Torrone dei morti

Torrone dei morti, ricetta del torrone al cioccolato, un torrone morbido e goloso da paura, facile da fare: non ne rimarrà una sola briciola! Il Torrone dei morti è tipico di Napoli ed è usanza e tradizione regalare o comprare il torrone al cioccolato per Ognissanti e per la Commemorazione dei defunti, il 2 novembre. E’ un dolce tipico napoletano e ogni pasticceria o bancherella, in questo periodo, mette in bella mostra i proprio Torroni dei morti, che vengono venduti interi o a fette.

Viene proposto il Torrone dei morti in vari gusti: il torrone al cioccolato (con cioccolato bianco o fondete al latte), con frutta secca come nocciole o mandorle, il torrone dei morti al caffè, il torrone dei morti bianco, poi il torrone dei morti bigusto, ma anche al gusto pistacchio, fragola, Oreo, cassata, zuppa inglese, tiramisù, kinder cereali, ecc… Il più famoso è quello che vi propongo oggi: il torrone al cioccolato e nocciole (o torrone alle nocciole), che ha proprio il gusto di gianduia! Un guscio lucido e croccante di cioccolato fondente che racchiude un cuore morbido di cioccolato bianco, nutella e nocciole (chiamato anche torrone alla Nutella). Per questo è un torrone morbido e non ha nulla a che vedere con il Torrone bianco classico, a base di miele e mandorle.

Vi dico solo che il Torrone dei Morti è una cosa favolosa! Un torrone al cioccolato che vale assolutamente provare! Io vi avevo già proposto il Torrone morbido al pistacchio, ma questa volta sono andata sul classico. La preparazione è piuttosto semplice: dovrete solo fondere i cioccolati e rispettare i tempi veloci di riposo. E poi potrete gustarvelo a fette o a pezzi. Il gusto assomiglia a quello del gianduiotto o del cremino. Ed è davvero meraviglioso!

Il Torrone dei morti originale, con la ricetta napoletana, viene preparato con la Crema Alba, una crema a base di cioccolato, oli e zuccheri e si trova solo nelle pasticcerie del posto (ed è anche abbastanza cara). Potete sostituirla con la Nutella o con la vostra crema di nocciole preferita!

Ma sapete perché si chiama così? Lo so che il nome “Torrone dei morti” fa un po’ rabbrividire, ma il suo nome deriva dalla sua forma, che sembra quella di una cassa da morto o di una bara. Perfettamente in linea con la festa in cui viene offerto. A Napoli viene chiamato O murticiello”, che vuol dire “piccolo morto”. Il Torrone dei morti è un omaggio ai defunti, per rendere meno gravosa la permanenza nell’aldilà. Pensate che fino a qualche anno fa, si trovavano sulle tombe, insieme ai classici fiori e ceri, anche dei pezzetti di Torrone al cioccolato.

Ecco la ricetta del Torrone dei Morti. Provatelo, perchè è una bomba, in ogni senso! Vi risveglierà tutte le papille gustative. Perfetto anche da regalare, fa decisamente la sua figura!

Torrone dei morti ricetta
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore 50 Minuti
  • Porzioni12 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
582,45 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 582,45 (Kcal)
  • Carboidrati 46,91 (g) di cui Zuccheri 35,99 (g)
  • Proteine 9,16 (g)
  • Grassi 40,82 (g) di cui saturi 23,07 (g)di cui insaturi 15,56 (g)
  • Fibre 7,11 (g)
  • Sodio 46,27 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Torrone dei morti: ricetta e preparazione

  • 300 gcioccolato fondente
  • 400 gcioccolato bianco
  • 400 gNutella®
  • 200 gnocciole intere spellate

Come fare il Torrone dei morti

  1. Per preparare il Torrone dei morti, vi consiglio di utilizzare uno stampo di silicone 24×11 cm (come questo) oppure con decorazione ondulata (come questo), che sono comodissimi per sformare il vostro torrone al cioccolato. Io ho utilizzato uno stampo così nella ricetta del Torrone al pistacchio.

    Questa volta ho utilizzato lo stampo tronchetto Silikomart (senza il tappetino effetto legno), giusto perchè lo avevo a casa e per dare una forma più professionale, molto utilizzata nelle pasticcerie di Napoli.

  2. In ogni caso, potete utilizzare anche gli stampi di carta, da tagliare attorno per sformare il vostro torrone, oppure uno stampo rigido di alluminio (come questo), ma dovrete passare attorno con il coltello, in modo da far staccare il cioccolato dallo stampo. A Napoli esiste un vero stampo per torrone dei Morti di policarbonato trasparente, ma vi assicuro che con quelli di silicone vi troverete davvero bene.

