Riprendere poi lo stampo e ripassare un altro strato di cioccolato, lasciandone un bel po’ per spennellarlo in quella che sarà la base del torrone. Riporre nuovamente in congelatore o in frigo.

  4. Tostare le mandorle e il pistacchi nel microonde per per due – tre minuti, oppure nel forno normale, a bassa temperatura, fino al punto giusto e lasciare raffreddare. Spezzettare ora il cioccolato bianco e scioglierlo a bagnomaria come è stato fatto per il fondente. Metterlo in una ciotola, dove è stata messa la crema spalmabile di nocciole e mescolare bene, per rendere uniforme l’impasto.

  5. Unire ora la frutta secca e amalgamare bene. Lasciare raffreddare. Riprendere il guscio di cioccolato e versarvi dentro il composto con le mandorle e il pistacchio, pressando leggermente, in modo che non restino buchi all’interno. Mettere in frigo per circa tre ore.

  6. Sciogliere nuovamente il cioccolato rimasto per la base del torrone e spennellarlo su tutta la superficie dello stampo. Riporre in frigo ancora per qualche ora, quindi sformare su di un vassoio, tagliare e fette e servire.

    E ora gustatevi questo golosissimo Torrone dei morti con mandorle e pistacchio!

CONSIGLI

Il peso delle mandorle e del pistacchio può essere sostituito con pari peso di nocciole.

Potete anche leggere altri dolci tipici della festività dei morti: TETU’GLASSATTARALLI GLASSATI

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook ANNAMARIA TRA FORNO E FORNELLI , per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE.

Annamaria tra forno e fornelli è anche su G+ Pinterest  Twitter Instagram seguitemi numerosi. 

GRAZIE PER L’ATTENZIONE E BUONA NAVIGAZIONE  :)

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.