Ricciarelli

Ricciarelli, ricetta dei tipici dolci di Siena, dei biscotti morbidi alle mandorle ricoperti di zucchero a velo, che racchiudono un cuore tenero tutto da assaporare. Amo i Ricciarelli di Siena, sono di una bontà infinita e farli in casa è una grande soddisfazione!

I Ricciarelli sono caratterizzati dalla forma romboidale con gli angoli arrotondati, tanto da sembrare un chicco di riso, e dalle crepe in superficie. Un impasto profumato dalle mandorle e dall’arancia, che vi farà letteralmente innamorare, che assomiglia, in un certo senso, alle Paste di mandorla.

Alla fine realizzerete dei Ricciarelli deliziosi: è una ricetta semplice, molto simile all’originale, senza troppe complicazioni. Dovrete solo rispettare i tempi di riposo, che serviranno per avere un impasto perfetto. Ecco la ricetta dei Ricciarelli di Siena.

Siena - tipici dolci di Siena
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni18 pezzi
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ricciarelli: ricetta e preparazione

  • 250 gMandorle pelate
  • 60 gZucchero semolato
  • 40 gMiele (acacia, millefiori)
  • 35 gFarina
  • 20 mlAcqua
  • 15 gScorza di Arancia candita
  • Mezza fialetta Aroma mandorla
  • 1 cucchiainoLievito in polvere per dolci
  • 85 gZucchero a velo
  • 40 gAlbume (1 albume medio)
  • 50 gFecola di patate
  • 50 gZucchero a velo vanigliato
  • q.b.Fogli di ostia (opzionale)

Cosa vi serve…

  • Ciotola
  • Frullatore / Mixer
  • Frusta elettrica

Preparazione dei Ricciarelli di Siena

L’impasto

  1. Lavorazione delle mandorle - Ricciarelli

    Mettete in un mixer le mandorle pelate, 20 g di zucchero semolato e l’arancia candita e frullate tutto insieme, prima ad intervalli e poi di seguito fino ad ottenere la consistenza di una farina.

  2. Sciroppo di zucchero - Ricciarelli

    Adagiate in un pentolino lo zucchero rimasto (40 g) e l’acqua e scaldate a fiamma moderata per qualche minuto, per ottenere uno sciroppo di zucchero. Quando lo zucchero sarà sciolto e non più visibile, lo sciroppo è pronto.

  3. Impasto dei Ricciarelli di Siena

    Mettete le mandorle frullate in una ciotola e unite la farina, lo sciroppo di zucchero, il miele, l’aroma di mandorle e il lievito e mescolate il tutto con un cucchiaio.

  4. Coprite la ciotola con un panno umido e lasciate riposare il composto per 12 ore.

  5. Trascorso il tempo, sbattete gli albumi leggermente con delle fruste, dovranno rimane morbidi.

  6. Fase finale dell'impasto dei Ricciarelli

    Rompete l’impasto con un cucchiaio e unite gli albumi semi-montati e lo zucchero a velo.

  7. Lavorazione dell'impasto - Ricciarelli senesi

    Amalgamate il tutto prima con il cucchiaio poi con le mani. L’impasto dei Ricciarelli è pronto!

Come fare i Ricciarelli e cottura

  1. Accendete il forno statico a 150°C

    Spolverate il piano di lavoro con abbondante fecola di patate (o amido di mais), che servirà per rendere l’impasto lavorabile e non appiccicoso.

  2. Il taglio delle forme - Ricciarelli

    Appoggiate il composto sopra la fecola e formate un salame spesso 5 cm. Con un tarocco o un coltello tagliatelo a fettine di 1 cm, dovranno pesare ca. 28-30 g ognuno. E’ finalmente arrivato il momento di formare i vostri Ricciarelli.

  3. Prendete un pezzo, appoggiatelo sopra la fecola e lavoratelo con le dita, stringendo gli angoli, dando la forma romboidale o ovale (chicco di riso). Man mano appoggiate i vari ricciarelli sopra una teglia rivestita di carta da forno.

  4. Formatura dei Ricciarelli - tipici dolci di Siena

    Continuate così fino al termine dell’impasto. La ricetta originale dei Ricciarelli prevede che la base poggi su un’ostia. Dovrete quindi ritagliare i fogli di ostia con la stessa forma dei biscotti ricciarelli e poi accoppiarli. Questo servirebbe per evitare che la base si bruci in cottura: se utilizzate la fecola (o maizena), non avrete nessun problema e potrete anche risparmiarvi questo passaggio.

  5. Cottura dei Ricciarelli

    Spolverate i Ricciarelli con abbondante zucchero a velo vanigliato e infornate nel forno statico preriscaldato a 150°C per 15 minuti. I biscotti dovranno rimanere chiari e si formeranno le tipiche crepe sulla superficie.

  6. Una volta pronti, estraete la teglia e attendete 10 minuti che si raffreddino e che prendano consistenza. Ora non vi resta che gustare i vostri Ricciarelli, i dolci di Siena più buoni del mondo!

Conservazione

  1. I Ricciarelli si conservano in una scatola di latta per ca. 1 settimana, potete anche confezionarli in un vassoio per regalarli a Natale.

Leyla consiglia…

L’arancia candita dà il giusto sapore di arancia ai biscotti. Se non l’avete potete utilizzare la scorza di 1 arancia non trattata.

Se avete l’ammoniaca alimentare a casa, potete aggiungerne mezzo cucchiaino e ridurre il lievito a metà: saranno ancora più morbidi.

Se non avete lo zucchero a velo vanigliato, vi basterà aromatizzare lo zucchero a velo classico con mezza bustina di vanillina.

Da provare anche:

Biscotti morbidi alle noci

Biscotti al limone morbidissimi

Biscotti all’arancia

Da non perdere lo speciale BISCOTTI DI NATALE e lo speciale DOLCI DI NATALE con tutte le ricette del periodo.

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUIsul mio profilo Instagram.

Precedente Pettole Successivo Pasta con pesto di pistacchi e salmone

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.