Crea sito

Ricetta pasta fagioli e cozze in bianco

Ricetta pasta fagioli e cozze in bianco

Ricetta pasta fagioli e cozze in bianco un primo piatto di origine Campane. La ricetta della cucina tipica napoletana, prevede il connubio dei legumi con i frutti di mare. Una pasta che unisce il sapore di mare con quello di terra. La ricetta della pasta fagioli e cozze l’ho assaggiata, per la prima volta durante una vacanza a Pozzuoli, in un delizioso ristorantino sul mare. Ho voluto rifarla a casa, apportando qualche piccola variante. Per la ricetta di oggi ho utilizzato i fagioli neri, ma quelli consigliati per la ricetta tradizionale, sono i cannellini bianchi. Ed ho utilizzato le cozze fresche. Il formato della pasta che si utilizza, per la ricetta generalmente è un formato di pasta corto. Potete scegliere tra ditalini, pasta mista, mezze maniche. Sono buoni anche gli spaghetti spezzati a mano. A seconda dei vostri gusti, potete lasciare la pasta più o meno brodosa. Tenete conto comunque che si tratta di una preparazione simile a una zuppa. Nella ricetta originale si utilizzano anche i pomodori rossi ramati. Qui vi propongo la versione, in bianco. Il mio consiglio è che se avete a disposizione i fagioli freschi, di cucinare la vostra pasta nella loro acqua di cottura. Il gusto sarà ancora più intenso e deciso.

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la pasta fagioli e cozze in bianco

  • 400Pasta corta
  • 500 gFagioli borlotti (o cannellini cotti)
  • 500 gCozze (già pulite)
  • 1 spicchioAglio
  • 1 ciuffoPrezzemolo
  • 4 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • q.b.Sale
  • q.b.Peperoncino

Come preparare la Ricetta pasta fagioli e cozze in bianco

  1. Spazzolate e lavate bene le cozze. Mettetele in un tegame coperto a fuoco vivace e fatele aprire. Toglietele dal loro guscio e mettetele da parte in una ciotola. Filtrate il loro liquido di cottura per eliminarne la sabbia, con un colino o una garza e tenetelo da parte.

  2. Preparate un battuto di prezzemolo ed aglio e unite un peperoncino rimuovendone i semi (facoltativo). Versate il battuto in una padella con qualche cucchiaio di olio, unite le cozze e fate rosolare. Dopo un paio di minuti unite anche i fagioli. Unite anche il liquido filtrato delle cozze e fate cuocere.

  3. Nel frattempo mettete l’acqua sul fuoco per cuocere la pasta. Salate l’acqua e tuffateci la pasta, non appena bolle. Scolatela la pasta al dente (almeno un paio di minuti prima del termine della cottura)  e conservate un bicchiere di acqua di cottura.

  4. Trasferite la pasta nel tegame dove avete cotto le cozze e i fagioli e fate mantecare. Unite qualche cucchiaio di acqua di cottura, se vedete che la pasta si asciuga troppo. Spegnete il fuco e coprite con un coperchio. Lasciate riposare trenta secondi.

  5. Servite la vostra Ricetta pasta fagioli e cozze in bianco , ben calda. Aggiungete del prezzemolo fresco tritato finemente un filo d’olio extra vergine d’oliva. Sentirete che bontà.

Note

In generale la ricetta pasta e fagioli napoletana è preferibile farla con i fagioli cannelini bianchi, ma è molto saporita anche con i borlotti.

Se poi cucinate la pasta nella stessa acqua dove avete cucinato i vostri fagioli, otterrete una pasta ancora più buona.

Se decidete di cuocere la pasta nell’acqua salata, terminate la cottura mantecando con i fagioli e molluschi a fuco vivace. Potete scegliere la versione “brodosa” o la versione “asciutta”

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.