Differenza tra zuppa e minestra di verdure, crema e vellutata.. e alcune curiosità

Oggi voglio parlavi della differenza tra zuppa e minestra, passato di verdura e minestrone, ma anche della differenza tra crema e vellutata di verdure. C’è una grande confusione tra questi termini e siamo nella stagione giusta per fare un po’ di chiarezza. Minestre, zuppe e vellutate di verdure sono il comfort food per eccellenza della stagione autunnale e invernale. Ci scaldano un po’, sono sane e golose. Si preparano in poco tempo e spesso fungono da piatto unico.

Differenza tra zuppa e minestra di verdure, crema e vellutata

Differenza tra zuppa e minestra di verdure, crema e vellutata

Differenza tra zuppa e minestra

La minestra è un piatto povero molto semplice e il termine deriva da minestrare, cioè amministrare, dato che veniva sempre servita e dosata dal capofamiglia. Contiene vari tipi di verdure con l’aggiunta di riso, pasta o orzo.

Leggi la ricetta della Minestra d’orzo tirolese.

La zuppa, invece, è preparata con vari ortaggi ma senza pasta e senza riso. Viene arricchita solitamente con pezzi di pane abbrustolito o crostini. Il termine zuppa deriva da suppa (in lingua gotica – da cui deriva anche Suppe, in tedesco, o Soupe, le zuppe francesi) che identificava la fetta di pane che veniva messa nella ciotola prima di versare il brodo e veniva utilizzata per assorbire il brodo, al posto del cucchiaio. Da qui il detto “Se non è zuppa, è pan bagnato”.

Le verdure utilizzate per zuppa e minestra sono in genere stagionali e variano anche dalle coltivazioni locali delle varie regioni. In Toscana, Calabria e in Sicilia vengono spesso preparate delle zuppe di legumi oppure la zuppa di cavolo nero toscana o la zuppa di fave.

La minestra è più liquida, mentre la zuppa è più densa, anche per l’aggiunta del pane che assorbe i liquidi.

Nel Nord Italia si usa preparare la minestra con l’aggiunta di riso, pasta e cappelletti. A volte viene aggiunto anche l’uovo strapazzato, per una versione ancora più ricca.

Ora che abbiamo visto la differenza tra zuppa e minestra, facciamo saltare fuori anche il minestrone! Il minestrone è un compromesso tra zuppa e minestra. E’ più denso di una minestra e spesso viene arricchito con patate e legumi (come i fagioli) e pasta.

Poi abbiamo anche il passato di verdura o passata di verdure, che è un minestrone frullato, che viene servito soprattutto ai bambini che non amano vedere le verdure a pezzi. Può essere arricchita anche con del riso.

Differenza tra crema e vellutata di verdure e legumi

Molto più difficile è trovare le differenze tra crema e vellutata che spesso vengono confuse tra di loro. La differenza principale tra una una crema di verdure e una vellutata di verdure è proprio la verdura !

La vellutata di verdure si prepara frullando al massimo 2-3 tipi di verdure o legumi, come ad es. patate e porri, patate e carote, zucchine e patate, piselli e carote, asparagi e patate, zucca e carote. La base della vellutata è composta da burro e farina, il roux, che ritroviamo anche come starter e addensante della besciamella (nella vellutata si aggiunge il brodo, nella besciamella il latte, ma il principio è lo stesso). Dopo la cottura, gli ingredienti vengono frullati insieme a panna o tuorli d’uovo che aiutano a legare la vellutata.

La crema di verdura è formata solo da 1 tipo di verdura che viene accoppiata con la patata che funge da addensante. Per legare si utilizza anche farina di riso e si può aggiungere latte o panna.

La vellutata è, in genere, più densa e avvolgente.

Leggi anche la ricetta della Crema di zucca e patate.

Le minestre

Giusto per completare il discorso, la categoria culinaria delle minestre viene suddivisa tra minestre chiare, dette minestre in brodo, con aggiunta di eventuale pasta o riso, servite in genere all’ora di pranzo, o le minestre legate, le minestre di verdure e legumi, più dense e robuste, che vengono servite all’ora di cena. D’altra parte mica vorremmo sempre mangiare “la solita minestra” ?

Tra le minestre chiare troviamo:

  • Brodo di carne, pesce o verdure
  • Bouillon (brodo di carne concentrato con legumi e aromi)
  • Consommé (concentrato o doppio concentrato di brodo chiarificato con albume d’uovo)
  • Zuppe

Tra le minestre legate troviamo:

  • Vellutate
  • Purèes di legumi
  • Creme
  • Passate

Spero di avervi fatto un po’ di chiarezza e magari di avervi fatto conoscere qualcosa di nuovo. Avete capito la differenza tra zuppa e minestra ? E la differenza tra vellutata e crema di verdura ?

Da provare anche la Minestra di riso ai 3 cereali con salsiccia e patate e la mitica Pasta e fagioli.

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

Precedente Mousse al cioccolato ricetta originale della Mousse au chocolat Successivo Vellutata di zucca e patate

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.