Broccolo in pentola a pressione

Il broccolo romanesco in pentola a pressione. Sano e ricco di vitamine e sali minerali, con una cottura di pochi minuti da quando la pentola raggiunge il vapore.

Conosciuto come broccolo romano, broccolo romanesco, o anche come cavolo romano o romanesco, ed è una varietà di broccolo molto noto e amato.

Il broccolo romanesco è di colore verde chiaro e ha una struttura piramidale, con una serie di piccole rosette a spirale che si susseguono con una certa regolarità.

Ogni rosetta, inoltre, è composta da altre rosette via via più piccole.

Il broccolo deve essere amato e apprezzato perché, oltre ad avere un gradevole gustoso e sapore, ha pochissime calorie è spesso consumato nelle diete ipocaloriche.  I broccoli sono una buona fonte di ferro, potassio, calcio, selenio e magnesio, nonché di vitamine A, C, E, K e una buona gamma di vitamine del gruppo B, incluso l’acido folico.

Per di più il broccolo si presta a molte tipologie di ricette. Crudo, oppure può essere cotto al vapore, bollito, gratinato, in pinzimonio, ecc. Tuttavia si tratta di un ortaggio che merita di sicuro qualche possibilità in più nella nostra dieta ogni 100 grammi di prodotto, infatti, contengono 24 calorie.

In cucina viene utilizzato soprattutto nella preparazione di contorni, ma anche in diversi primi piatti e in preparazioni con carne e pesce.

Quando si cucinano i broccoli, e qualsiasi altro tipo di verdura, non c’è niente di peggio che servirli di un colore sbiadito e apparentemente poco sano.

Esiste un modo per preservare il verde intenso della verdura, ed è più semplice di quello che pensi.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura3 Minuti
  • Porzioni4/5
  • Metodo di cotturaPentola a pressione
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno e Primavera

Ingredienti per il Broccolo romanesco in pentola a pressione.

1 broccolo romanesco (grande)
q.b. sale
51,00 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 51,00 (Kcal)
  • Carboidrati 9,96 (g) di cui Zuccheri 2,55 (g)
  • Proteine 4,23 (g)
  • Grassi 0,56 (g) di cui saturi 0,06 (g)di cui insaturi 0,07 (g)
  • Fibre 3,90 (g)
  • Sodio 902,18 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 150 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Passaggi per il Broccolo romanesco in pentola a pressione

Procedimento per il Broccolo romanesco in pentola a pressione

Pulire il broccolo romanesco eliminando le foglie e staccando le cimette dal torsolo.

Sciacquare le cimette sotto acqua fresca corrente.

Aggiungere l’acqua nella pentola a pressione e posizionare i broccoli nel cestello per la cottura a vapore

Adagiatevi le civette del broccolo rivolte verso l’alto, perché sono la parte più delicata di questo ortaggio.

Chiudere la pentola, a fuoco alto, mandarla in pressione, poi abbassare la fiamma e procedere con la cottura per 2 minuti dal fischio (per una cottura al dente, altrimenti 3 minuti per broccoli più morbidi)

Trascorso questo tempo aprite la valvola della pressione, stando molto attenti a non scottarvi con il vapore che ne uscirà.

Inoltre è importante fermare la cottura quando la verdura è cotta alla perfezione.

Il modo migliore è immergerla in acqua freddissima. Metti il broccolo in un colino e immergili in una ciotola, o nel lavandino, con dell’acqua molto fredda. In questo modo eviterai che si scuociano e restino di un bel colore.

Scolate il broccolo in modo perfetto e conditelo nel vostro modo preferito.

Il vostro broccolo romanesco è pronto per essere consumato oppure per essere utilizzato in altre preparazioni.

Buon appetito.

Consigli

Se vuoi fare le cose da manuale, devi mettere un cucchiaio di sale ogni quattro tazze di acqua. Il sale fa da “barriera” contro il diossido di carbonio e mantiene verde la clorofilla.

Inoltre è importante fermare la cottura quando la verdura è cotta alla perfezione.

Il modo migliore è immergerla in acqua freddissima. Metti i vegetali in un colino e immergili in una ciotola, o nel lavandino, con dell’acqua molto fredda. In questo modo eviterai che si scuociano e restino di un bel colore.

Il condimento più classico è olio extravergine di oliva, un pizzico di sale e aglio affettato.

Se questa ricetta ti è piaciuta clicca su tante stelline grazie infinite.

Vi aspetto nel mio gruppo : https://www.facebook.com/groups/488624465780860

oppure nella mia pagina : https://www.facebook.com/gustoamoreefantasie

5,0 / 5
Grazie per aver votato!