Charlotte alle pesche: veloce e senza cottura

Charlotte alle pesche, ricetta di una torta con le pesche leggera e fresca, un dolce con le pesche molto simile ad un tiramisu alle pesche, rigorosamente senza cottura, perfetto per questo periodo in cui le pesche sono di stagione!
La Charlotte alle pesche è composta da una corona di savoiardi e farcita con crema di ricotta e pesche fresche, tagliate a dadini. Si prepara in poco tempo e sentirete che buona! E’ anche molto carina da presentare!
Se state cercando una Torta fredda alle pesche, semplice e veloce, ecco la ricetta della Charlotte alle pesche: il perfetto dolce alle pesche per l’estate!

Charlotte alle pesche ricetta
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Porzioni8 persone
  • CucinaItaliana

Charlotte alle pesche: ricetta e preparazione

Per 1 stampo da 18 cm

  • 300 gsavoiardi
  • 250 gricotta vaccina
  • 150 gpanna fresca liquida
  • 70 gzucchero a velo
  • 5pesche noci (a pasta gialla)
  • 250 gsucco di pesca (nettare)

Preparazione della Charlotte alle pesche

  1. Per prima cosa montate la panna fresca e tenete da parte.

  2. Con le fruste elettriche lavorate a crema la ricotta con lo zucchero a velo. Incorporate a mano, con una spatola, la panna montata, con movimenti dal basso verso l’alto, in modo da garantire una bella sofficità. La crema è pronta. Mettete in frigo in attesa di preparare la base del dolce con le pesche.

  3. Preparate anche le pesche. Tre pesche noci le ho usate per la farcitura, mentre due le ho usate per la decorazione. Prendete le tre pesche noci per la farcitura e tagliatele a fettine di ca. 1 cm e poi a dadini. Se vi dà fastidio la buccia, potete anche pelare prima di tagliarle.

  4. Mettete il cerchio apribile (diametro 18 cm) direttamente sopra al vassoio da portata.

  5. Iniziate con creare la corona di biscotti attorno alla circonferenza. Prendete i savoiardi e tagliate via 1 cm dal fondo. In questo modo, non vi verrà troppo alta e i savoiardi riusciranno a stare bene in piedi.

  6. Preparazione della base - Charlotte alle pesche

    Bagnate i savoiardi “tagliati” nel succo di pesca e posizionateli in verticale uno vicino all’altro, attorno al bordo del cerchio. Riempite anche il fondo di savoiardi imbevuti di succo, cercando di tenere meno spazi vuoti possibili.

  7. Ricoprite i savoiardi con metà della crema di ricotta e poi con metà dei dadini di pesca.

  8. Farcitura della torta con le pesche - Ricetta Charlotte alle pesche

    Create un nuovo strato di savoiardi, sempre imbevuti nel succo di pesca, poi aggiungete i dadini di pesca e, infine, il resto della crema.

  9. La Charlotte alle pesche è quasi pronta !! Ora bisognerà solo decorarla !

    Lavate le due pesche noci rimaste e tagliatele a fettine (con la buccia) dello spessore di ca. 1 cm., staccandole delicatamente dall’osso centrale.

    Con un coltello affilato tagliate le fettine ancora a metà, in modo che lo spessore sia più fine e la decorazione dia ancora più risalto.

  10. Charlotte alle pesche ricetta Torta Tiramisu alle pesche

    Mettete tutte le fettine di pesca sulla superficie della torta con le pesche, leggermente sovrapposte. Completate il centro con dei piccoli dadini di pesca. Potete anche disporle a raggiera, intorno alla circonferenza, dall’esterno fino al centro.

    Mettete la Charlotte alle pesche per ca. 1 ora in frigo e poi… buon appetito !!

  11. Io la trovo un’idea molto carina e scenografica, da servire come dessert con pesche a fine pasto.

    Poi sembra davvero un tiramisu alle pesche: per farlo ancora più somigliante, potete utilizzare la crema al mascarpone senza uova.

Conservazione

  1. La Charlotte alle pesche si conserva in frigorifero per 2 giorni, meglio se coperta con pellicola o carta stagnola. Vi consiglio comunque di prepararla nello stesso giorno in cui la servirete. Si può anche congelare.

Leyla consiglia…

Come vi ho detto, potete utilizzare per la crema sia la ricotta che il mascarpone, ma anche dello yogurt: in quel caso utilizzate la ricetta della Crema allo yogurt.

Potete anche variare il tipo di frutta e utilizzare albicocche, frutti di bosco, ecc…

Per evitare che la frutta si ossidi, potete spennellarla con della gelatina per torte o utilizzare della gelatina spray. Se la servite in qualche ora, non è necessario.

Da provare anche:

Torta Charlotte alla panna e Nutella
Torta pesche e yogurt
Crostata di pesche e amaretti

Dai un’occhiata anche al mio speciale TORTE FREDDE con tantissimi dolci senza cottura.

Ricetta originale sul blog dal 09.08.2015 – ora in versione aggiornata

***

Torna alla HOME PAGE
Per non perdere nessuna ricetta, metti il “mi piace” QUI sulla mia pagina Facebook QUI sul mio profilo Instagram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Piadipizza o Piadizza: la piadina pizza veloce Successivo Cheesecake al cioccolato

13 commenti su “Charlotte alle pesche: veloce e senza cottura

  1. ilia il said:

    Ciao voglio fare questa stupenda torta per domenica e ho letto che serve il succo delle pesche, come si deve fare per ottenere questo succo si devono cuocere le pesche?

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Ilia ! Per comodità e perchè è una torta velocissima, ho utilizzato il succo di pesca pronto ! 😉 Leyla

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.