Crea sito

Ricetta ‘nzuddi catanesi

La ricetta ‘nzuddi catanesi è tipica del periodo dei defunti, festa particolarmente sentita al sud e specialmente in Sicilia, dove ogni occasione è buona per mangiare qualcosa di buono.

I ‘nzuddi catanesi sono dei biscotti molto speziati che non hanno un aspetto estetico particolare, ma che sono inconfondibili, perchè caratterizzati da una mandorla posto al centro del grosso biscotto rotondo. In Sicilia infatti qualsiasi cosa sia rotonda viene associata al nome ‘nZudda.

L’origine del nome viene attribuito al nome Vincenzo, che nel dialetto viene vezzeggiato con il termine “Vincenzeddu”. Si dice infatti che i ‘Nzuddi nascono in convento di suore Vincenziane.

La ricetta de ‘Nzuddi catanesi è molto semplice da realizzare, si tratta infatti di una frolla molto speziata in cui si aggiungono farina di mandorle, cannella e a piacere anche scorzette candite di arancia.

Questi biscotti vengono accompagnati da vini liquorosi e assaporati durante i fine pasto dei catanesi, specie durante le festività dei defunti.

Prepariamoli insieme.

SEGUIMI ANCHE SULLA MIA PAGINA FACEBOOK

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni12-15 nzuddi
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gFarina 00
  • 35 gFarina di mandorle
  • 1uovo
  • 150 gZucchero
  • 1 cucchiaioMiele
  • 50 gBurro
  • cucchiainoCannella in polvere
  • 1 bicchierinoMarsala o zibibbo o rum
  • 1 cucchiainoAmmoniaca per dolci (o 2 di lievito per dolci)
  • Mandorle
  • 2 cucchiainiArancia candita (facoltativo)

Strumenti

  • Ciotola
  • Carta forno
  • Frusta
  • Teglia

Preparazione

  1. In una ciotola mettete per prima lo zucchero e unitevi l’uovo, amalgamate con una frusta i due ingredienti e unite successivamente la farina di mandorle, il burro fuso freddo, il miele, e tutti gli aromi, quindi cannella, liquore e scorzette d’arancia. Unite per ultima l’ammoniaca e la farina.

    Impastate il composto fino a che non risulti compatto e senza grumi.

  2. Una volta ottenuta la vostra pasta frolla prelevatene piccole quantità e formate delle palline, adagiatele man mano in una teglia coperta da carta forno e schiacciatele leggermente.

    Distanziate un pochino i biscotti fra loro per evitare che si attacchino durante la cottura.

    Ultimate riponendo al centro di ogni ‘nzudda una mandorla con la buccia.

    Infornate a 180°  per circa 20 minuti.

    Se cercate una versione senza burro e dal gusto intenso alle mandorle provate la ricetta della mia amica del blog “Melizie in cucina” che trovate QUI

  3. I ‘zuddi catanesi sono pronte quando risultano leggermente dorate in superficie.

    T’invito a visitare la mia pagina Facebook dove potrai trovare tante ricette sfiziose e alla portata di tutti, lascia un like ed unisciti a noi.

    Seguimi anche sugli altri social, mi trovi su Pinterest – Instagram – Twitter

    Torna alla HOME per le altre ricette

    Leggi QUI se vuoi conoscermi meglio

Pubblicato da cucinaserafina

Salve mi chiamo Maria e questo blog prende il nome della mia mamma, scomparsa troppo presto, ma che spesso rivive nella mia cucina e non solo...Naturalmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.