Crea sito

Minestra di zucca e lenticchie

La Minestra di zucca e lenticchie è un primo piatto saporito che a casa mia va alla grande. Lo ama particolarmente mio marito che adora qualsiasi tipo di legume. In inverno la cucino molto spesso perché una minestra di legumi come questa, specie nelle giornate particolarmente fredde e piovose, ti scalda il corpo e l’anima. Sono solita, come da tradizione di famiglia, aggiungere un po’ di spaghetti spezzati e ciò la rende ancora più buona. Dato che è il periodo delle zucche, ho aggiunto anche dei pezzetti di zucca. E mentre la Minestra di tenerume, la cui ricetta si trova Qui, è il mio piatto forte estivo, perchè fatto con la zucchina estiva, questo lo considero un piatto forte autunnale e invernale, dato che ho messo la zucca. Se volete vedere come cucino io questa minestra con zucca e lenticchie, vi invito ad entrare nella mia cucina.

minestra di lenticchie
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Minestra di zucca e lenticchie

  • 150 gLenticchie secche o una latta di lenticchie precotte
  • 300 gZucca al netto
  • 1Cipolle
  • 1Patate
  • 1 costaSedano
  • 1Carote
  • 2Pomodori pelati
  • q.b.Olio di oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe
  • 200 gSpaghetti spezzati

Cosa serve per la Minestra di zucca e lenticchie

  • 1 Tegame
  • 1 Pentola
  • 1 Coltello
  • 1 Tagliere
  • 1 Cucchiaio di legno

Preparazione della Minestra di zucca e lenticchie

  1. Per praparare questa deliziosa minestra di legumi e ortaggi, le lenticchie da utilizzare possono essere sia quelle secche, che quelle acquistate già precotte nelle lattine. Nel primo caso, le lenticchie vanno lavate e messe in una pentola con dell’acqua tiepida per un paio di ore, avendo cura che il liquido superi di tre dita i legumi.

  2. Quando le lenticchie saranno belle gonfie, metterle sul fuoco e cuocerle a fiamma moderata, aggiungendo dell’acqua tiepida poca alla volta, in modo sempre che quest’ultima le superi di poco. Continuare così, fino a cottura completa.

  3. Pulire la zucca, togliendo la buccia, i semi e i filamenti interni e, aiutandosi con un tagliere e un coltello, ridurla a cubetti. Mondare la cipolla e pelare la carota e la patata. Ridurre a pezzetti anche queste, assieme al sedano, lavato e asciugato.

  4. Mettere dell’olio in un tegame e lasciarlo scaldare. Aggiungere la cipolla e le patate e lasciare rosolare un po’. Unire anche la zucca e le altre verdure e lasciare rosolare anche queste. Ora è la volta dei pomodori, lasciarli cuocere un po’ e schiacchiarli con un cucchiaio di legno.

  5. A questo punto, aggiungere le lenticchie con la loro acqua di cottura, aggiungendone un altro po’, considerando che si dovrà aggiungere anche la pasta. Lasciare cuocere, fino a quando tutte le verdure risulteranno ben cotte.

  6. Aggiustare di sale e pepe e buttarvi dento gli spaghetti spezzati. Lasciare cuocere la pasta per il tempo indicato sulla confezione, quindi spegnere il fuoco e impiattare. La Minestra di zucca e lenticchie è pronta, non vi resta che gustarvi questa gustosa zuppa con la pasta.

    Buon appetito!

I consigli di Annamaria

Potete anche leggere: MINESTRA DI TENERUNE

Per altri PRIMI PIATTI cliccare QUI

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook ANNAMARIA TRA FORNO E FORNELLI per essere aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Se volete cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Annamaria tra forno e fornelli è anche su Pinterest Twitter Instagram seguitemi numerosi.
GRAZIE PER L’ATTENZIONE E BUONA NAVIGAZIONE

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.