Crea sito

Crispelle di riso al profumo di arancia e cannella

Le Crispelle di riso al profumo di arancia e cannella sono dei deliziosi bastoncini di riso, cotto nel latte, aromatizzato con scorza di arancia e cannella. Sono dei dolci che vengono fritti e poi, una volta freddi, si fa cadere su di essi dello zucchero a velo o una colata di miele. Le crispelle di riso sono tipiche del catanese e si facevano in occasione della festa di San Giuseppe e quindi anche per la festa del papà, ma oggi, si possono trovare e fare in qualsiasi periodo dell’anno. Se anche voi volete provare a fare queste golosità, venite con me in cucina, le prepareremo insieme.

crispelle di riso al profumo di arancia e cannella
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 Persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per le Crispelle di riso al profumo di arancia e cannella.

  • 300 gRiso per minestre
  • 900 mlLatte
  • 100 mlSucco d’arancia
  • Scorza di 2 arance
  • 1 cucchiainoSale
  • 3 cucchiaiZucchero
  • 20 gLievito di birra fresco
  • q.b.Cannella in stecche o in polvere
  • q.b.Zucchero a velo
  • q.b.Miele
  • q.b.Olio di semi di arachide
  • 150 gFarina

Cosa serve per le Crispelle di riso al profumo di arancia e cannella

  • 1 Tegame
  • 1 Tagliere
  • 1 Coltello
  • 1 Padella dai bordi alti
  • 1 Ciotola
  • Pellicola per alimenti

Preparazione delle Crispelle di riso al profumo di arancia e cannella

  1. Preparare le Crispelle di riso al profumo di arancia e cannella è davvero semplice. Per quanto riguarda l’uso delle arance, consiglio di utilizzare frutta biologica, dal momento che si andrà ad utilizzarne la buccia.

  2. Mettere sul fuoco un tegame con il latte e versarvi dentro il riso, il sale e lo zucchero. Quando il latte comincerà a sobbollire, abbassare il fuoco e aspettare, fino a quando il liquido sarà stato completamente assorbito.

  3. Aggiungere, ora, il succo di due arance e continuarne la cottura. Il riso, deve, comunque, rimanere un po’ al dente, perché continuerà a cuocere durante la frittura. Spegnere il fuoco e mettere il riso in una ciotola.

  4. Aggiungere la buccia delle arance grattugiate e la cannella (se a stecche, sminuzzarla a pezzetti molto piccoli, se è in polvere, aggiungerne un bel pizzico). Quando il riso sarà quasi freddo, aggiungere la farina e il lievito, sciolto in pochissimo latte. Mescolare bene e versare il preparato su di un tagliere infarinato, schiacciandolo e formando un parallelepipedo alto un paio di cm.

  5. Coprire con della pellicola alimentare e lasciare riposare per un paio di ore. Intanto, mettere dell’olio in una padella a bordi alti o in un tegame e lasciare scaldare. Aiutandosi con un coltello, tagliare delle strisce di impasto e lasciarle cadere nell’olio caldo, avendo cura di non metterne tante, per non fare raffreddare l’olio.

  6. Man mano che si doreranno, tirare i dolcetti fuori dall’olio e metterli su carta assorbente a perdere l’unto in eccesso. Una volta fredde, le Crispelle di riso al profumo di arancia e cannella, possono essere cosparse con zucchero a velo o si può far cadere su di esse una colata di miele.

    Buona degustazione!

I consigli di Annamaria

Potete anche leggere: Torta di riso alla cannella e marsala

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Annamaria tra forno e fornelli

Ciao a tutti. Sono Annamaria, siciliana Doc e con parecchi hobby, tra cui la passione per cucina. Questo blog è nato quasi per gioco nel Marzo del 2015 e oggi mi ritrovo con un bel po' di followers che amano le mie ricette. La mia è una cucina piuttosto semplice. Propongo ricette fattibili da tutti e forse è questo il segreto per cui alla gente piacciono. Colgo l'occasione per ringraziare chiunque entri qui e mi onora con la propria presenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.