Crea sito

Tetù glassati

I Tetù glassati sono dei deliziosi dolci siciliani, tipici del periodo dei morti. Ciò non toglie, però, che si possono preparare tutto l’anno, perché sono davvero molto buoni.

I tetù, assieme ai taralli, alla frutta martorana, ai “pupi di zuccaru” (bamboline , cavalieri a cavallo, animaletti di zucchero colorato) e a tante altre leccornie, andavano ad arricchire “u cannistru”, un cesto che veniva preparato dalle mamme e dalle nonne la sera del giorno di tutti i santi, per farlo trovare l’indomani ai bambini, facendo credere loro che fossero stati i defunti a portarlo in dono dall’aldilà.

A differenza dei taralli, nell’impasto dei tetù ci va il cacao, che dà loro un bel colore marrone.

La glassa di zucchero, poi, completa i dolcetti, rendendoli ancora più golosi.

Per la ricetta dei Taralli glassati, cliccare qui.

tetu glassati 1
  • Preparazione: 30 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni:
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 1 kg Farina 00
  • 300 g Zucchero
  • 170 g Strutto
  • 100 g Cacao amaro in polvere
  • 4 Uova intere
  • q.b. Caffè ristretto
  • 30 g Ammoniaca per dolci
  • q.b. Zucchero a velo
  • q.b. Acqua calda

Preparazione

  1. Passiamo ora alla preparazione dei Tetù glassati.

    Mescolare bene la farina con lo strutto.

    Unire le uova, lo zucchero, il cacao e l’ammoniaca.

    Aggiungere tanto caffè ristretto quanto ne basta per  avere un impasto morbido,ma non molliccio.

    Lasciare riposare per mezz’ora, quindi, riprendere l’impasto, prelevare dei pezzettini di pasta e fare delle palline, poco più grandi di una noce, cercando di arrotondarli con le mani.

    Sistemare i tetù su una teglia con della carta da forno, distanti tra loro, perché si gonfieranno in cottura.

    Passare in forno caldo a 180/190° per 20 minuti circa.

    Lasciare raffreddare.

    Per la glassa a freddo le dosi sono orientative, io vi ho dato le dosi per 100 g di zucchero, voi regolatevi in base ai biscotti che avrete da glassare.

    La potete preparare man mano che finirà la prima dose, così sarete sicuri che non ve ne avanzerà. Mettere lo zucchero a velo in una ciotola.

    Portare dell’acqua ad ebollizione, quindi versarne un primo cucchiaio nello zucchero e mescolare, aggiungerne a poco, a poco, un altro cucchiaio e continuare a mescolare.

    Se la glassa dovesse risultare troppo liquida, aggiungere altro zucchero, se, invece dovesse sembrarvi dura, aggiungere qualche altro goccio di acqua calda

    . Passare, quindi, con l’aiuto di un pennello, la glassa sui tetù e lasciare asciugare distanti uno dall’altro, magari su una gratella.

    Ora non vi resta che gustare i Tetù glassati in tutta la loro bontà!

CONSIGLI

Lo strutto può essere sostituito da 150 g di margarina.

I Tetù glassati si conservano per parecchi giorni in una scatola di latta.

Potete anche leggere: TARALLI GLASSATI
Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me.

Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE

Se volete rimanere aggiornati tramite mail con le mie ricette, Iscrivetevi alla Newsletter!

Annamaria tra forno e fornelli è anche su G+, Pinterest Twitter e Instagram seguitemi numerosi.

ENJOY E GRAZIE PER L’ATTENZIONE :)

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.