Pasta cremosa al pepe rosa e santoreggia

La pasta cremosa che vi propongo oggi deve la sua cremosità alla fonduta di formaggio Fontina che non contiene uova ne panna come la versione originale. Il sapore delicato è reso leggermente piccante dal pepe rosa e dalla santoreggia un’erba aromatica detta anche erba pepe. La pasta cremosa è on’ottima alternativa per variare la routine del nostro menu quotidiano, potete usare altri formati…e se non siete a dieta aumentarne anche la quantità. Adesso non mi resta che augurarvi Buon appetito!

Pasta cremosa al pepe rosa e santoreggia

Ingredienti per 2 persone:-

  • 160 grammi di pasta del tipo sedani oppure quella che preferite
  • 50 grammi di formaggio Fontina
  • 40 ml di latte parzialmente scremato
  • 1 cucchiaino scarso di fecola di patate
  • Sale, pepe e un pizzico di noce moscata
  • 1 cucchiaio di pepe rosa in grani
  • 1 rametto di santoreggia fresco

Procedimento:-

  • Tagliate la fontina a pezzettini piccoli, mescolate la fecola di patate nel latte freddo, per evitare la formazione di grumi e metteteli in una padellina antiaderenti.
  • Aggiungete un po di sale, un pizzico di noce moscata e un piccolo rametto di santoreggia, fate sciogliere ed amalgamare la nostra fonduta, appena densa spegnete il fuoco.
  • Togliete il rametto di santoreggia e aggiungete il pepe rosa. Lessate la pasta e conditela con la fonduta, sentirete che bontà, delicata ma saporita allo stesso tempo. Buon appetito!
  • Consigli:- Se la fonduta dovesse addensarsi troppo unite un po di acqua di cottura della pasta in dosi minime, un cucchiaino può anche bastare e mescolate.
  • La santoreggia fa parte delle erbe aromatiche perenni, vi basta piantarla una volta, anche se in inverno muore non preoccupatevi, in primavera come per magia ricrescerà.
  • Se come me avete tante piantine, prima che arrivi l’inverno tagliatele fino alla base senza strappare le radici, essiccatela al buio tritatela e conservatela in piccoli contenitori. 

Precedente Ciambelline croccanti al vino rosso Successivo Nasello all'acqua pazza, ricetta facile

Lascia un commento