  3. Come cioccolato fondente potete utilizzare quello da copertura oppure quello classico, anche al 60-70%. Potete utilizzare 200 g di cioccolato se volete solo rivestire la superficie e i bordi e 300 g se volete anche chiudere il fondo. Questa volta ho voluto ricoprire anche la base, ma non è obbligatorio.

  4. Fondere il cioccolato - Ricetta Torrone dei morti

    Tagliate 200 g di cioccolato fondete grossolanamente e fondetelo a bagnomaria o nel microonde.

    Leggi come sciogliere il cioccolato.

  5. Rivestire lo stampo di cioccolato - Ricetta Torrone al cioccolato

    Colate metà del cioccolato all’interno dello stampo e inclinatelo in modo che il cioccolato ricopra interamente lo stampo, sia la base che i bordi. Fate colare il cioccolato in esubero insieme a quello che avete tenuto da parte.

    Mettete lo stampo in freezer per 5 minuti.

  6. Secondo passaggio di cioccolato - Torrone di cioccolato

    Colate il resto del cioccolato e ripetete l’operazione come prima. In questo caso utilizzo un pennello da cucina per trasportare il cioccolato, dato che tende ad indurirsi subito, dato che sotto c’è l’altro strato di cioccolato freddo.

    Ponete lo stampo nuovamente in freezer per 20 minuti.

  7. Fondere il cioccolato bianco - Torrone dei morti ricetta

    Nel frattempo sciogliete il cioccolato bianco a pezzi a bagnomaria o nel microonde. Attenzione a far sciogliere piano piano il cioccolato bianco e a non surriscaldarlo troppo, dato che è più delicato, altrimenti diventa pastoso e non si scioglie più.

  8. Unire la nutella e amalgamare - Torrone morbido ricetta

    Unite al cioccolato bianco fuso anche la nutella e mescolate il tutto. Aggiungete anche le nocciole, tostate per qualche minuto in padella, in modo che sprigionino più profumo. Amalgamate bene.

  9. Versare la crema nello stampo - Torrone dei morti

    Riprendete lo stampo e versate all’interno la crema al cioccolato bianco e nutella e livellate.

  10. Far congelare e ricoprire di cioccolato - Torrone ,morbido al cioccolato

    Ponete in freezer per 2 ore o in frigorifero per 4 ore.

  11. Togliere dallo stampo - Ricetta Torrone dei morti

    Passato il tempo, sciogliete 100 g di cioccolato fondente e colatelo sul Torrone dei morti ormai freddo, facendolo scivolare lungo tutta la superficie. Rimettete in freezer per 20 minuti.

  12. Il vostro Torrone dei morti è pronto! Eliminate il cioccolato fondente in eccesso dai bordi e sformatelo sul piatto da portata, facendo sgusciare il torrone al cioccolato dal suo stampo.

  13. Torrone dei morti pronto

    Attendete 30 minuti prima di gustarlo. Poi tagliatelo a fette. Riponetelo in frigorifero, se non lo mangiate subito.

  14. Ma quanto è goloso il Torrone dei Morti? Non vi sembra davvero di mangiare un gianduiotto o un cremino? Adoroooo!

Conservazione

  1. Il Torrone dei Morti si conserva in frigo per ca. 10 giorni, coperto con della pellicola trasparente. Prima di consumarlo, è meglio tenerlo a temperatura ambiente per ca. 30 minuti.

Leyla consiglia…

Come vi dicevo, potrete trovare il Torrone dei Morti di vari gusti, cambiando il tipi di ripieno, o inserendo vari cioccolati, frutta secca o frutta candita o biscottini. Spero di potervi regalare presto altre ricette. Intanto, potete sostituire le nocciole con le mandorle, avendo anche un ottimo risultato, Oppure potete provare a sostituire la frutta secca con 200 g di Oreo spezzettati grossolanamente o con 100 g di riso soffiato (naturale), per il gusto Kinder Cereali. Potete vedere anche il mio Salame di cioccolato al riso soffiato.

Da provare anche

SALAME DI CIOCCOLATO

MATTONELLA AL CIOCCOLATO

SEMIFREDDO AL MASCARPONE (con Nutella e biscotti)

MATTONELLA DOLCE (con Oro Saiwa e mascarpone)

Da non perdere lo speciale DOLCI AL CIOCCOLATO e lo speciale TORTE AL CIOCCOLATO, con tantissime ricette per i più golosi!

***

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

***

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.